23 Luglio 2018 / 02:20
Atti notarili, estesa la trasmissione telematica
Dematerializzazione

 
Imprese

Atti notarili, estesa la trasmissione telematica

23 Luglio 2012
Dal 19 settembre tutti gli Uffici provinciali dell'Agenzia del Territorio potranno ricevere le copie autenticate predisposte dai notai con strumenti informatici e firma digitale
Nuovo passo avanti nel processo di digitalizzazione e semplificazione della Pubblica Amministrazione. A partire dal prossimo 19 settembre, tutti gli Uffici provinciali dell'Agenzia del Territorio potranno ricevere per via telematica gli atti notarili, estendendo una sperimentazione già avviata il 29 dicembre 2010 a Bologna, Firenze, Lecce e Palermo e, sulla base dei risultati positivi ottenuti, dal 29 settembre 2011 adottata con successo anche a Milano, Napoli, Roma e Torino.
Il Direttore dell’Agenzia del Territorio, Gabriella Alemanno (in foto) e il Direttore Generale della Giustizia Civile del Dipartimento per gli Affari di Giustizia del Ministero competente, MariaTeresa Saragnano, hanno infatti sottoscritto Provvedimento interdirigenziale che estende la facoltà di trasmissione telematica ad altri 91 Uffici provinciali, oltre agli 8 iniziali. Tutti i notai italiani potranno dunque adottare la nuova modalità per inviare gli atti notarili a tutti i 138 reparti Servizi di pubblicità immobiliare, ampliando fortemente l’ambito di applicazione di questa importante innovazione. Rimangono esclusi solo gli Uffici provinciali di Trento, Bolzano, Trieste e Gorizia ove vige il sistema tavolare.
Nel dettaglio, la trasmissione telematica riguarda la copia autenticata di un atto notarile predisposta per intero con strumenti informatici e con l’uso della firma digitale. Per ogni nota trasmessa, l’Agenzia del Territorio restituisce, sempre in via telematica, un certificato di eseguita formalità provvisto anch’esso di firma digitale. Nel caso di irregolare funzionamento del servizio telematico, l’Agenzia assicura comunque l’eseguibilità degli adempimenti, tramite presentazione di copia conforme e cartacea dell’atto notarile, nonché la restituzione del certificato di eseguita formalità.
Con l’estensione della trasmissione telematica degli atti notarili a tutti gli Uffici provinciali, l’Agenzia del Territorio e il Consiglio Nazionale del Notariato portano avanti il progetto di semplificazione dei procedimenti amministrativi, attraverso l’uso dei mezzi informatici, già avviato negli anni precedenti, rafforzando in tal modo anche la collaborazione a favore dell’utenza.
«L’Agenzia del Territorio - ha commentato Alemanno - ha raggiunto in tempi brevi un altro importante obiettivo. L’estensione ai notai che operano su tutto il territorio nazionale della facoltà di trasmettere il “titolo” per via telematica rappresenta un’ulteriore semplificazione delle procedure amministrative nel comparto immobiliare a vantaggio del sistema Paese».
«Siamo molto soddisfatti di questo importante provvedimento - ha dichiarato Giancarlo Laurini, presidente del Consiglio Nazionale del Notariato - che, grazie alla collaborazione con l’Agenzia del Territorio e il Ministero della Giustizia e agli investimenti tecnologici del Notariato (circa 18 milioni di euro in 12 anni), consentirà il completamento del processo di informatizzazione delle procedure di registrazione e trascrizione degli atti pubblici nei registri immobiliari e al Catasto, portando immediati vantaggi ai cittadini e al sistema economico nazionale».
Agenzia del Territorio, sempre più pagamenti online sul Portale
Successo crescente per il servizio “Pagamenti da Portale CBI” reso operativo lo scorso 2 aprile grazia alla collaborazione tra ABI e Agenzia del Territorio (leggi la notizia su bancaforte.it). Secondo quanto riportato dalla newsletter CBI, sono già oltre 700 i bonifici online effettuati tramite il Portale per un controvalore superiore a 260mila euro e il loro numero aumenta del 190% su base mensile. Inoltre, altri istituti finanziari stanno completando le procedure di test necessarie all'adesione al servizio e si aggiungeranno ai 35 che già partecipano all'iniziativa, estendendo ulteriormente la base degli utenti potenziali.
CONTENUTI CORRELATI

Pagamenti, la sfida della blockchain

Costruire un sistema dei pagamenti unico e universale, con transazioni più rapide, riduzione dei costi operativi e più sicurezza nella gestione...

Pagamenti digitali, tutta questione di "esperienza"

Sotto la spinta normativa e dei Millennials, inizia a farsi strada anche in Italia il modello di open banking, l'ecosistema digitale che vede al...

L'Internet of Things entra in banca

Pagare con il proprio smartwatch o con altri indossabili, o addirittura pagare senza accorgersi di farlo, non è più fantascienza. È la realtà che...

Pagamenti innovativi, le banche diventano piattaforma

Deloitte analizza i possibili sviluppi del rapporto tra banche e Fintech nell'ambito dei sistemi di pagamento e lancia la sfida: entrare nella...
ALTRI ARTICOLI

 

Il lato oscuro delle intelligenze artificiali

Gli algoritmi ci stanno regalando conquiste positive in tanti campi, compreso quello della finanza e dei pagamenti. Ma bisogna stare attenti ai...

 
Pagamenti

Nuovo record: oltre il 95% dei clienti usa web e Atm

E' un vero boom per il mobile banking, salito in pochi anni dal 6 al 31%, e per l'Internet banking (dal 42 al 59%). Anche in Italia la user experience...

 

Luciano Floridi: «I pagamenti daranno all’Italia un digital shock»

Il filosofo italiano, docente dell’Oxford Internet Institute e direttore del Digital Ethics Lab, il 7 novembre sarà tra i protagonisti della...
Bancaforte TV
Gli effetti dirompenti della direttiva sul settore saranno al centro dell'edizione 2018, insieme ai nuovi...
Bancaforte TV
Secondo Salvatore Poloni, Condirettore Generale di Banco BPM, il welfare delle banche continua ad evolversi e...