Newsletter

Clicking moves left

Gli Speciali 2017

 

Forum HR

Cultura e regole nella gestione delle risorse umane, evoluzione sociale e digitale, organzizazione, leve motivazionali, contratti, lavoro...

Unione Bancaria e Basilea 3

L’evento dell'ABI su risk management, capitale e vigilanza europea. 120 relatori, 12 sessioni e una tavola rotonda per fare il punto sulla...

Banche e Sicurezza

Le banche tra sicurezza fisica e digitale, sotto il ritmo incessante della trasformazione tecnologica. Come difendersi dalle nuove minacce?

Funding & Capital Markets

I contenuti della IV edizione dell'evento ABI sugli strumenti di funding a disposizione di banche e imprese, sul mercato dei capitali e...

Dimensione Cliente

Il cliente non cerca più prodotti o servizi ma una Customer Journey. Si muove da questo imperativo la nuova edizione del convegno dedicato...

Forum ABI Lab

Bank to the future - Il viaggio nell'ecosistema digitale di ABI Lab nelle 2 giornate di Milano del 21 e 22 marzo - Le videointerviste e i...

Clicking moves right

Home > Tecnologie

Tecnologie
Invia Stampa
I nuovi servizi bancari? Li sviluppa il cliente…

I nuovi servizi bancari? Li sviluppa il cliente…

Da agosto First Direct (HSBC UK) sperimenta un’innovativa piattaforma online per coinvolgere gli utenti nella progettazione di prodotti e servizi
Utilizzare le potenzialità dei social media e del crowdsourcing non solo per migliorare la comunicazione con i clienti, ma per coinvolgere la vasta platea degli utenti Internet nello sviluppo di nuovi prodotti e servizi bancari. E’ questa l’obiettivo dell’iniziativa lanciata a inizio agosto da First Direct , la retail bank inglese che opera solo sui canali telefonico e internet, controllata dal gruppo HBSC.
Chiave del progetto è la piattaforma “social” chiamata First Direct Lab , dove ogni mese sono pubblicate nuovi contenuti e iniziative che gli utenti hanno la possibilità di commentare e criticare grazie ad appositi servizi e forum, offrendo suggerimenti che verranno valutati dai team di sviluppo per apportare correzioni e creare la migliore soluzione possibile.
I primi progetti sottoposti al giudizio del pubblico sono il re-design del sito web e una prima versione di un’App per smartphone che permette di confrontare mutui. Inoltre, è stata lanciata una consultazione sull’uso dei QR code. Nelle prime tre settimane di vita i feedback scritti degli utenti sono stati quasi 2600.
“Siamo costantemente alla ricerca di nuovi modi per comunicare con i clienti e il pubblico, e First Direct Lab è una naturale evoluzione della nostra strategia. Vogliamo informare le persone sulla nostra offerta e su ciò che stiamo preparando, per riuscire a dare ai clienti un servizio migliore” spiega Paul Say, responsabile del marketing di First Direct . "Si tratta di cambiare il modo in cui le persone interagiscono con le banche – aggiunge Say – coinvolgendoli nella progettazione di prodotti e servizi che consentono loro di gestiere le proprie finanze personali”.
First Direct ha una lunga storia di innovazione in Gran Bretagna, avendo iniziato la propria attività come banca telefonica nell’ottobre del 1989 e internet nel luglio del 1998. Anche nel campo dell’utilizzo dei social network può vantare iniziative importanti lanciate in anticipo rispetto al mercato, come “live”, “Little Black Box” e Talking Point. E’ da tempo presente su YouTube e Twitter.
23 Agosto 2011

Articoli correlati

 

Guida Tassazione 2017

Sullo scaffale

Elenco degli Sportelli Bancari 2017

Elenco degli Sportelli Bancari 2017

In 640 pagine, il panorama più esauriente delle 28.000 filiali e dei 1.400 negozi finanziari operanti in Italia, contenente le principali informazioni ...

Convegni ABI

CREDITO AL CREDITO 2017

CREDITO AL CREDITO 2017

Roma, Palazzo Altieri - 26 e 27 ottobre 2017