23 Luglio 2018 / 02:28
M-payment, 10 anni per superare la carta credito

 
Pagamenti

M-payment, 10 anni per superare la carta credito

di Paolo Anastasio - 18 Ottobre 2011
Italia 16esima al mondo per pagamenti cashless. Secondo stime di Gartner, il valore complessivo delle transazioni mobili è cresciuto del 75,9% in un anno, passando da 48,9 miliardi di dollari nel 2010 a 86,1 miliardi nel 2011
Entro dieci anni il cellulare supererà le carte di credito come strumento principale per fare acquisti “cashless”. Lo rende noto il World Payments Report 2011 , realizzato dall’Efma in collaborazione con Capgemini e The Royal Bank of Scotland, secondo cui tra le altre cose l’Italia è al 16esimo posto per volume complessivo di transazioni cashless nel mondo.
I pagamenti mobili raggiungeranno il 15% delle transazioni via carta di credito entro il 2013 e supereranno le carte in una decina di anni. Gli Usa si sono mossi a rilento sul fronte degli m-payment, ma quest’anno il mercato sta cominciando a decollare. “Alcune star del mercato stanno entrando nel settore –dice Deborah Baxley , principal, banking di Capgemini – lo abbiamo visto con Apple e con l’iTunes. Quando un pesce grosso entra nel mercato, poi tutti gli altri lo seguono a ruota”.
Google ha da poco lanciato il suo “wallet”, disponibile per lo smartphone Sprint Nexus S 4G. In un primo momento, il servizio di Google funzionerà con il conto Citi MasterCard, ma presto sarà disponibile anche per Visa, Discover e American Express.
Isis, la joint venture per il mobile pyament formata da AT&T, T-Mobile e Verizon, hanno già stretto accordi con Visa, MasterCard, Discover. Isis farà il suo esordio in grande stile nel primo semestre del 2012, a Salt Lake City. Visa e altre compagnie stanno scaldando i motori per entrare nell’arena dei “digital wallet” e presto, secondo gli analisti, sarà la volta di Apple.
Dal World Payments report emerge che i pagamenti in mobilità passeranno a livello globale da 4,6 miliardi a 15,3 miliardi di transazioni fra il 2010 e il 2013, con un tasso di crescita del 48,8% all’anno. Il pagamento con la carta resta il metodo preferito di pagamento non cash, con un market share globale del 40% in quasi tutti i mercati. Al contrario, il tramonto degli assegni è generalizzato, con una quota del 16% dei pagamenti non cash nel 2009.
Secondo stime di Gartner, il valore complessivo delle transazioni mobili è cresciuto del 75,9% in un anno, passando da 48,9 miliardi di dollari nel 2010 a 86,1 miliardi nel 2011.
Gli Usa non sono in testa per utilizzo dell’m-payment, superati da diversi paesi emergenti in Asia, ma l’adozione da parte di Visa della tecnologia Emv nei network di pagamento americani sarà un grosso driver, secondo Capgemini. “E’ possibile che arrivando tardi con l’Emv, gli Usa abbiano la possibilità di spingere forte verso il cambiamento”, dice Baxley, aggiungendo che “il prezzo dei chips è ai minimi storici. I lettori sono pronti – chiude l’analista di Capgemini – è impossibile comprare un Pos che non sia integrato con l’Emv”.
Deborah Baxley, principal, banking di Capgemini

Il 7, 8 e 9 novembre 2018 al MiCo torna Il Salone dei Pagamenti – Payvolution, il più importante evento italiano sull'innovazione e i pagamenti promosso dall'Associazione Bancaria Italiana per favorire lo sviluppo, diffondere la conoscenza e dare spazio alle persone che lavorano per rendere il futuro alla portata di tutti.
Tre giorni di presentazioni, incontri e opportunità per presentare a professionisti e cittadini le tendenze, gli strumenti e le nuove tecnologie dei pagamenti grazie al contributo di esperti del mondo delle Istituzioni, della Pubblica Amministrazione, dell'Accademia e di imprese bancarie e non.
Il futuro passa ancora una volta da qui ed è sempre più sicuro, semplice e trasparente. Ti aspettiamo, la partecipazione è gratuita. Per registrarti clicca qui

#salonepagamenti2018 #payvolution

CONTENUTI CORRELATI

Mobile payments, nel 2017 il vero salto di qualità

Da tecnologia esordiente a parte di un ecosistema digitale intelligente: per i pagamenti da smartphone inizia l'anno della grande svolta. Con quattro ...

PA e pagamenti innovativi, lavoriamo per conciliare al meglio questo binomio

Il Salone dei Pagamenti dedica uno dei 5 percorsi tematici al mondo pubblico. A pochi giorni dall’inizio del grande evento sulla Payvolution, ...

I 5 macro-trend che stanno guidando i mobile payments nel mondo

Un mercato che triplicherà entro il 2020, vedrà acquisti di beni e servizi sempre più "leggeri”, avrà come protagonisti gli under 21. Ma...

Se parliamo di cashless, parliamo del futuro. E le start-up ...

La start-up in Italia è sempre esistita, ma oggi nasce da idee di marketing e di servizio, parte da un bisogno e dalle nuove tecnologie per...
ALTRI ARTICOLI

 

Il lato oscuro delle intelligenze artificiali

Gli algoritmi ci stanno regalando conquiste positive in tanti campi, compreso quello della finanza e dei pagamenti. Ma bisogna stare attenti ai...

 
Pagamenti

Nuovo record: oltre il 95% dei clienti usa web e Atm

E' un vero boom per il mobile banking, salito in pochi anni dal 6 al 31%, e per l'Internet banking (dal 42 al 59%). Anche in Italia la user experience...

 

Luciano Floridi: «I pagamenti daranno all’Italia un digital shock»

Il filosofo italiano, docente dell’Oxford Internet Institute e direttore del Digital Ethics Lab, il 7 novembre sarà tra i protagonisti della...
Bancaforte TV
Gli effetti dirompenti della direttiva sul settore saranno al centro dell'edizione 2018, insieme ai nuovi...
Bancaforte TV
Secondo Salvatore Poloni, Condirettore Generale di Banco BPM, il welfare delle banche continua ad evolversi e...