21 Luglio 2018 / 19:47
Elena Panzera CSR Director SAS

 
Carriere

Elena Panzera CSR Director SAS

15 Luglio 2011
Coordinerà le attività di Social Responsability per l'Italia. L'importanza di una guida unica per Risorse umane e CSR
Elena Panzera , attuale Direttore delle Risorse Umane di SAS, ha assunto anche l'incarico di CSR Director .
L'aver riunito sotto un'unica carica risorse umane e responsabilità sociale d'impresa – dichiara in una nota SAS - ha portato ad un turnover del 2.4% (contro una media del mercato di riferimento del 9%) e al conseguimento di tre importanti riconoscimenti: Great Place to Work , che premia le 35 migliori aziende per migliore clima organizzativo in Italia, Great Place to Work Europe , che premia le migliori aziende per clima organizzativo a livello europeo, dove nella categoria multinazionali SAS Italia si è classificata ottava, e Top Employers , certificato di eccellenza delle politiche di Human Resources.
"La gestione sostenibile delle risorse umane è elemento essenziale per la competitività – spiega Elena Panzera, CSR Director di SAS. Per un'organizzazione come la nostra, l'attenzione della Responsabilità d'impresa si concretizza in prima istanza in progetti rivolti alle risorse umane all'interno e all'esterno dell'azienda con un particolare interesse, per esempio, al collegamento tra Università - Imprese e Partner su cui SAS Italia funge da vero e proprio "acceleratore" di ingresso nel mondo del lavoro dei giovani. Altrettanta rilevanza ha il progetto integrato di SAS4Welfare che posiziona l'impresa come terzo pilastro del sostegno ai collaboratori e alle loro famiglie'".
Sono 3 le macro aree in cui SAS ha declinato la sostenibilità:
•attenzione e azioni mirate al benessere organizzativo dei collaboratori •riduzione dell'impatto ambientale delle proprie attività con l'introduzione di soluzioni innovative per i consumi energetici, ottimizzazione delle trasferte e adozione di una politica di acquisti verdi
•attenzione alla crescita economica sostenibile, con particolare focus al valore economico distribuito e alle iniziative di creazione di valore per la comunità grazie alla messa a disposizione gratuita delle proprie soluzioni di Business Analytics e delle competenze delle proprie persone a favore di associazioni e enti benefici e no profit.
CONTENUTI CORRELATI

Il cliente più difficile? È quello interno

La guerra per i talenti rende più complesso lo scenario per i responsabili HR. Che però oggi possono avere il supporto di soluzioni basate...

Un’economia dai rifiuti

Valgono miliardi. Perché tutto si può trasformare e anche quello che proprio non può tornare utile in realtà può produrre energia verde per...

Banche e sostenibilità: tra sfide e opportunità

Quali sono le risposte concrete che il settore bancario sta dando sulla sostenibilità ambientale, sociale e di governance? Come si traducono in...

Un futuro circolare

Si va verso il superamento dell’economia lineare in cui si adopera e si butta. La prospettiva è uso, riuso, riparazione, riciclo e alla fine si...
ALTRI ARTICOLI

 

Il lato oscuro delle intelligenze artificiali

Gli algoritmi ci stanno regalando conquiste positive in tanti campi, compreso quello della finanza e dei pagamenti. Ma bisogna stare attenti ai...

 
Pagamenti

Nuovo record: oltre il 95% dei clienti usa web e Atm

E' un vero boom per il mobile banking, salito in pochi anni dal 6 al 31%, e per l'Internet banking (dal 42 al 59%). Anche in Italia la user experience...

 

Luciano Floridi: «I pagamenti daranno all’Italia un digital shock»

Il filosofo italiano, docente dell’Oxford Internet Institute e direttore del Digital Ethics Lab, il 7 novembre sarà tra i protagonisti della...
Bancaforte TV
Gli effetti dirompenti della direttiva sul settore saranno al centro dell'edizione 2018, insieme ai nuovi...
Bancaforte TV
Secondo Salvatore Poloni, Condirettore Generale di Banco BPM, il welfare delle banche continua ad evolversi e...