Newsletter

Clicking moves left

Gli Speciali 2017

 

Forum HR

Cultura e regole nella gestione delle risorse umane, evoluzione sociale e digitale, organzizazione, leve motivazionali, contratti, lavoro...

Unione Bancaria e Basilea 3

L’evento dell'ABI su risk management, capitale e vigilanza europea. 120 relatori, 12 sessioni e una tavola rotonda per fare il punto sulla...

Banche e Sicurezza

Le banche tra sicurezza fisica e digitale, sotto il ritmo incessante della trasformazione tecnologica. Come difendersi dalle nuove minacce?

Funding & Capital Markets

I contenuti della IV edizione dell'evento ABI sugli strumenti di funding a disposizione di banche e imprese, sul mercato dei capitali e...

Dimensione Cliente

Il cliente non cerca più prodotti o servizi ma una Customer Journey. Si muove da questo imperativo la nuova edizione del convegno dedicato...

Forum ABI Lab

Bank to the future - Il viaggio nell'ecosistema digitale di ABI Lab nelle 2 giornate di Milano del 21 e 22 marzo - Le videointerviste e i...

Clicking moves right

Home > Tecnologie

Tecnologie
Invia Stampa
La Mela toglie il medico di torno

La Mela toglie il medico di torno

Crescono i rumors su HealthBook, l'app della Apple che terrà sotto controllo tutti i parametri fisici, dalla pressione sanguigna alla dieta, collegata all'iWatch di Cupertino che sarà lanciato a breve. Con tanto di cartella clinica elettronica. La sanità del futuro viaggia su smartphone e tablet?
Mattia Schieppati
Quel tale che aveva inventato il detto "una mela al giorno toglie il medico di torno", ci aveva visto clamorosamente lungo. Si fanno ormai sempre più consistenti infatti le indiscrezioni che mettono proprio la mela, nel senso di Apple, al centro di un progetto rivoluzionario che riguarda proprio la salute di tutti i possessori di iphone e ipad. E, forse, dei primi pionieri che cominceranno a utilizzare l'iWatch, lo smart-orologio della casa di Cupertino che ancora stenta a decollare.
Il progetto, che dovrebbe essere presentato a giugno e essere implementato da settembre, con la nuova versione del sistema operativo iOS8, si chiama HealthBook, il libro della salute. E costituirà la punta avanzata di quella che è una delle tendenze più interessanti dello sviluppo tecnologico: la body-technology, la tecnologia applicata al corpo e ai parametri medico-fisici degli utenti.
In pratica, quello che Apple vuole fare con HealthBook, è immaginare lo smartphone come una “centralina medica” capace di misurare, memorizzare e processare tutti i parametri corporei dell'utente. Una specie di cartella medica sempre aggiornata e a portata di mano, ma anche uno strumento cui delegare indicazioni e consigli legati a tutto quel che riguarda il fisico: dal programma di allenamento e fitness, alla dieta, alla periodicità dei check-up medici all'incrocio (potenziale) dei dati del singolo utente con i big data delle strutture mediche e dei vari sistemi sanitari nazionali. Le possibilità di sviluppo - anche a livello di business oltre che di benessere personale - come si può ben comprendere sono davvero tante.
Tecnicamente, tutto questo ben di Dio secondo le indiscrezioni pubblicate dal sito di insider 9to5Mac dovrebbe avere semplicemente la "forma" di una normalissima app e rappresenterebbe lo sviluppo di un'altra app simile, Passbook (che consente di organizzare e memorizzare tutti i dati relativi a un viaggio, dalle prenotazioni alberghiere ai biglietti aerei ai consigli per il food e per gli acquisti).
Allo stesso modo, HealthBook sarà suddiviso in sezioni, ciascuna con un titolo e con un livello di specificità: carta di emergenza, lavoro del sangue, rilevamento delle pulsazioni, fino a nutrizione, zucchero nel sangue, sonno, frequenza respiratoria, peso, ecc.
Ecco, nello specifico, quelle che dovrebbero essere le funzioni dell'app e i relativi colori che ci abitueremo ad associare a ogni parametro.

Carta di emergenza (colore bianco)

La carta di emergenza consente di gestire le informazioni mediche personali. Si potranno inserire i parametri generali, il peso, le medicine che attualmente si assumono, le allergie e le intolleranze, il gruppo sanguigno, se si è donatore o no. Un vademecum immediato per qualsiasi esigenza.

Lavoro del sangue (rosso)

È una funzione ancora non molto chiara e si va per ipotesi. C'è chi parla di un sistema che consentirebbe la prevenzione di un attacco cardiaco a seconda del “suono” che emette il sangue attraverso le arterie, captato dal dispositivo (ma non si dice come).

Pulsazioni (verde)

Lavorerà presumibilmente in associazione con il co-processore M7 disponibile su iphone 5S: già ora è possibile avere una buona misurazione dei battiti per minuto, premendo il dito sulla videocamera dello smartphone e avvalendosi dell’accelerometro.

Idratazione (azzurro)

Questa funzione dovrebbe sopperire a tutte le disattenzioni in fatto di idratazione, segnalando addirittura quanta acqua bisogna bere a seconda dei giorni. Anche in questo caso, non è chiaro come possa farlo un iphone.

Pressione del sangue (fucsia)

La app misurerebbe anche la pressione del sangue, sia diastolica (minima) che sistolica (massima).

Attività (arancione)

L'app mostra un grafico, con i progressi giornalieri, settimanali, mensili ed annuali, delle calorie bruciate e ,con i conta passi, dei chilometri macinati.

Nutrizione (rosso)

La sezione darà modo agli utenti di poter inserire gli alimenti consumati nel corso della settimana, combinerà l’azione dell’attività fisica e della sezione peso per consigliare una dieta bilanciata, che varierà a seconda delle abitudini prese.

Zucchero nel sangue (viola)

Prometterebbe di misurare il livello di glicemia nel sangue. Non è chiaro come verrà rilevato.

Sonno (blu)

Mostra il ciclo del sonno con un grafico che ne segna ora per ora la qualità, la fase Rem e sonno profondo, suggerendo in base a questi parametri la percentuale di fabbisogno e le ore di quanto si è stati stati effettivamente a letto e quanto tempo si è dormito.

Frequenza respiratoria (celeste)

Misura le inspirazioni per minuto, potrebbe essere associata alla quantità di ossigeno nel sangue (le due funzioni si scambierebbero le informazioni). Attualmente sul mercato consumer non c’è niente di simile, sia sotto forma di braccialetto che di apparecchio specializzato.

Saturazione dell’ossigeno (blue chiaro)

Funzione che misurerebbe la saturazione dell’ossigeno nel sangue per tenere sotto controllo la fase di respirazione e la qualità della stessa nella persona. Da segnalare che proprio lo scorso anno Apple ha assunto il dott. Michael O’Really, uno degli specialisti mondiali dei pulsossimetri, gli apparecchi relativi alla misurazione di ossigeno nel sangue.

Peso (blu notte)

La funzione permette di inserire tutte le informazioni sul peso della persona, calcola la percentuale di grasso corporeo, mostra un grafico che ne denota i cambiamenti giornalieri, settimanali, mensili e annuali.
Tanti parametri, tutti molto diversi, e alcuni francamente difficili da immaginare. Come può una app misurare il livello di glucosio nel sangue, per esempio, si sono chiesti alzando il sopracciglio gli scettici? Effettivamente chiedere a uno smartphone di conoscere la saturazione dell'ossigeno è forse troppo, pure per la Apple Ma in attesa di chiarimenti, la cosa più interessante da mettere nero su bianco è il fatto che HealthBook potrebbe essere immaginato come un "hub" di raccolta e organizzazione di parametri medici prodotti con altri device o in altri ambiti, ma finalmente centralizzati in una cartella medica elettronica e personale. Che può essere in tempo reale condivisa con il proprio specialista o con il personale del pronto soccorso dove, accidentalmente, all'utente potrebbe capitare di essere ricoverato senza avere il tempo di tirar fuori i faldoni delle tac e degli elettrocardiogrammi eseguiti nei mesi precedenti.
Ma, soprattutto, uno strumento che - se entrasse nell'uso corrente - potrebbe essere utile per portare a livello di massa un principio importantissimo come quello del monitoraggio e della prevenzione. Una voce che consentirebbe, già solo con un utilizzo minimo da parte di tutti gli utenti, di avere ricadute importanti, a livello di risparmi, per esempio sui bilanci dei vari sistemi sanitari nazionali. Una qualcosa più che mai utile, di questi tempi...
Sul tema salute digitale, leggi anche In salute e in malattia, ma sempre in digitale.
30 Aprile 2014

Articoli correlati

 

Guida Tassazione 2017

Sullo scaffale

Elenco degli Sportelli Bancari 2017

Elenco degli Sportelli Bancari 2017

In 640 pagine, il panorama più esauriente delle 28.000 filiali e dei 1.400 negozi finanziari operanti in Italia, contenente le principali informazioni ...

Convegni ABI

CREDITO AL CREDITO 2017

CREDITO AL CREDITO 2017

Roma, Palazzo Altieri - 26 e 27 ottobre 2017