21 Luglio 2018 / 01:35
ABI e DIA al lavoro contro la criminalità

 
Sicurezza

ABI e DIA al lavoro contro la criminalità

di Rosangela Iannicelli - 17 Ottobre 2013
Più innovazione nel settore della Giustizia e più collaborazione per combattere la criminalità organizzata
Il Presidente dell’ABI Antonio Patuelli ha incontrato il Direttore della DIA Arturo De Felice per assicurare l’impegno delle banche e dell’ABI per l’innovazione dell’organizzazione giudiziaria e per un confronto su nuove forme di collaborazione per il contrasto alla criminalità organizzata. Banche e Giustizia è un binomio che funziona e che vede il mondo bancario impegnato in prima fila a sostegno del mondo della giustizia anche attraverso una serie di nuove iniziative. Questo il tema al centro dell’incontro tra l'ABI e la Direzione Investigativa Antimafia.
“Le banche sono impegnate in un’intensa e proficua collaborazione con Magistratura e Forze dell’ordine”, ha dichiarato Patuelli, “Il nostro comune obiettivo è rafforzare e intensificare la collaborazione tra banche, magistratura e forze dell’ordine per sempre nuove iniziative contro la criminalità. Un sistema giudiziario moderno è un fattore cruciale di competitività per il nostro sistema economico”.
Nell’ottica di perseguire una maggiore efficienza degli strumenti di indagine, l’ABI chiede sia data quanto prima attuazione alla norma che consente l’utilizzo, anche nelle indagini penali, della procedura telematica in uso per le indagini tributarie. Numerose le forme di collaborazione che si stanno sviluppando tra l'ABI, il mondo bancario e la Giustizia:
  • la diffusione del Processo Civile Telematico;
  • la collaborazione per il funzionamento del Fondo Unico Giustizia;
  • il Protocollo per la gestione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata;
  • il contributo per la realizzazione del sistema telematico delle indagini finanziarie a fini fiscali;
  • la costituzione dell’Archivio dei rapporti finanziari.
Nella prospettiva di modernizzazione, un contributo importante viene dalla attività del Consorzio CBI che, con la sua moderna infrastruttura, rende sempre più efficiente il dialogo tra intermediari, pubblica amministrazione e organi inquirenti. Un modello per future iniziative il progetto internazionale Capaci che consente al MEF il monitoraggio dei movimenti finanziari connessi alla realizzazione di grandi opere pubbliche impedendo l’infiltrazione di capitali di origine illecita.
CONTENUTI CORRELATI

Tutte le novità di Banche e Sicurezza 2018

Per affrontare il nuovo scenario caratterizzato da confini sempre più labili tra sicurezza fisica e digitale, le aziende propongono nuove soluzioni...

Branch Transformation e sicurezza fisica

L’evoluzione della sicurezza fisica nelle banche italiane sotto la spinta del digitale e le nuove misure per il contenimento dei rischi, come il...

Lo zen e l’arte della sicurezza

Nell’ambito del progetto Events in Art di ABIServizi, finalizzato a unire il mondo finanziario con quello artistico, i temi di Banche e Sicurezza...

La sicurezza in 7 passi

Gli account privilegiati sono un obiettivo prioritario della criminalità cyber. Andrea Argentin di CyberArk spiega cosa devono fare le banche per...
ALTRI ARTICOLI

 

Il lato oscuro delle intelligenze artificiali

Gli algoritmi ci stanno regalando conquiste positive in tanti campi, compreso quello della finanza e dei pagamenti. Ma bisogna stare attenti ai...

 
Pagamenti

Nuovo record: oltre il 95% dei clienti usa web e Atm

E' un vero boom per il mobile banking, salito in pochi anni dal 6 al 31%, e per l'Internet banking (dal 42 al 59%). Anche in Italia la user experience...

 

Luciano Floridi: «I pagamenti daranno all’Italia un digital shock»

Il filosofo italiano, docente dell’Oxford Internet Institute e direttore del Digital Ethics Lab, il 7 novembre sarà tra i protagonisti della...
Bancaforte TV
Gli effetti dirompenti della direttiva sul settore saranno al centro dell'edizione 2018, insieme ai nuovi...
Bancaforte TV
Secondo Salvatore Poloni, Condirettore Generale di Banco BPM, il welfare delle banche continua ad evolversi e...