23 Luglio 2018 / 08:13
Assintel Report: mercato IT in ripresa

 
Fintech

Assintel Report: mercato IT in ripresa

20 Aprile 2011
+ 13,2% nel primo trimestre 2011. La crescita trainata dagli investimenti di Banche e Industria
Non segna ancora bel tempo il barometro dell’Assintel, ma tutto fa credere che il peggio sia passato. I dati sull’andamento del mercato IT nel primo trimestre 2011, rivelati nelle consuete anticipazioni di primavera, hanno fatto segnare un incoraggiante +13,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. E anche se siamo lontani dai valori pre-crisi, c’è fiducia che nel secondo semestre dell’anno il trend positivo si possa finalmente consolidare e si possa tornare ai valori di due anni fa.
A trainare il fatturato del settore nel primo trimestre è stata soprattutto la crescita del software (+19,2%) e dei servizi IT (+14,4%), mentre in coda troviamo ancora l’hardware (+6,9%). I grandi spender, Banche e Industria, che da soli coprono oltre il 40% della spesa IT in Italia, hanno ripreso a investire. E le imprese più grandi, grazie ad una gestione oculata dei budget e della spesa ricorrente, prevedono un 8% di spesa dedicata a nuovi progetti IT: “questo è il vero segnale positivo, la rondine che fa primavera, perché ci dice che finalmente si torna a parlare di Innovazione nel senso strategico del termine”, ha commentato Alfredo Gatti, managing partner di Nextvalue, che ha realizzato la ricerca.
In complesso si prevede che dal terzo trimestre la spesa IT riprenderà progressivamente consistenza (+1,3%) fino ad arrivare al +5,4% del quarto trimestre: l’anno dovrebbe così chiudersi quasi in pareggio (+7,4%) rispetto alle perdite del 2010. Restano all’orizzonte le incertezze macro economiche legate a quanto accaduto in Giappone e nel Maghreb, che però non impattano direttamente sul nostro mercato IT e quindi non dovrebbero avere particolare rilevanza.
“L’elemento più significativo di questi mesi è l’inversione di tendenza generale del mercato. Ma se leggiamo i fenomeni nel dettaglio, ci preoccupa il ritardo della ripresa italiana rispetto agli altri Paesi, sintomo di quelle carenze di politiche sistemiche di sviluppo fondate sull’innovazione che lamentiamo ormai da alcuni anni” ha dichiarato Giorgio Repari, Presidente di Assintel.
A livello geografico, sarà il Nord Ovest del Paese a trainare la spesa tecnologica (+7,8% a livello annuo) con investimenti pari al 34% del totale Italia, mentre il Centro crescerà più di tutti in termini di velocità di ripresa degli investimenti (+9,7%). La ripresa sarà più lenta nel Nord Est (+6,5%) e soprattutto nel Sud (+6,3%), penalizzato anche da un “canale” dell’offerta IT meno strutturato.
Al di là dei numeri, quello che emerge dai primi dati del Report Assintel (la cui presentazione annuale è fissata per ottobre) è un mercato che opera in un contesto profondamente cambiato, dove la pressione competitiva è massima e domanda e offerta interagiscono come mai in passato sulle reti dell’informazione condivisa, che diviene asset strategico produttore di valore. Social Media, Cloud e Mobile Computing – affermano gli esperti Assintel - sono le parole d’ordine: processi che determinano lo sviluppo tecnologico e, contemporaneamente, tecnologie che facilitano i processi. E il fattore competitivo discriminante è la variabile “velocità”.
CONTENUTI CORRELATI

People-First Strategy, i 5 passi da compiere

Nei prossimi anni anche nelle banche cambieranno skill e professionalità, con attività destinate a sparire o a essere automatizzate e altre, nuove,...

Le sei nuove professioni della Banca Intelligente

Per implementare le nuove opportunità dell’Artificial Intelligence servono nuovi professionisti capaci di far interagire mondo fisico e mondo...

Design: al cliente piace toccare

È boom a Milano del Salone del Mobile, il più importante evento mondiale nel settore dell'arredo. Uno dei punti di forza del Made in Italy, ma dove...

La banca? Non farà solo la banca …

Ragionare come piattaforma aperta e dialogare con aziende terze per fornire servizi sempre più evoluti al cliente. Come fa l’iPhone grazie alle...
ALTRI ARTICOLI

 

Il lato oscuro delle intelligenze artificiali

Gli algoritmi ci stanno regalando conquiste positive in tanti campi, compreso quello della finanza e dei pagamenti. Ma bisogna stare attenti ai...

 
Pagamenti

Nuovo record: oltre il 95% dei clienti usa web e Atm

E' un vero boom per il mobile banking, salito in pochi anni dal 6 al 31%, e per l'Internet banking (dal 42 al 59%). Anche in Italia la user experience...

 

Luciano Floridi: «I pagamenti daranno all’Italia un digital shock»

Il filosofo italiano, docente dell’Oxford Internet Institute e direttore del Digital Ethics Lab, il 7 novembre sarà tra i protagonisti della...
Bancaforte TV
Gli effetti dirompenti della direttiva sul settore saranno al centro dell'edizione 2018, insieme ai nuovi...
Bancaforte TV
Secondo Salvatore Poloni, Condirettore Generale di Banco BPM, il welfare delle banche continua ad evolversi e...