20 Luglio 2018 / 14:43
Il Premio ABI per l’innovazione al Premio dei Premi

 
Fintech

Il Premio ABI per l’innovazione al Premio dei Premi

di Sara Aguzzoni - 26 Giugno 2012
Per il secondo anno consecutivo, la rappresentanza bancaria alla cerimonia col Presidente del Senato Schifani e il Ministro Profumo. Le banche partecipanti si sono distinte nell’ambito della manifestazione per i progetti più innovativi...
Per il secondo anno consecutivo, al “Premio dei Premi” ha partecipato il “Premio per l’innovazione nei servizi bancari”, istituito dall’ABI per le idee più innovative e le soluzioni più tecnologiche applicate dalle banche ai servizi e ai prodotti, ai modelli di gestione e alle modalità di relazione coi clienti. Il riconoscimento, promosso dal Governo con l’obiettivo ogni anno di valorizzare le migliori capacità innovative e creative di aziende, università, amministrazioni, enti o singoli ideatori, è stato consegnato alle tre banche i cui progetti si sono particolarmente distinti al Premio ABI, giunto quest’anno alla seconda edizione.
Intesa Sanpaolo, Federazione Toscana Bcc e Cariparma Crédit Agricole sono state ricevute a Palazzo Madama per la cerimonia di premiazione, alla presenza del Presidente del Senato, Renato Schifani, e del Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Francesco Profumo. Hanno ritirato il premio Gaetano Micciché, Direttore Generale di Intesa Sanpaolo; Florio Faccendi, Presidente della Federazione Toscana Bcc; Philippe Voisin, Condirettore Generale di Cariparma Crédit Agricole.
“In un mercato sempre più competitivo e in accelerazione, l’innovazione di servizio e tecnologica è decisiva e acquisisce priorità strategica – ha detto il Vice Presidente dell’ABI, Giovanni Pirovano – Sulla capacità innovativa e lo sviluppo tecnologico si fonda la competitività delle banche a vantaggio dei clienti e più in generale del Paese. Il Premio dei Premi celebra la creatività e l’ingegno e sostiene nella sfida della competitività. Partecipare all’iniziativa per il secondo anno consecutivo, testimonia il ruolo fondamentale svolto dalle banche nel dare sviluppo alla sperimentazione di nuove soluzioni ed è un importante impulso a proseguire su questa strada”.

I progetti al “Premio dei Premi”

Tre i progetti vincitori al “Premio ABI per l’innovazione nei servizi bancari” che si sono particolarmente distinti per le soluzioni messe in campo e le potenzialità, selezionate a partecipare al “Premio dei Premi”:
  • il progetto “Start-Up Initiative” di Intesa Sanpaolo , vincitore del premio ABI “L’innovazione per il Cliente Corporate e PA" nella categoria “La banca al servizio dei clienti”;
  • “Attraverso i processi: efficienza, KM, competenze” di Federazione Toscana Bcc , vincitore del Premio ABI "L’innovazione Interna e di processo" nella categoria “La banca digitale”;
  • “Rimesse Collettive” di Cariparma Crédit Agricole , vincitore del Premio ABI "La banca solidale", nella categoria “La banca di oggi per il mondo di domani”.

Il Premio per l’innovazione

Il “Premio per l’innovazione nei servizi bancari” è stato istituito dall’ABI per i progetti innovativi che hanno determinato miglioramenti significativi nei servizi, nei modelli di gestione e nelle nuove e più moderne modalità di dialogo e interazione coi clienti.
Giunto quest’anno alla seconda edizione, il premio rileva il crescente interesse delle banche nel dare impulso e sviluppo all’innovazione di servizio e tecnologica a vantaggio dei clienti e del sistema nel suo complesso. I 61 progetti presentati (38 nel 2011) sono stati esaminati dal Comitato Tecnico Scientifico di esperti e dalla Giuria di rappresentanti del mondo imprenditoriale, istituzionale e accademico. Hanno partecipato quest’anno 24 banche, rappresentative di oltre l’80% del settore in termini di sportelli; 3 le categorie di riferimento (La banca al servizio dei clienti, La banca digitale, La banca di oggi per il mondo di domani), 8 i premi assegnati.
CONTENUTI CORRELATI

Luciano Floridi: «I pagamenti daranno all’Italia un digital shock»

Il filosofo italiano, docente dell’Oxford Internet Institute e direttore del Digital Ethics Lab, il 7 novembre sarà tra i protagonisti della...

People-First Strategy, i 5 passi da compiere

Nei prossimi anni anche nelle banche cambieranno skill e professionalità, con attività destinate a sparire o a essere automatizzate e altre, nuove,...

Le sei nuove professioni della Banca Intelligente

Per implementare le nuove opportunità dell’Artificial Intelligence servono nuovi professionisti capaci di far interagire mondo fisico e mondo...

L'intelligenza artificiale? Rende gli uomini … più umani

Secondo Paul Daugherty, Chief Technology & Innovation Officer di Accenture e uno dei guru mondiali dell'AI, la vera innovazione nasce dalla...
ALTRI ARTICOLI

 

Il lato oscuro delle intelligenze artificiali

Gli algoritmi ci stanno regalando conquiste positive in tanti campi, compreso quello della finanza e dei pagamenti. Ma bisogna stare attenti ai...

 
Pagamenti

Nuovo record: oltre il 95% dei clienti usa web e Atm

E' un vero boom per il mobile banking, salito in pochi anni dal 6 al 31%, e per l'Internet banking (dal 42 al 59%). Anche in Italia la user experience...

 

Luciano Floridi: «I pagamenti daranno all’Italia un digital shock»

Il filosofo italiano, docente dell’Oxford Internet Institute e direttore del Digital Ethics Lab, il 7 novembre sarà tra i protagonisti della...
Bancaforte TV
Secondo Salvatore Poloni, Condirettore Generale di Banco BPM, il welfare delle banche continua ad evolversi e...
Bancaforte TV
Le relazioni industriali non devono gestire solo le emergenze – dice Alfio Filosomi, Responsabile Direzione...