Newsletter

Clicking moves left

Gli Speciali 2017

 

Forum HR

Cultura e regole nella gestione delle risorse umane, evoluzione sociale e digitale, organzizazione, leve motivazionali, contratti, lavoro...

Unione Bancaria e Basilea 3

L’evento dell'ABI su risk management, capitale e vigilanza europea. 120 relatori, 12 sessioni e una tavola rotonda per fare il punto sulla...

Banche e Sicurezza

Le banche tra sicurezza fisica e digitale, sotto il ritmo incessante della trasformazione tecnologica. Come difendersi dalle nuove minacce?

Funding & Capital Markets

I contenuti della IV edizione dell'evento ABI sugli strumenti di funding a disposizione di banche e imprese, sul mercato dei capitali e...

Dimensione Cliente

Il cliente non cerca più prodotti o servizi ma una Customer Journey. Si muove da questo imperativo la nuova edizione del convegno dedicato...

Forum ABI Lab

Bank to the future - Il viaggio nell'ecosistema digitale di ABI Lab nelle 2 giornate di Milano del 21 e 22 marzo - Le videointerviste e i...

Clicking moves right

Home > Sicurezza

Sicurezza
Invia Stampa
Bancomat nel mirino, tra attacchi fisici e clonazioni

Bancomat nel mirino, tra attacchi fisici e clonazioni

È l’unico dato in controtendenza. Gli attacchi agli Atm nel 2011, 405 in tutto, sono rimasti stabili rispetto al 2010. Un calo troppo modesto per essere interpretato come un’inversione di tendenza
Massimo Zaurrini
È l’unico dato in controtendenza. Il numero di attacchi ai bancomat nel 2011, 405 attacchi totali, è rimasto stabile rispetto a quello del 2010, con 410 attacchi tentati. “Ormai c’è molto più contante negli Atm che nelle agenzie” spiega Marco Iaconis, direttore dell’Osservatorio per la sicurezza fisica dell’Abi (Ossif). Il -1% registrato tra il 2011 e il 2010, infatti, rappresenta un calo troppo modesto per poter essere interpretato come un’inversione di quella tendenza che negli ultimi anni ha visto crescere gli attacchi agli Atm. A dimostrarlo è anche il dato relativo al bottino medio degli attacchi che vede una media di 43.000 euro per i bancomat a fronte di una media di 23.000 euro per le rapine in banca. Tuttavia proprio il dato del bottino medio negli attacchi ai bancomat ha fatto registrare un calo importante (-21,4%) lo scorso anno rispetto al 2010, quando la media dei soldi sottratti superava i 55.000 euro.
Dei 405 attacchi totali tentati in Italia contro gli Atm sono 209 quelli riusciti.
L’attacco ai bancomat risulta particolarmente diffuso nel centro-nord del paese: l’Emilia Romagna, con 91 attacchi tentati (42 dei quali riusciti), è la regione maggiormente interessata dal fenomeno. Seguono il Veneto con 82 (50 portati a termine), la Lombardia con 60, il Piemonte con 52, la Campania con 38 e la Toscana con 28. Tutte le altre regioni – tranne Lazio e Marche, rispettivamente con 12 e 11 eventi - hanno fatto registrare un numero di attacchi inferiore ai 10.
Le province più colpite sono quelle di Torino (30 attacchi tentati), Bologna (29), Milano (27), Napoli e Padova (23).
2 Aprile 2012

Articoli correlati

 

Guida Tassazione 2017

Sullo scaffale

Elenco degli Sportelli Bancari 2017

Elenco degli Sportelli Bancari 2017

In 640 pagine, il panorama più esauriente delle 28.000 filiali e dei 1.400 negozi finanziari operanti in Italia, contenente le principali informazioni ...

Convegni ABI

CREDITO AL CREDITO 2017

CREDITO AL CREDITO 2017

Roma, Palazzo Altieri - 26 e 27 ottobre 2017