21 Agosto 2019 / 04:56
Le banche vanno in Mozambico

 
Banca

Le banche vanno in Mozambico

di Gaia Sabino - 30 Maggio 2014
Alla nuova missione di sistema nel paese africano hanno partecipato Intesa Sanpaolo, UniCredit, UBI e Popolare di Vicenza. Obiettivo: rafforzare l'internazionalizzazione delle nostre imprese e la collaborazione tra banche italiane e realtà locali
“Banche italiane in Mozambico al fianco d’imprese e istituzioni. Per assistere le aziende, soprattutto quelle piccole e medie, nella messa a punto di nuove iniziative di business e rafforzare le relazioni e la collaborazione con le controparti locali facilitando il finanziamento degli imprenditori che decideranno di sviluppare il proprio business nel Paese”. A ribadire il sostegno del settore bancario italiano all’internazionalizzazione della nostra economia è stato il membro del Comitato di Presidenza ABI con delega per l’internazionalizzazione, Guido Rosa, durante il Forum economico che si è tenuto ad Maputo, in occasione della 34ª missione di sistema che in questi giorni ha fatto tappa nel Paese dell'Africa Subsahariana.
Alla missione, il settore bancario italiano partecipa con una delegazione di quattro dei principali gruppi che rappresentano circa il 55% del settore in termini di totale attivo. Si tratta di: Intesa Sanpaolo, UniCredit, UBI Banca e Banca Popolare di Vicenza.
Durante gli incontri di business, le banche si mettono a disposizione delle imprese italiane e mozambicane per supportarle al meglio nell’individuazione delle soluzioni finanziarie più adatte a realizzare progetti d’investimento nel mercato mozambicano.
In questa direzione, grazie al supporto dell'Ambasciata italiana e dell'Ufficio ICE a Maputo, la delegazione bancaria italiana ha incontrato la Banca Centrale del Mozambico, insieme alle principali banche e all'Associazione bancaria locale. L’obiettivo è rafforzare la conoscenza e la collaborazione con le controparti locali, acquisendo maggiori informazioni sugli assetti del sistema bancario e finanziario mozambicano - per il 98% di proprietà di banche estere - e sul livello di bancarizzazione del Paese. A questo proposito, le 505 filiali presenti in Mozambico a settembre 2013 sono sufficienti a coprire appena 63 dei 128 distretti in cui è suddiviso il Paese, mentre solo un milione di mozambicani possiede un contro corrente a fronte di una popolazione di circa 23 milioni.
Il sostegno del settore bancario alle imprese italiane e mozambicane passa anche attraverso il supporto finanziario: come risulta anche dall’ultima rilevazione fatta dall'ABI presso i gruppi più attivi sui mercati internazionali, infatti, le nostre banche sono pronte a mettere a disposizione delle maggiori banche locali linee di credito commerciali per finanziare le operazioni col Mozambico. Ad oggi, la domanda di finanziamenti da parte delle imprese è ancora contenuta, ma il settore bancario è pronto a sostenere nuove iniziative di business e a supportare l’eventuale crescita degli scambi col Mozambico.
ALTRI ARTICOLI

 
Scenari

Quando l'arte incontra gli algoritmi, a Londra la mostra "AI: più che umani"

Le nuove frontiere dell'interazione tra uomo e macchina in una mostra che racconta gli sviluppi creativi delle intelligenze artificiali e il loro...

 
Banca

Rilanciare il mercato delle cartolarizzazioni

Il legislatore europeo punta sempre di più alla crescita del settore, soprattutto con le cartolarizzazioni Sts: semplici, trasparenti e...

 
Pagamenti

La sicurezza della blockchain

Il dibattito ferve: sicura o non sicura. Tutto è relativo. Alla sicurezza si lavora. E gli elementi di incertezza possono aiutare a superare ostacoli...
Romano Stasi, Direttore operativo CERTFin e Segretario generale ABI Lab, spiega il contributo che...
Rita Camporeale, Responsabile Ufficio Sistemi di Pagamento ABI, indica i temi al centro del Salone dei...