22 Luglio 2018 / 16:45
Carte e contante: una sfida a tutto campo
Carte e contante: una sfida a tutto campo
Sono tanti i temi interessanti che emergono dall’indagine ABI-Ipsos: crescita costante dei pagamenti digitali, comportamenti, ritrosie ed ottimismi da parte degli esercenti. Con un segnale chiaro: è solo questione di tempo ma a breve la maggior parte delle transazioni avverrà tramite strumenti elettronici. Con un ruolo minoritario del contante, secondo il 57% degli esercenti e il 62% dei consumatori. Il rapporto tra il vecchio e caro contante e i nuovi pagamenti sarà al centro del Salone dei Pagamenti …
"Grande è la confusione sotto il cielo: la situazione è eccellente” affermava il Grande Timoniere: e di certo la situazione attuale denota poco ordine e molto caos, che potrebbe essere l’inizio di un entusiasmante momento di sviluppo. L’indagine condotta da Ipsos per l’ABI ha messo a fuoco diverse credenze e comportamenti che fanno prefigurare la direzione che il fenomeno del pagamento elettronico potrà intraprendere.
Innanzitutto la diffusione degli strumenti di pagamento diversi dal contante cresce sempre di più: aumentano le carte (+6% previsione sulla chiusura 2016), e parimenti il transato per carta (+3% in previsione 2016), con un ruolo in primo piano delle carte di debito nel determinare la crescita del canale intorno al +10% (previsione sulla chiusura 2016). Ma cosa sia una carta di debito non tutti lo sanno: 7 Italiani su 10 dichiarano di utilizzare il "Bancomat”, ma solo 5 su 10 dichiarano di usare carte di debito! Si potrebbe quindi dire: molto affetto, ma scarsa conoscenza, perché questo dato, se da una parte denota la forza del marchio, dall’altra fa comprendere quanto il termine carta di debito sia ancora non "parlante” per molti italiani.
Altro segnale contraddittorio lo si rivela analizzando i comportamenti di pagamento da parte degli esercenti, siano essi commercianti, autonomi, artigiani, professionisti: molti di essi utilizzano la carta di credito, di debito e la prepagata per i propri acquisti personali, riconoscendone quindi i vantaggi e la comodità; al contempo, non tutti costoro sono disponibili a proporre con entusiasmo la stessa possibilità ai propri clienti. In generale gli esercenti preferiscono il contante per le piccole somme e gli strumenti elettronici per i grandi importi (48%), coloro che preferiscono il contante (il 27%) sopravanzano di poco coloro che hanno una netta preferenza per gli strumenti elettronici (il 25%).
La ritrosia verso le carte di pagamento colpisce molti esercenti, nonostante l’evidenza che i più soddisfatti dell’andamento dei propri affari sono proprio coloro che accettano mediamente più sistemi di pagamento elettronico (in media 1,4 sistemi, valore che sale a 2,4 includendo bonifici e addebiti diretti), mentre i meno soddisfatti tendono ad accettare meno tali metodi di pagamento (mediamente 1,1, valore che sale a 2,1 includendo bonifici e addebiti diretti). Inoltre coloro che accettano pagamenti contactless sono più ottimisti: il 44% prevede un miglioramento, contro il 29% di chi non li accetta.
Maggiore è l’apertura verso le nuove modalità di pagamento, più sereno appare il futuro!
Per la maggior parte di cittadini ed esercenti è comunque solo questione di tempo: a breve la maggior parte delle transazioni avverrà tramite strumenti elettronici. Infatti il 57% degli esercenti e il 62% dei consumatori ritiene che nel prossimo futuro il contante avrà un ruolo minoritario; solo per il 13% degli esercenti e per l’11% dei cittadini il contante rimarrà più importante dei pagamenti elettronici, per i restanti continuerà a convivere con i pagamenti elettronici. "Il mondo progredisce, l'avvenire è radioso. Nessuno può cambiare questo orientamento della storia”, sempre per citare il Grande Timoniere.
Andrea Alemanno – Group Director Ipsos Public Affairs

Il 7, 8 e 9 novembre 2018 al MiCo torna Il Salone dei Pagamenti – Payvolution, il più importante evento italiano sull'innovazione e i pagamenti promosso dall'Associazione Bancaria Italiana per favorire lo sviluppo, diffondere la conoscenza e dare spazio alle persone che lavorano per rendere il futuro alla portata di tutti.
Tre giorni di presentazioni, incontri e opportunità per presentare a professionisti e cittadini le tendenze, gli strumenti e le nuove tecnologie dei pagamenti grazie al contributo di esperti del mondo delle Istituzioni, della Pubblica Amministrazione, dell'Accademia e di imprese bancarie e non.
Il futuro passa ancora una volta da qui ed è sempre più sicuro, semplice e trasparente. Ti aspettiamo, la partecipazione è gratuita. Per registrarti clicca qui

#salonepagamenti2018 #payvolution

CONTENUTI CORRELATI

Il lato oscuro delle intelligenze artificiali

Gli algoritmi ci stanno regalando conquiste positive in tanti campi, compreso quello della finanza e dei pagamenti. Ma bisogna stare attenti ai...

Nuovo record: oltre il 95% dei clienti usa web e Atm

E' un vero boom per il mobile banking, salito in pochi anni dal 6 al 31%, e per l'Internet banking (dal 42 al 59%). Anche in Italia la user experience...

Luciano Floridi: «I pagamenti daranno all’Italia un digital shock»

Il filosofo italiano, docente dell’Oxford Internet Institute e direttore del Digital Ethics Lab, il 7 novembre sarà tra i protagonisti della...

Instant payments, 3 nuove banche italiane operative sulla piattaforma RT1

Dal 10 luglio anche Popolare di Sondrio, Crédit Agricole Cariparma e Fineco offrono il servizio di bonifico istantaneo. Salgono a 28 le banche...
ALTRI ARTICOLI

 

Il lato oscuro delle intelligenze artificiali

Gli algoritmi ci stanno regalando conquiste positive in tanti campi, compreso quello della finanza e dei pagamenti. Ma bisogna stare attenti ai...

 
Pagamenti

Nuovo record: oltre il 95% dei clienti usa web e Atm

E' un vero boom per il mobile banking, salito in pochi anni dal 6 al 31%, e per l'Internet banking (dal 42 al 59%). Anche in Italia la user experience...

 

Luciano Floridi: «I pagamenti daranno all’Italia un digital shock»

Il filosofo italiano, docente dell’Oxford Internet Institute e direttore del Digital Ethics Lab, il 7 novembre sarà tra i protagonisti della...
Bancaforte TV
Gli effetti dirompenti della direttiva sul settore saranno al centro dell'edizione 2018, insieme ai nuovi...
Bancaforte TV
Secondo Salvatore Poloni, Condirettore Generale di Banco BPM, il welfare delle banche continua ad evolversi e...