Newsletter

Clicking moves left

Gli Speciali 2017

 

Forum HR

Cultura e regole nella gestione delle risorse umane, evoluzione sociale e digitale, organzizazione, leve motivazionali, contratti, lavoro...

Unione Bancaria e Basilea 3

L’evento dell'ABI su risk management, capitale e vigilanza europea. 120 relatori, 12 sessioni e una tavola rotonda per fare il punto sulla...

Banche e Sicurezza

Le banche tra sicurezza fisica e digitale, sotto il ritmo incessante della trasformazione tecnologica. Come difendersi dalle nuove minacce?

Funding & Capital Markets

I contenuti della IV edizione dell'evento ABI sugli strumenti di funding a disposizione di banche e imprese, sul mercato dei capitali e...

Dimensione Cliente

Il cliente non cerca più prodotti o servizi ma una Customer Journey. Si muove da questo imperativo la nuova edizione del convegno dedicato...

Forum ABI Lab

Bank to the future - Il viaggio nell'ecosistema digitale di ABI Lab nelle 2 giornate di Milano del 21 e 22 marzo - Le videointerviste e i...

Clicking moves right

Home > Pagamenti

Pagamenti
Invia Stampa
I rivali di Google Wallet non snobbano Android

I rivali di Google Wallet non snobbano Android

La piattaforma di micropagamenti in mobilità Isis (Verizon, At&t e T-Mobile Usa) apre anche al sistema operativo del concorrente
Isis, la piattaforma di m-commerce basata sull’Nfc realizzata in joint venture da Verizon , At&t e T-Mobile Usa , ha reso noto che supporterà anche Android, il sistema operativo dell’acerrimo rivale Google. Isis sarà lanciato sul mercato nel 2012, e dovrà competere con il Google Wallet, il sistema di m-payment lanciato lunedì scorso sul mercato Usa da BigG in tandem con l’operatore Sprint. Google Wallet è limitato agli abbonati di Sprint che dispongono del Nexus S 4G e per ora è utilizzabile soltanto a New York e San Francisco tramite PayPass di Mastercard.
“Google Wallet è davvero molto limitato: funziona su un singolo smartphone, di un singolo carrier (Sprint ndr), con una singola banca. Non è abbastanza per modificare i comportamenti di decine di milioni di consumatori, che poi è la cosa su cui punta l’industria per allargare il mercato”, ha detto Jaymee Johnson, responsabile marketing di Isis , a PcMag. “Di certo quando lanceremo Isis ci saranno diversi network di pagamento coinvolti, diversi gestori di carte, diversi smartphone compatibili, diversi sistemi operativi abilitati, incluso Android, e diversi produttori”.
Verizon, At&t e T-Mobile Usa hanno annunciato la costituzione di Isis a fine 2010, la joint venture per consentire ai clineti di effettuare transazioni Pos via smartphone , con il lancio di servizi di coupons virtuali e l oyalty cards commerciali via telefonino . Verizon, At&t e T-Mobile Usa hanno messo sul piatto circa 100 milioni di dollari per la realizzazione di Isis.
A maggio di quest’anno Isis ha fatto sapere che aprirà il sistema a tutti i gestori di carte di credito interessati e alle banche . A luglio hanno aderito a Isis provider di servizi finanziari fra cui Visa, MasterCard, Discover e American Express. L’obiettivo di Isis è il lancio su larga scala di micro pagamenti in mobilità, rendendo compatibili gli smartphone Nfc con i Pos e i lettori già disseminati negli Usa.
Secondo gli esperti, il roll out di Isis va a rilento. I primi test saranno realizzati soltanto all’inizio dell’anno prossimo, mentre Google Wallet è già sul mercato.
25 Settembre 2011

Articoli correlati

 

Guida Tassazione 2017

Sullo scaffale

Elenco degli Sportelli Bancari 2017

Elenco degli Sportelli Bancari 2017

In 640 pagine, il panorama più esauriente delle 28.000 filiali e dei 1.400 negozi finanziari operanti in Italia, contenente le principali informazioni ...

Convegni ABI

CREDITO AL CREDITO 2017

CREDITO AL CREDITO 2017

Roma, Palazzo Altieri - 26 e 27 ottobre 2017