Newsletter

Clicking moves left

Gli Speciali 2017

 

Forum HR

Cultura e regole nella gestione delle risorse umane, evoluzione sociale e digitale, organzizazione, leve motivazionali, contratti, lavoro...

Unione Bancaria e Basilea 3

L’evento dell'ABI su risk management, capitale e vigilanza europea. 120 relatori, 12 sessioni e una tavola rotonda per fare il punto sulla...

Banche e Sicurezza

Le banche tra sicurezza fisica e digitale, sotto il ritmo incessante della trasformazione tecnologica. Come difendersi dalle nuove minacce?

Funding & Capital Markets

I contenuti della IV edizione dell'evento ABI sugli strumenti di funding a disposizione di banche e imprese, sul mercato dei capitali e...

Dimensione Cliente

Il cliente non cerca più prodotti o servizi ma una Customer Journey. Si muove da questo imperativo la nuova edizione del convegno dedicato...

Forum ABI Lab

Bank to the future - Il viaggio nell'ecosistema digitale di ABI Lab nelle 2 giornate di Milano del 21 e 22 marzo - Le videointerviste e i...

Clicking moves right

Home > Sicurezza

Sicurezza
Invia Stampa
A che ora e quali armi? Le modalità di rapina in dettaglio

A che ora e con quali armi? Il dettaglio delle rapine

Uno o due criminali al massimo con armi bianche o da fuoco che si presentano quasi sempre a ridosso dell’orario di chiusura: questi i principali elementi che ….
Massimo Zaurrini
Analizzando gli ultimi dati nazionali disponibili dell'Osservatorio intersettoriale sulla criminalità predatoria emerge come, in particolare, le rapine commesse ai danni delle banche, delle tabaccherie e degli esercizi commerciali sono state effettuate prevalentemente da due rapinatori (con una percentuale massima che arriva al 59% per le rapine in tabaccheria), mentre nelle rapine in farmacia, nella maggior parte dei casi, ha agito un solo malvivente (71%).
Una forte differenza è stata riscontrata, invece, per quanto riguarda la tipologia di armi utilizzate .
Da un lato la percentuale di rapine in cui sono state adoperate armi da fuoco è relativamente bassa per le banche (21%) e le farmacie (26%), dall’altro, negli altri comparti tali rapine hanno rappresentato la modalità prevalente di esecuzione. Le rapine con armi da fuoco, infatti, hanno rappresentato il 73% dei casi per le tabaccherie, il 70% per le imprese della Grande distribuzione organizzata (Gdo), il 52% per gli uffici postali e il 41% per gli esercizi commerciali.
Per le rapine in banca e agli uffici postali si segnala un incremento dei casi effettuati senza armi e con le sole minacce verbali, che sono stati pari, rispettivamente, al 28% e al 31%.
E’ emersa, infine, una forte concentrazione delle rapine negli orari del tardo pomeriggio/serali: tra le 17 e le 20 è stato commesso il 70% delle rapine in farmacia e il 53% delle rapine ai danni degli esercizi commerciali, mentre il 55% delle rapine in tabaccheria è stato commesso tra le 18 e le 21.
Per le banche l’orario viene anticipato a ridosso del primo pomeriggi, confermando, comunque, come l’orario di chiusura della singola attività (sia essa bancaria o commerciale) rappresenti il momento di rischio maggiore.
24 Aprile 2012

Articoli correlati

 

Guida Tassazione 2017

Sullo scaffale

Elenco degli Sportelli Bancari 2017

Elenco degli Sportelli Bancari 2017

In 640 pagine, il panorama più esauriente delle 28.000 filiali e dei 1.400 negozi finanziari operanti in Italia, contenente le principali informazioni ...

Convegni ABI

CREDITO AL CREDITO 2017

CREDITO AL CREDITO 2017

Roma, Palazzo Altieri - 26 e 27 ottobre 2017