Newsletter

Clicking moves left

Gli Speciali 2017

 

Forum HR

Cultura e regole nella gestione delle risorse umane, evoluzione sociale e digitale, organzizazione, leve motivazionali, contratti, lavoro...

Unione Bancaria e Basilea 3

L’evento dell'ABI su risk management, capitale e vigilanza europea. 120 relatori, 12 sessioni e una tavola rotonda per fare il punto sulla...

Banche e Sicurezza

Le banche tra sicurezza fisica e digitale, sotto il ritmo incessante della trasformazione tecnologica. Come difendersi dalle nuove minacce?

Funding & Capital Markets

I contenuti della IV edizione dell'evento ABI sugli strumenti di funding a disposizione di banche e imprese, sul mercato dei capitali e...

Dimensione Cliente

Il cliente non cerca più prodotti o servizi ma una Customer Journey. Si muove da questo imperativo la nuova edizione del convegno dedicato...

Forum ABI Lab

Bank to the future - Il viaggio nell'ecosistema digitale di ABI Lab nelle 2 giornate di Milano del 21 e 22 marzo - Le videointerviste e i...

Clicking moves right

Home > Tecnologie

Tecnologie
Invia Stampa
Assintel Report: mercato IT in ripresa

Assintel Report: mercato IT in ripresa

+ 13,2% nel primo trimestre 2011. La crescita trainata dagli investimenti di Banche e Industria
Non segna ancora bel tempo il barometro dell’Assintel, ma tutto fa credere che il peggio sia passato. I dati sull’andamento del mercato IT nel primo trimestre 2011, rivelati nelle consuete anticipazioni di primavera, hanno fatto segnare un incoraggiante +13,2% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. E anche se siamo lontani dai valori pre-crisi, c’è fiducia che nel secondo semestre dell’anno il trend positivo si possa finalmente consolidare e si possa tornare ai valori di due anni fa.
A trainare il fatturato del settore nel primo trimestre è stata soprattutto la crescita del software (+19,2%) e dei servizi IT (+14,4%), mentre in coda troviamo ancora l’hardware (+6,9%). I grandi spender, Banche e Industria, che da soli coprono oltre il 40% della spesa IT in Italia, hanno ripreso a investire. E le imprese più grandi, grazie ad una gestione oculata dei budget e della spesa ricorrente, prevedono un 8% di spesa dedicata a nuovi progetti IT: “questo è il vero segnale positivo, la rondine che fa primavera, perché ci dice che finalmente si torna a parlare di Innovazione nel senso strategico del termine”, ha commentato Alfredo Gatti, managing partner di Nextvalue, che ha realizzato la ricerca.
In complesso si prevede che dal terzo trimestre la spesa IT riprenderà progressivamente consistenza (+1,3%) fino ad arrivare al +5,4% del quarto trimestre: l’anno dovrebbe così chiudersi quasi in pareggio (+7,4%) rispetto alle perdite del 2010. Restano all’orizzonte le incertezze macro economiche legate a quanto accaduto in Giappone e nel Maghreb, che però non impattano direttamente sul nostro mercato IT e quindi non dovrebbero avere particolare rilevanza.
“L’elemento più significativo di questi mesi è l’inversione di tendenza generale del mercato. Ma se leggiamo i fenomeni nel dettaglio, ci preoccupa il ritardo della ripresa italiana rispetto agli altri Paesi, sintomo di quelle carenze di politiche sistemiche di sviluppo fondate sull’innovazione che lamentiamo ormai da alcuni anni” ha dichiarato Giorgio Repari, Presidente di Assintel.
A livello geografico, sarà il Nord Ovest del Paese a trainare la spesa tecnologica (+7,8% a livello annuo) con investimenti pari al 34% del totale Italia, mentre il Centro crescerà più di tutti in termini di velocità di ripresa degli investimenti (+9,7%). La ripresa sarà più lenta nel Nord Est (+6,5%) e soprattutto nel Sud (+6,3%), penalizzato anche da un “canale” dell’offerta IT meno strutturato.
Al di là dei numeri, quello che emerge dai primi dati del Report Assintel (la cui presentazione annuale è fissata per ottobre) è un mercato che opera in un contesto profondamente cambiato, dove la pressione competitiva è massima e domanda e offerta interagiscono come mai in passato sulle reti dell’informazione condivisa, che diviene asset strategico produttore di valore. Social Media, Cloud e Mobile Computing – affermano gli esperti Assintel - sono le parole d’ordine: processi che determinano lo sviluppo tecnologico e, contemporaneamente, tecnologie che facilitano i processi. E il fattore competitivo discriminante è la variabile “velocità”.
20 Aprile 2011

Articoli correlati

 

  • Al Salone l'auto del futuro

    Giovedì 23 novembre Bancaforte presenta al Salone dei Pagamenti il workshop sulle “connected car” e sulla forte integrazione con i sistemi...

Guida Tassazione 2017

Sullo scaffale

Elenco degli Sportelli Bancari 2017

Elenco degli Sportelli Bancari 2017

In 640 pagine, il panorama più esauriente delle 28.000 filiali e dei 1.400 negozi finanziari operanti in Italia, contenente le principali informazioni ...

Convegni ABI

CREDITO AL CREDITO 2017

CREDITO AL CREDITO 2017

Roma, Palazzo Altieri - 26 e 27 ottobre 2017