16 Ottobre 2018 / 18:52
Come migliorare le decisioni

 
Fintech

Come migliorare le decisioni

di A cura di Emerasoft - 7 Luglio 2016
I sistemi di Business Rules Management permettono l’automatizzazione delle decisioni operative ricorrenti. Una soluzione che può far ridurre i costi dei processi aziendali …
Il settore finanziario è caratterizzato da circa 300 processi di business, in cui si contano 900 tipologie di attività per il settore finanziario e fino a 1.600 per il settore bancario. In entrambi i casi il 70% delle attività implicano la presa di decisioni, che si traducono in migliaia di decisioni al giorno, prese da parte di quasi tutti i dipartimenti.
Dovremmo accettare questa richiesta di prestito? Quale prodotto di investimento dovremmo proporre? Possiamo verificare l’identità del cliente? Qual è il livello di rischio di questo cliente? Quanto il cambiamento di indirizzo impatta la polizza del cliente? La gestione efficiente di un così alto numero di decisioni è un fattore determinante per qualunque organizzazione e quindi anche per le banche.
Oggi è possibile automatizzare alcune decisioni operative attraverso la programmazione di regole di business all’interno delle applicazioni operative, metodo capace di ridurre il costo per transazione, a discapito però dell’agilità e della trasparenza delle logiche che stanno alla base delle decisioni prese adottando questo approccio. Modificare le regole di business così implementate richiede lunghi cicli di sviluppo che mal si addicono all’integrazione delle novità legislative o di policy.
L’approccio aziendale riguardante la modalità in cui le decisioni vengono elaborate è capace di impattare sulle performance di diverse aree quali la velocità di acquisizione di nuovi clienti, il time-to-market di nuovi prodotti e servizi, le tempistiche di elaborazione delle quotazioni e i tempi relativi ai processi di prestito.

La soluzione BRMS

È possibile ridurre i costi diretti e indiretti dei processi decisionali attraverso innovativi sistemi di Business Rules Management (BRMS) e l’automatizzazione di decisioni operative ricorrenti. A seguito dell’identificazione delle decisioni all’interno dei processi, si passa all’automatizzazione delle regole alla base di tali decisioni e alla loro implementazione come servizi standards-based che vengono sfruttati da tutte le applicazioni aziendali in uso.

I vantaggi

  • Ridurre i costi rimuovendo gli step manuali non necessari all’interno dei processi caratterizzati da decisioni ricorrenti
  • Migliorare i tempi di risposta dei processi che implicano calcoli, approvazioni e modifiche di dati.
  • Migliorare la coerenza delle decisioni all’interno di grandi quantità di transazioni.
  • Ridurre la mole di lavoro a carico dell’IT mantenendo le logiche di decisione al di fuori del codice dei processi e delle applicazioni.
Le regole automatizzabili attraverso strumenti di BRMS possono riguardare la gestione dei crediti, le attività di front office, la determinazione del rischio e le attività fondamentali, diventando uno strumento utile in diversi ambiti quali marketing, business strategy e customer satisfaction.
Si possono infatti automatizzare decisioni relative all’idoneità dei prodotti finanziari per cliente, il calcolo delle rate e delle commissioni, le strategie di riscossione basate sulla disponibilità del cliente, la gestione delle richieste da parte dei clienti, la documentazione da fornire per l’avvio di ciascuna pratica, la proposizione dei prodotti finanziari alla giusta tipologia di clienti, ratifiche e percorsi approvativi, analisi delle transazioni dei clienti utili ad assicurare conformità alle norme antiriciclaggio e all’identificazione di eventuali frodi.
Per saperne di più sul BRMS e sui suoi benefici scarica il whitepaper “Come garantire un rapido cambiamento garantendo flessibilità e controllo”.
CONTENUTI CORRELATI

La pazienza della blockchain

La catena dei blocchi, con la distribuzione di dati su più strutture, è certamente la costruzione che ha suscitato maggiore interesse recente. Nasce...

Open Source e DevOps, motori dell'IT

Le due metodologie possono rivelarsi alleate preziose per la velocità e l'efficienza nei processi bancari e finanziari. Se ne parla il 22 giugno...

Cedacri: innovazione chiave per lo sviluppo

Previsti investimenti per oltre 42 milioni di euro nel 2014, per un totale di 156 nei prossimi 4 anni, in multicanalità, digitalizzazione dei...

L'innovazione dei processi bancari

Il 70% delle banche dispone oggi di una mappatura unica dei processi e il 60% è impegnato nella gestione e razionalizzazione della normativa...
ALTRI ARTICOLI

 

La dieta mediatica che cambia gli italiani

Per quasi l'80% la fruizione dell'informazione passa dalla Rete. E, in generale, l'approccio a servizi e consumi passa sempre più da un “menu”...

 
Pagamenti

È online il programma del Salone dei Pagamenti

La terza edizione dell’evento dedicato all’innovazione nei sistemi di pagamento polarizza l’attenzione dei principali attori della disruption...

 

Il futuro? Tutti col microchip sottopelle

Intervista a David Orban, esperto di tecnologia, che ha deciso di impiantarsi un microchip sotto la superficie della mano destra, che utilizza per...
Melissa Peretti di Amex spiega le strategie di sviluppo della società: servizi d'eccellenza in ogni fase del...
Maggiore protezione dei clienti e un miglioramento della relazione con banche e assicurazioni. Sono questi,...