20 Giugno 2019 / 23:21
Intelligenze. Anche artificiali

 
Scenari

Intelligenze. Anche artificiali

di Ildegarda Ferraro - 18 Marzo 2019
Intelligenza artificiale in primo piano. Siamo i primi a farci i conti, in privato e negli studi sperimentali. Ma l’intelligenza può essere di tanti tipi. Il Festival della Cultura Creativa, in programma dal 25 al 31, metterà in campo laboratori e iniziative per bambini e ragazzi a cura delle banche dedicate a tutte le intelligenze. Intanto ABI Lab si sta occupando di Ai in banca ...
“Da Natale abbiamo Alexa”. Il collega ridacchia e sinceramente io non capisco. Che ci sarà mai da ridacchiare su di un tubo nero che racchiude una specie di genio della lampada, o meglio un’intelligenza artificiale pret-à-porter? Mi dice “Abbiamo cominciato a capirci con Alexa. Le ho chiesto ‘Ma tu lo sai il nome di mia moglie?’ e lei ‘Certo. Ma non ti consiglio di chiederlo a lei’”. Lo guardo perplessa e lui continua. “Poi è spiritosa. Le ho detto: ‘Sei stanca?’ e lei ‘Figurati, è il bello di essere un’intelligenza artificiale’”. Sono sempre più meravigliata. “E poi la cosa più divertente è che se le chiedo qualcosa io mi risponde, se glielo chiede mia moglie dice che non capisce la domanda…”. Sorvolo e cambio discorso. È un uomo serio, tutto di un pezzo, ma posso dirgli che secondo me Alexa lo sta corteggiando? E soprattutto che lui un po’ ci sta. Una cosa pare non nuovissima, visto che ci hanno costruito sopra anche un film. “Lei” è un lavoro del 2013 (guarda qui) con una seducentissima intelligenza artificiale che cattura il protagonista.
Mi sa che tra le tante intelligenze con cui dobbiamo relazionarci ci sia anche quella di Alexia e compagnia bella. L’intelligenza può essere catturante. Sarà anche una questione di nemesi. Non so ora, ma tante belle ragazze della mia generazione venivano conquistate da uomini brutti e intelligenti. Erano quelle cui piaceva Woody Allen ... E ora ecco che uomini piacenti vengono conquistati da Alexie pestifere.

Il Festival della cultura creativa

Certo è che l’intelligenza è il metro per connettersi con il mondo e va da sé che tocca lavorarci sempre, fin da subito. L’intelligenza è connessa alla creatività, alla ricerca di nuove opportunità per l’individuo e la collettività. Il momento migliore per favorire la creatività e l’intelligenza è l’infanzia e la giovinezza, perché è da piccoli che si forma la base per lo sviluppo cognitivo, emozionale, sociale e motorio. È con questo spirito che si svolgeranno gli eventi della settimana del Festival della cultura creativa, dal 25 al 31 marzo, su tutto il territorio nazionale da Nord a Sud (vedi box).

Al via la sesta edizione del Festival della Cultura Creativa

(di Andrea Pippan)
al 25 al 31 marzo torna la manifestazione promossa dall’ABI e dalle banche per i giovani, grazie a una ricca proposta di eventi, iniziative e laboratori diffusi su tutto il territorio nazionale. Il tema scelto come filo conduttore per tutte le iniziative della sesta edizione è quello delle intelligenze: naturali, artificiali, tecnologiche, emotive, e creative. L’obiettivo è invitare bambini e ragazzi ad ampliare il concetto di intelligenza, per scoprire e sperimentare, con l'aiuto di operatori culturali specializzati, esperienze stimolanti volte a sollecitare lo spirito critico e a far crescere il seme della creatività.
L’importanza sociale e culturale della manifestazione è testimoniata anche dalla la main media partnership della Rai e la media partnership del TgR della Rai. Il Festival ha il patrocinio del Ministero dei eni e delle attività culturali – Mibac e della Commissione nazionale italiana per l’Unesco.
Oltre 70 eventi culturali in 45 città italiane svilupperanno il tema ispiratore, declinato da ciascuna banca con strumenti e punti di vista differenti, alla luce delle proprie specificità e di quelle del territorio di appartenenza. I laboratori e le altre attività proposte vedranno la partecipazione di rappresentati delle banche e la collaborazione di scuole, musei, biblioteche e operatori culturali. La manifestazione punta a valorizzare il talento delle giovani generazioni, aiutandole ad affinare sia le capacità espressive sia le potenzialità creative ed innovative, strumenti indispensabili per costruire un futuro fatto di crescita ed armonia.
In occasione del Festival è stato realizzato il libro Intelligenze, con i testi di Antonio Ferrara e le illustrazioni di Arianna Papini, edito da Carthusia edizioni con la postfazione di Barbara Schiaffino. Il libro, nato in collaborazione con l’ABI, traccia la rotta per sollecitare la creatività dei giovani protagonisti nelle prossime giornate del Festival della cultura creativa.
Tutte le informazioni e i dettagli su eventi, città e sedi della manifestazione sono disponibili sul sito www.culturacreativa.it.
Lo scorso anno alla manifestazione hanno partecipato 45 città con 25 mila bambini e ragazzi. Gli eventi saranno liberi e gratuiti, con la partecipazione di rappresentanti delle scuole, di musei, di biblioteche e operatori culturali. Le banche sceglieranno le iniziative, coinvolgendo sul territorio gli alunni delle scuole primarie e secondarie, le famiglie, i figli dei dipendenti e dei clienti.

Intelligenza artificiale e banche

All’intelligenza artificiale (Ai – artificial intelligence) sta dedicando grande attenzione ABI Lab, il Centro di ricerca e innovazione per la banca promosso dall’Associazione bancaria (vedi secondo box sotto).
Assistente virtuale, robo-advisor, chatbot possono sostenere la componente umana per disegnare nuovi modelli di interazione con il cliente. Queste stesse soluzioni possono essere impiegate per facilitare l’operatività interna, favorendo per esempio un servizio di assistenza ancora più efficace. E così si discute di applicazioni concrete di Intelligenza artificiale per supportare piattaforme di servizio e assistenza, sia verso i clienti che verso i dipendenti interni. Non mancano analisi sul machine learning e le possibili applicazioni in banca, si va dalla applicazione ai processi, alla gestione della cybersecurity, alla pianificazione di iniziative di sviluppo commerciale.
Agli atti resta Italo Calvino, Cibernetica e fantasmi. Appunti sulla narrativa come processo combinatorio. “I cervelli elettronici – dice Calvino - se sono ancora lungi dal riprodurre tutte le funzioni di un cervello umano, sono però già in grado di fornirci un modello teorico convincente per i processi più complessi della nostra memoria, delle nostre associazioni mentali, della nostra immaginazione, della nostra coscienza”.

L’intelligenza artificiale è già operativa nelle banche in Italia

L’Intelligenza artificiale (Ai), nel significato di paradigma tecnologico in grado di replicare il ragionamento umano, è già una realtà nelle banche operanti in Italia. A livello complessivo, quasi il 90% delle realtà che hanno partecipato a una prima indagine messa a punto da ABI Lab ha attivato o sta attivando un progetto sull’intelligenza artificiale tra iniziative allo studio, in fase pilota o in produzione. Sono alcuni risultati preliminari dall’ultima indagine di ABI Lab, il Centro di ricerche e innovazione per la banca promosso dall’ABI, sulle priorità di investimento in tecnologie Ict. Alla ricerca hanno partecipato 22 realtà tra banche e gruppi bancari, oltre a quattro tra i principali fornitori esterni interbancari, rappresentativi in termini di dipendenti dei tre quarti del mondo bancario in Italia.
Emerge che l’intelligenza artificiale sta avendo un impatto pervasivo e significativo per le banche italiane.

L’intelligenza artificiale per il cliente

Gli ambiti di processo su cui si sta lavorando maggiormente riguardano:
1. l’area del contact center (73% dei rispondenti). In questo campo, più dei due terzi delle iniziative hanno già superato lo stadio di studio e sono in produzione o almeno in una fase pilota.
2. i processi di servizio al cliente (65%) su cui c’è particolare attenzione a valutare l’impiego di strumenti evoluti per la costruzione di un’offerta personalizzata sulle esigenze degli utenti.

L’intelligenza artificiale per il supporto interno

Tra gli altri ambiti di possibile applicazione, si evidenzia il mondo del trasferimento di conoscenza, il cosiddetto knowledge transfer. Il riferimento è all’help desk interno, al knowledge management interno, ai servizi intranet. Su tutto questo sta lavorando il 35% dei partecipanti all’indagine.
Anche il tema dell’analisi del merito di credito, il credit scoring, è un’area di particolare attenzione, su cui sono attive iniziative nel 38% dei rispondenti.

La maturità delle soluzioni di Ai

Intensa è l’attività di sperimentazione, ricerca e realizzazione di progetti pilota sia nei processi interni e di sicurezza delle banche, sia lì dove è coinvolto il cliente. In quest’ultimo caso l’obiettivo è verificare attentamente l’efficacia delle tecnologie di Intelligenza artificiale nella gestione con l’esterno.

Le prospettive

In questo scenario di trasformazione attraverso l’Ai occorre tener presente che:
1. le tecnologie applicabili dovranno affiancare i processi bancari nella trasformazione digitale;
2. l’intelligenza artificiale non sostituirà la persona, ma potrà supportarne le capacità e accelerare i tempi di risposta al cliente.
È importante comprendere che l’Ai non è solo questione di tecnologie, ma anche di processi, persone, competenze e dinamiche organizzative. Sarà rilevante affrontare le questioni etiche e di compliance, per inquadrare le ulteriori potenzialità dei diversi paradigmi di Ia in banca. L’attenzione delle banche è spesso orientata a esplorare molti ambiti di applicazione di queste tecnologie. Gli orizzonti di applicazione sono vasti, tutti da approfondire.
CONTENUTI CORRELATI

"Open banking e AI: grandi opportunità, ma occhio ai rischi"

Da un lato l'intelligenza artificiale, lo sviluppo degli algoritmi, le black box e i modelli decisionali. Dall'altra, l'open banking e la convivenza...

Un’architettura Enterprise Wide per l’intelligenza artificiale

Paolo Sironi di Ibm, ripercorrendo la sua esperienza negli incontri con l’Eba, affronta il tema del valore strategico dell’AI e della costruzione...

Come garantire una crescita inclusiva

Al Delphi Economic Forum il futuro economico e finanziario europeo. Con tante domande per l’oracolo di Delfi: quali modelli di business per le...

I giovani? Come conoscerli con big data e AI

Le nuove generazioni di consumatori masticano tecnologia, mobile e social. Confrontano prezzi e offerte per trovare il prodotto giusto tra molte...
ALTRI ARTICOLI

 
Banca

Cqs e nuove regole di ponderazione: opportunità per le banche

A partire da giugno 2021 l’assorbimento di capitale associato alla cessione del quinto scenderà dal 75% al 35%. Si aprono per le banche nuove...

 
Pagamenti

L’innovazione non si ferma

L'interesse pubblico della funzione dei pagamenti, l'avvio concreto delle novità tracciate dalla direttiva Psd2. E ancora, tecniche che arricchiscono...

 
Banca

Banche e digitale, i 4 trend

Blockchain, Customer Experience, Cognitive e Core Banking: per le banche si chiude la stagione delle sperimentazioni per passare a quella della...
Dal 21 al 26 giugno Milano sarà la capitale europea della tecnologia grazie all'IBM Think Summit. Sei giornate...
Il direttore generale dell’ABI anticipa i temi al centro del dibattito del 25 e 26 giugno a Roma a...