20 Ottobre 2018 / 03:00
Fare squadra per la ripresa

 
Banca

Fare squadra per la ripresa

di Flavio Padovan - 24 Novembre 2015
Si apre domani a Roma Credito al Credito, la Convention dell'ABI sul credito alle imprese e alle famiglie. In primo piano idee e proposte dalle banche per finanziare l'economia e dare continuità ai segnali positivi degli ultimi mesi. Con 70 relatori e 300 partecipanti, il convegno analizzerà i nuovi scenari, le iniziative in corso come Crediamoci, l'internazionalizzazione, la gestione dei crediti problematici, le novità sulle valutazioni immobiliari...
Dopo il lungo periodo di crisi si stanno moltiplicando i segnali positivi per l'economia italiana. Siamo davvero fuori dal tunnel? “La ripresa c'è - spiega a Bancaforte Raffaele Rinaldi, Responsabile Ufficio Crediti ABI - ma va incoraggiata. E le banche sono impegnate a sostenerla”. Uno sforzo concreto e importante che avrà un momento di condivisione a Credito al Credito, la convention sul credito alle persone e alle imprese che per il sesto anno consecutivo l'Associazione Bancaria Italiana organizza a Roma, presso la sua sede di Palazzo Altieri.
Due giorni intensi, il 25 e il 26 novembre, dedicati interamente alle tematiche del credito: l'agenda dell'evento (leggila qui) prevede infatti più di 70 relatori suddivisi in 11 sessioni dove saranno affrontati tutti i temi più rilevanti, da quelli normativi a quelli operativi e gestionali, cercando un confronto aperto e costruttivo con istituzioni, imprese e consumatori, nella convinzione che – come sottolinea il titolo scelto per questa edizione – sia necessario “Fare squadra per la ripresa”. E su questo tema si confronteranno nella sessione plenaria di apertura del convegno Giovanni Sabatini, Direttore Generale ABI, Vincenzo Boccia di Confindustria, Paolo Ferrè di Confcommercio Imprese per l’Italia e Chiaffredo Salomone, Presidente Assofin.

Imprese, investimenti in innovazione da incentivare

“A Credito al Credito presenteremo idee e progetti per incentivare le imprese ad investire, in particolare, in innovazione, ricerca e internazionalizzazione”, annuncia Rinaldi, chairman della sessione dedicata proprio agli incentivi nazionali ed europei per ampliare l'accesso al credito. Per raggiungere questo obiettivo è importante soprattutto attivare tutte le possibili sinergie tra gli strumenti pubblici di garanzia, come il Fondo di Garanzia PMI, e quelli privati (es. Confidi). E nuove opportunità possono essere ricavate anche da un utilizzo più efficiente delle risorse comunitarie attraverso strumenti finanziari e misure da definire coordinando l'azione di tutti i differenti attori coinvolti: ministeri, gruppo BEI, regioni, banche e imprese.
Importante – oltre che di stretta attualità – il tema dei Non Performing Loan. “Abbiamo dedicato a questo tema la Tavolo Rotonda conclusiva sia per la significativa presenza di sofferenze in Italia, sia perché da una loro opportuna gestione le banche possono ricavare nuove risorse per favorire la ripresa economica e lo sviluppo”, dichiara Rinaldi
In tema di credito alle imprese, sono previste anche tavole rotonde di approfondimento dedicate a “Internazionalizzazione e innovazione”, viste quali principali fattori a disposizione delle imprese per accrescere la propria competitività (sessione moderata Pierfrancesco Gaggi dell'ABI), e alla valorizzazione delle informazioni qualitative in relazione a imprese innovative e start-up, così come alla valutazione dell'integrazione e riconfigurazione delle variabili quantitative storiche con altra informazioni in grado di dare una prospettiva più attendibile sulle capacità di sviluppo dell'impresa (Chair Francesca Macioci dell'ABI). Infine, la sessione dal macro a microcredito, moderata dal prof. Mario La Torre dell'Università La Sapienza, in cui si valuteranno le potenzialità di sviluppo del mercato del microcredito, a pochi mesi dal completamento del quadro normativo e dall’avvio dell’operatività del fondo di garanzia per le PMI su questa tipologia di operazioni.

Nuovi strumenti per le famiglie

“Sul fronte del credito alle famiglie – anticipa a Bancaforte Angelo Peppetti, Ufficio Crediti ABI – a Credito al Credito presenteremo i primi risultati di CREDIamoCI, l'iniziativa avviata dall'Associazione Bancaria Italiana con le Associazione dei consumatori con l'obiettivo di consolidare la collaborazione in tema di accesso al credito, sostegno alle famiglie in difficoltà e consapevolezza dei consumatori” (leggi qui il testo del Protocollo d'intesa). A moderare la sessione su questo tema sarà Gianfranco Torriero, Vice Direttore Generale ABI.
Il rilancio dei consumi e della produzione passa anche attraverso l'introduzione di nuovi strumenti di accesso al credito o alla loro ridefinizione. Per questo molto attesa è anche la sessione, moderata proprio da Peppetti, che farà il punto su Rent to buy, Cessione del quinto e Prestito ipotecario vitalizio.
“Durante il convengo – continua Peppetti - verranno anche resi pubblici i primi effetti del Protocollo d'intesa recentemente firmato da ABI e Protezione civile, finalizzato a sostenere i cittadini che hanno subito danni durante un’emergenza mediante, per esempio, la sospensione delle rate del mutuo”.
Numerose anche le sessioni di Credito al Credito dedicate al credito alle famiglie: oltre a quelle già citate, Umberto Filotto di Assofin modererà la tavola rotonda di approfondimento su “Consapevolezza: il fine della trasparenza”, mentre Giuseppe Piano Mortari, sempre di Assofin partner dell'evento, quella su “Accesso e sostenibilità del credito: strumenti per il consumo e l'investimento”.
Infine, molto attesa per le importante ricadute che ha il tema affrontato, la sessione sulle novità in merito alle valutazione immobiliare, moderata da Raimondo Lucariello, Ufficio Crediti ABI.
Bancaforte, media partner dell'evento, sarà presente con la sua redazione a Palazzo Altieri per realizzare uno Speciale e registrare videointerviste esclusive ai protagonisti del settore.
CONTENUTI CORRELATI

Cessione del quinto, Pitagora sfida il mercato e progetta il futuro

Nonostante il difficile periodo economico e una normativa che frena il settore, la società guidata da Massimo Sanson continua a crescere e perfeziona...

Credito, uno sviluppo ordinato per rilanciare l'economia

La crisi continua ad incidere sul portafoglio di famiglie e imprese. A Credito al Credito 2012 dati, analisi e prospettive di un settore strategico

Aspettando Credito al Credito 2011

Prime anticipazioni su temi, progetti e soluzioni che i protagonisti del mondo del credito affronteranno nei tre giorni dell'evento organizzato...

CRIF, nuove acquisizioni in Svizzera e Austria

Le attività di Deltavista rilevate nei due Paesi europei rafforzano la strategia di sviluppo internazionale del Gruppo italiano
ALTRI ARTICOLI

 
Pagamenti

Senza il contante, il retail cambia pelle

Al Salone, il punto di vista di grande e piccola distribuzione sugli orizzonti che i digital payment possono aprire: nuova esperienza di acquisto e il...

 
Fintech

Così portiamo il territorio nel digitale

Ventis, il marketplace di Iccrea, è uno strumento di relazione e un modello evoluto di fare banca. Mettendo a disposizione delle imprese clienti...

 
Pagamenti

PA e fintech driver dei pagamenti digitali

Il rapporto del Comitato Pagamenti della Banca d'Italia fotografa per il 2017 una crescita del 6% dei pagamenti alternativi al contante, soprattutto...
Melissa Peretti di Amex spiega le strategie di sviluppo della società: servizi d'eccellenza in ogni fase del...
Maggiore protezione dei clienti e un miglioramento della relazione con banche e assicurazioni. Sono questi,...