Newsletter

Clicking moves left

Gli Speciali 2014

 

FORUM HR

Al centro delle due giornate organizzate dall'ABI i principali temi del lavoro: competitività, nuove regole, occupazione giovanile ...

ABI Funding & Capital Markets Forum

Finanza corporate, raccolta bancaria, mercato dei capitali, private debt: oltre 60 relatori di livello internazionale riuniti per fare il...

Dimensione Cliente

Guardando oltre: innovare, avvicinare, semplificare. Questo il tema guida scelto per la nuova edizione del convegno dedicato al rapporto...

Forum ABI Lab

Una nuova rotta verso l'innovazione in banca. Le videointerviste e gli approfondimenti del più importante evento sull'ICT in banca del 19 e...

Clicking moves right

Home > Sicurezza

Sicurezza
Invia Stampa
Meno rapine in banca

Meno rapine in banca

Continua il forte calo delle rapine in banca, diminuite nel 2011 del 22,2% rispetto al 2010
Massimo Zaurrini
Secondo i dati parziali forniti da OSSIF, l’Osservatorio sulla Sicurezza Fisica dell'ABI, nel 2011 i furti in banca sono stati 1.107, facendo segnare una riduzione di oltre il 22% rispetto al 2010, quando le rapine consumate furono 1.423. Ma il dato ancora più significativo è testimoniato dal numero di rapine ogni 100 sportelli, pari a 3,3 nel 2011, in sensibile calo (-19,3%) rispetto al valore di 4,1 del 2010, che già rappresentava il valore più basso degli ultimi 20 anni.
Contestualmente è diminuito anche l’ammontare dei frutti delle rapine. Lo scorso anno, infatti, i rapinatori hanno sottratto complessivamente oltre 25 milioni di euro, pari ad una media di circa 23.000 euro a rapina, facendo registrare una diminuzione dell’1,4% rispetto all’anno precedente.
Le rapine sono sempre più caratterizzate da bottini modesti, con un colpo su tre conclusosi con un bottino non superiore ai 5000 euro.
La Lombardia è stata la regione più colpita con 245 episodi (-19% rispetto all’anno precedente), seguita dal Lazio con 162 (-26%) che ha fatto invece registrare l’indice di rischio più elevato con 5,9 rapine ogni 100 sportelli. Tra le regioni seguono Toscana (112 rapine), Emilia Romagna (108), Campani (76), Puglia (72), Piemonte (71), Sicilia (62), Marche (60) e Veneto (42).
A livello provinciale le piazze più colpite si sono confermate quelle di Roma e Milano con 135 rapine la prima e 110 la seconda, ma in entrambe i risultati si è registrato un decremento che si aggira attorno al 30%.
Seguono le province di Napoli con 49 colpi (-32,9%) e Torino con 45 (-40%).
Complessivamente un calo degli attacchi è stato registrato lo scorso anno in 15 regioni, un dato invariato in due (Puglia con 72 rapine nel 2010 e nel 2011 e Valle d’Aosta con 0 rapine) e in aumento in quattro regioni: Calabria (dove con 14 rapine rispetto alle 10 dell’anno precedente si registra un aumento del 40%), Toscana (da 83 a 112 con un + 34,9%), Molise ( dalle 3 rapine del 2010 alle 4 dello scorso anno con un +33,3%) e le Marche con un +1,7%.
14 Marzo 2012

Articoli correlati

 

Antirapina

Sullo scaffale

SEPA ABI Online

SEPA ABI Online

Facilmente consultabile, contiene documenti e comunicazioni a livello europeo, nazionale, nell'ambito del Progetto SEPA ABI

Convegni ABI

Costi & Business 2014

Costi & Business 2014

Roma, Scuderie di Palazzo Altieri, 23/24 ottobre