20 Settembre 2018 / 19:22
Customer journey, gli ingredienti

 
Banca

Customer journey, ecco gli ingredienti

di Daniela Vitolo (Ufffico Analisi Gestionali dell'ABI) - 23 Marzo 2017
Dai modelli distributivi che, di anno in anno, consentono una maggiore personalizzazione del viaggio del cliente, all'offerta innovativa di servizi. Fino alla comunicazione, tassello cruciale che integra con nuovi linguaggi elementi valoriali e di pubblicità della banca. Se ne parla a Dimensione Cliente 2017 …
“Retail banking: destinazione futuro” è il titolo dell’edizione 2017 di Dimensione Cliente. Un futuro che si caratterizza per la sempre maggiore centralità del cliente in tutti i momenti nei quali si forma l’esperienza con la banca.
La Customer Experience da anni è entrata nel cuore delle strategie retail, non solo delle banche. Dimensione Cliente quest’anno vuole esaminare tutti gli “ingredienti” che contribuiscono a creare le diverse ricette di Customer Experience: dal modello distributivo che, di anno in anno, consente una sempre maggiore personalizzazione del viaggio del cliente (customer journey) nella banca, all’offerta che accresce la componente di servizio. Proprio su questo secondo fronte si moltiplicano in diverse aree di business nuovi approcci che superano la logica del prodotto spostandosi verso quella di servizio.

La banca? Un partner che accompagna il cliente

La comprensione dei bisogni delle persone permette alla banca di non essere solo un intermediario, ma di diventare un partner in grado di accompagnare i clienti in nuove aree di relazione: dalla una gestione del risparmio sempre più personalizzata, a nuove soluzioni previdenziali su misura, al bisogno di salvaguardare la propria salute con strumenti assicurativi. E anche il più classico comparto dei prestiti si arricchisce di frontiere di sviluppo inimmaginabili qualche anno fa.
Dimensione Cliente è l’incontro annuale dell’ABI dedicato al mercato retail. Il 6 e 7 aprile (Roma, Teatro Eliseo) 50 esperti analizzeranno in 9 sessioni di lavoro l'evoluzione del rapporto banca-cliente, sotto la spinta del digitale. Customer experience, multicanalità, big data, intelligenza artificiale, approcci commerciali tra i temi più caldi. Qui il programma dell'evento
Questi ingredienti si mescolano oggi anche grazie allo sviluppo di tecnologie evolute: sono big data e intelligenza artificiale che aiutano le banche ad ascoltare e comprendere i bisogni dei clienti, anticiparne i comportamenti, agendo in tempo reale per sorprenderli con un servizio su misura, fino a ieri impensabile. In questo modo anche il momento commerciale diventa un’occasione di valore per entrambe le parti: il cliente si sente maggiormente riconosciuto e valorizzato; la banca riesce ad ottimizzare il servizio fornito, intercettando nuove aree di bisogno, non necessariamente finanziarie, che possono contribuire a creare una relazione con le persone più soddisfacente ed efficace.

I territori fisici e digitali si incontrano

E in questo quadro di riferimento Dimensione Cliente 2017 approfondirà cosa sta cambiando nella relazione face to face nel momento in cui i territori fisici e digitali contribuiscono sinergicamente a coinvolgere le persone. Un cambiamento che interessa anche il mondo del web nel quale la banca sta trasformando la propria “mission” da fornitore di strumenti per rendere più veloce e semplice “l’andare in banca e operare” a territorio di interazione e assistenza dei clienti attuali e potenziali. Questo meccanismo di creazione sinergica di valore tra mondo fisico e digitale (phygital) è oggi accelerato dalla trasformazione che sta avvenendo anche nell’ultimo ingrediente della customer experience: la comunicazione. Un tassello cruciale, quest’ultimo, che integra sempre di più con nuovi linguaggi gli elementi valoriali e quelli pubblicitari e che, per questa via, trasforma i messaggi in un costante dialogo interattivo con le persone e trasmette maggiore emozione nella relazione con la banca.

Il ruolo dei social

Dai nuovi media (caratterizzati dalle logiche della condivisione, come i social network) ai nuovi contenuti è un mondo in progressiva evoluzione, che di giorno in giorno sta contribuendo ad aumentare la distintività dei diversi modelli di relazione phygital che le banche stanno sviluppando.
CONTENUTI CORRELATI

Personalizzazione e fiducia, due fattori chiave per la banca retail

Secondo una ricerca di Boston Consulting Group, digitalizzare non basta: il futuro della banca retail passa dall'uso delle tecnologie per migliorare...

Non solo lo sportello, il rapporto col cliente alla sfida del digitale

Assistiti su Facebook, guidati dai chatbot, accolti coi robot, compresi con il biomarketing, svagati dalle web serie, uniti nelle community. C’era...

Intelligenza artificiale sì, ma domani

Grande ottimismo nelle prospettive che l’AI può aprire, ma investimenti ancora in fase di early stage. E una carenza diffusa di team di data...

La filiale? È nel visore

Widiba punta sulla virtul reality per proporre un nuovo modello di banca di prossimità e ripensare in chiave digitale la relazione con il cliente. ...
ALTRI ARTICOLI

 
Banca

Bancassicurazione, welfare motore di cambiamento

I risultati della ricerca di MBS Consulting sui fabbisogni delle famiglie italiane indica la necessità di superare il modello tradizionale di...

 
Banca

L'intelligenza artificiale migliora anche la relazione

Tecnologie come machine learning, AI, IoT, big data e advanced analtycs devono essere utilizzate anche per offrire una migliore customer experience e...

 
Banca

La sicurezza? Viaggia con te

Telematica, Internet of things e Data analysis trasformano il mondo della bancassurance, portando al cliente servizi di coinvolgimento. Puntando sulla...
La regolamentazione delle attività fintech è oggi frammentata e, con riferimento ai fenomeni più nuovi, anche...
Romano Stasi di ABI Lab parla della nuova iniziativa per favorire il dialogo tra banche e start-up...