20 Luglio 2018 / 18:34
In dirittura d’arrivo la Sepa e pagamenti più facili per e-commerce

 
Pagamenti

In dirittura d’arrivo la Sepa e pagamenti più facili per l'e-commerce

di Sara Aguzzoni - 22 Giugno 2012
Pagamenti transnazionali più efficienti per cittadini, imprese e PA: entro il 1° febbraio 2014 il completamento della migrazione alla Sepa, al via il programma dell’ABI a supporto delle attività. A Spin 2012...
Rivoluzione o meno, i sistemi di pagamento stanno attraversando una fase di profondo cambiamento, dettato dagli adeguamenti normativi e dall'entrata in scena di iniziative a favore dell’e-commerce. Se per le banche gli impatti sono organizzativi e gestionali, per i consumatori si tratta di conseguenze a livello pratico e – perché no – culturale: con la Sepa i “confini” da nazionali diventano trasnazionali; per l’e-commerce, pagare direttamente dal conto online non avrà più alcun ostacolo. Il tema è stato al centro dei lavori di Spin 2012, l’appuntamento annuale dedicato dall’ABI ai sistemi di pagamento, che si è tenuto a Firenze.

L’Area unica dei pagamenti in euro

Un Programma promosso dall’ABI per supportare il completamento della migrazione alla Sepa, l’Area unica dei pagamenti in euro, ed accompagnare così l’industria bancaria e il sistema paese in un momento di profonda discontinuità. Entro il primo febbraio 2014 infatti la migrazione al mercato armonizzato per i pagamenti elettronici in euro, dovrà essere completata. L’obbligo comporterà significative e complesse attività da effettuare per gli operatori economici. Il Programma si inserisce nell’ambito dei lavori del Comitato Nazionale di Migrazione, coordinato congiuntamente da ABI e Banca d’Italia, e cui partecipano le rappresentanze delle imprese, dei consumatori, degli Istituti di Pagamento, Poste Italiane, il Mef e DigitPA.
Col passaggio alla Sepa, per cittadini, imprese e pubbliche amministrazioni non ci sarà più differenziazione tra pagamenti nazionali e transnazionali. Con l'introduzione delle nuove regole, i clienti avranno la possibilità di fare e ricevere pagamenti in euro con un unico conto bancario, indipendentemente dal paese in cui si trova e alle stesse condizioni di base previste per i pagamenti nazionali e conformemente agli stessi diritti e obblighi.
Il Programma, avviato già da tempo, entra ora nella sua fase finale: esso richiede la messa a punto di una pianificazione di dettaglio delle attività da svolgere in tempi strettissimi a livello di sistema Paese e del relativo monitoraggio, col coinvolgimento di una molteplicità di soggetti. Intensa quindi la pianificazione delle attività in un ambito sia interbancario sia bancario, sia per le imprese non bancarie per l’adeguamento delle procedure, dei sistemi, delle relazioni commerciali. Presto si avvierà anche un piano di comunicazione delle novità per le imprese e per i consumatori.
In particolare, sono due le direttrici previste dal Programma per le attività a supporto della migrazione alla Sepa:
  • quella per il passaggio ai requisiti tecnici e commerciali armonizzati per i bonifici,
  • quella riguardo agli addebiti diretti in euro.
Il Regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio, pubblicato il 30 marzo 2012 sulla GUCE, prevede infatti che entro il 1° febbraio 2014 tutti i bonifici e gli addebiti diretti effettuati nell'Unione europea siano eseguiti secondo requisiti uniformi. Il Regolamento rappresenta il passaggio fondamentale per la fase conclusiva di realizzazione della Sepa.
Dopo il passaggio all'euro completato nel 2002 con l’introduzione di banconote e monete, la Sepa rappresenta il successivo grande passo verso la piena integrazione del servizi di pagamento. La creazione di un mercato integrato per i pagamenti, senza distinzione tra nazionali e transfrontalieri, è necessaria per il corretto funzionamento del mercato interno. Questo processo di armonizzazione sostiene gli obiettivi della strategia “Europa 2020”, stimolando una maggiore attività economica all'interno del Mercato Unico, l’innovazione nell’offerta dei servizi di pagamento, meglio rispondendo alle esigenze di tutti gli utenti europei.

MyBank

Accanto alla Sepa, a Spin 2012 focus sulle iniziative delle banche per l’agenda digitale, i pagamenti innovativi e lo sviluppo dell’e-commerce. Proprio in questi giorni è partito il pilota del progetto “MyBank”, soluzione di pagamento elettronico per gli acquisti su internet a livello paneuropeo messo a punto da EBA Clearing e sostenuto dalle principali banche italiane, affiancate dalle principali aziende italiane online. MyBank consentirà ai clienti di pagare i propri acquisiti online tramite bonifico Sepa dal loro abituale home o la loro applicazione per i pagamenti (ad esempio su smartphone, tablet).

Il 7, 8 e 9 novembre 2018 al MiCo torna Il Salone dei Pagamenti – Payvolution, il più importante evento italiano sull'innovazione e i pagamenti promosso dall'Associazione Bancaria Italiana per favorire lo sviluppo, diffondere la conoscenza e dare spazio alle persone che lavorano per rendere il futuro alla portata di tutti.
Tre giorni di presentazioni, incontri e opportunità per presentare a professionisti e cittadini le tendenze, gli strumenti e le nuove tecnologie dei pagamenti grazie al contributo di esperti del mondo delle Istituzioni, della Pubblica Amministrazione, dell'Accademia e di imprese bancarie e non.
Il futuro passa ancora una volta da qui ed è sempre più sicuro, semplice e trasparente. Ti aspettiamo, la partecipazione è gratuita. Per registrarti clicca qui

#salonepagamenti2018 #payvolution

CONTENUTI CORRELATI

Il lato oscuro delle intelligenze artificiali

Gli algoritmi ci stanno regalando conquiste positive in tanti campi, compreso quello della finanza e dei pagamenti. Ma bisogna stare attenti ai...

Nuovo record: oltre il 95% dei clienti usa web e Atm

E' un vero boom per il mobile banking, salito in pochi anni dal 6 al 31%, e per l'Internet banking (dal 42 al 59%). Anche in Italia la user experience...

Luciano Floridi: «I pagamenti daranno all’Italia un digital shock»

Il filosofo italiano, docente dell’Oxford Internet Institute e direttore del Digital Ethics Lab, il 7 novembre sarà tra i protagonisti della...

Instant payments, 3 nuove banche italiane operative sulla piattaforma RT1

Dal 10 luglio anche Popolare di Sondrio, Crédit Agricole Cariparma e Fineco offrono il servizio di bonifico istantaneo. Salgono a 28 le banche...
ALTRI ARTICOLI

 

Il lato oscuro delle intelligenze artificiali

Gli algoritmi ci stanno regalando conquiste positive in tanti campi, compreso quello della finanza e dei pagamenti. Ma bisogna stare attenti ai...

 
Pagamenti

Nuovo record: oltre il 95% dei clienti usa web e Atm

E' un vero boom per il mobile banking, salito in pochi anni dal 6 al 31%, e per l'Internet banking (dal 42 al 59%). Anche in Italia la user experience...

 

Luciano Floridi: «I pagamenti daranno all’Italia un digital shock»

Il filosofo italiano, docente dell’Oxford Internet Institute e direttore del Digital Ethics Lab, il 7 novembre sarà tra i protagonisti della...
Bancaforte TV
Gli effetti dirompenti della direttiva sul settore saranno al centro dell'edizione 2018, insieme ai nuovi...
Bancaforte TV
Secondo Salvatore Poloni, Condirettore Generale di Banco BPM, il welfare delle banche continua ad evolversi e...