Newsletter

Clicking moves left

Gli Speciali 2017

 

Post-Trading & T2S Forum

L’appuntamento dedicato due temi centrali per il mondo finance: post-trading e T2S. Esperti di istituzioni, banche, società finanziarie...

Il Salone dei Pagamenti

I contenuti dela II edizione del grande evento che riunisce a Milano tutte le innovazioni e le tendenze legate al mondo dei pagamenti ...

Credito al Credito

L’evento sul credito alle famiglie e alle imprese. Tra i temi chiave: mutui, NPL, cessione del quinto, assicurazione e distribuzione,...

Forum Bancassicurazione

In primo piano il ruolo delle banche per una rinnovata cultura assicurativa. Ma anche le ampie potenzialità del mercato italiano,...

Forum HR

Cultura e regole nella gestione delle risorse umane, evoluzione sociale e digitale, organzizazione, leve motivazionali, contratti, lavoro...

Unione Bancaria e Basilea 3

L’evento dell'ABI su risk management, capitale e vigilanza europea. 120 relatori, 12 sessioni e una tavola rotonda per fare il punto sulla...

Banche e Sicurezza

Le banche tra sicurezza fisica e digitale, sotto il ritmo incessante della trasformazione tecnologica. Come difendersi dalle nuove minacce?

Funding & Capital Markets

I contenuti della IV edizione dell'evento ABI sugli strumenti di funding a disposizione di banche e imprese, sul mercato dei capitali e...

Dimensione Cliente

Il cliente non cerca più prodotti o servizi ma una Customer Journey. Si muove da questo imperativo la nuova edizione del convegno dedicato...

Forum ABI Lab

Bank to the future - Il viaggio nell'ecosistema digitale di ABI Lab nelle 2 giornate di Milano del 21 e 22 marzo - Le videointerviste e i...

Clicking moves right

Home > Pagamenti

Pagamenti
Invia Stampa
Pagamenti da telefonino: la rivoluzione parte da Milano

Pagamenti da telefonino: la rivoluzione parte da Milano

Lanciato il primo sistema integrato di proximity payments sviluppato da Intesa Sanpaolo e Telecom Italia
Mattia Schieppati
L'anteprima assoluta è stata concessa a mille fortunati che hanno partecipato all'edizione milanese dell'NFC & Mobile Money Summit, l'evento che Gsma (l'associazione degli operatori di telefonia mobile) organizza ogni anno in un Paese differente per promuovere la diffusione delle tecnologie NFC - Near Field Communication. Ciascun congressista, per tutta la durata della manifestazione (22-25 ottobre), ha avuto a disposizione un Samsung Galaxy Mini II equipaggiato con una Sim NFC di Telecom Italia abbinata a una carta di pagamento del Gruppo Intesa Sanpaolo. E, grazie a questa magica combinazione, le "cavie" si sono potute sbizzarrire nel provare l'ebbrezza, in anteprima assoluta, di effettuare pagamenti contactless, acquistando con il proprio telefonino il biglietto dell'autobus e del metrò, facendo acquisti semplicemente avvicinando il cellulare ai Pos abilitati e pagando direttamente con la carta di credito presente sulla Sim presso un migliaio di esercizi commerciali sparsi nella città. Inoltre, il pacchetto-esperimento prevede la fruizione di "esperienze turistiche evolute" basate sull’uso dell’NFC, come ad esempio la visita interattiva del padiglione delle macchine di Leonardo da Vinci presso il Museo della Scienza e Tecnica e in luoghi di interesse culturale sul territorio.
Un esordio in grande stile che suggella, e porta concretamente sul campo dopo tanta teoria, l'accordo sottoscritto a poche ore dall'inizio del salone tra Telecom Italia e Intesa Sanpaolo e che fa finalmente fare un salto di qualità anche in Italia alla fruibilità dei sistemi di pagamento NFC. Un mercato che, secondo l'ultimo report pubblicato da Juniper Research (e anticipato da Bancaforte lo scorso luglio), nel 2017 muoverà transazioni per oltre 180 miliardi di dollari.
«Questo evento dimostra che i servizi NFC Sim-based sono già una realtà e che il loro utilizzo da parte dei clienti è estremamente semplice e sicuro al tempo stesso», ha spiegato Oscar Cicchetti, Direttore Strategie di Telecom Italia, nel presentare la sperimentazione milanese. « L’impegno di Telecom Italia e gli accordi con importanti partner e aggregatori di questo ecosistema, quali Intesa Sanpaolo, Atm, Trenord, Kinetics e Logital, faranno sì che i servizi NFC saranno presto disponibili per tutti i nostri clienti, dai singoli cittadini alle grandi aziende e alla pubblica amministrazione».
I partner di questa operazione non sono stati scelti a caso. Intesa Sanpaolo infatti nel 2011 è stata la prima banca in Italia a effettuare un progetto pilota di Mobile Proximity Payment basato sulla piattaforma Move and Pay messa a punto dal Gruppo. «Ora tutto è pronto», si legge nel comunicato congiunto Intesa Sanpaolo - Telecom seguito all'accordo «per rendere l'applicazione Move and Pay disponibile su larga scala, a partire dai clienti Tim, fornendo un servizio in collaborazione con i principali operatori telefonici e con i circuiti internazionali di pagamento più diffusi in Italia e all'estero. Move and Pay nei prossimi mesi sarà disponibile tramite una vera e propria App che permetterà di arricchire progressivamente l'offerta mobile di Intesa Sanpaolo con servizi che semplificheranno i pagamenti di ogni giorno e premieranno la fedeltà dei clienti negli acquisti.
Sarà un contributo fondamentale alla cosiddetta mobile life, in cui gli acquisti si pagano con il cellulare e il contante è sempre meno utilizzato».
Stando al progress presentato dalle due aziende, entro la fine 2012 verrà avviato un progetto pilota che renderà disponibile il servizio nell'area di Milano per i clienti Telecom - Intesa Sanpaolo che ne faranno richiesta, servizio che verrà via via esteso a tutto il territorio nazionale a partire dai primi mesi del 2013.
25 Ottobre 2012

Articoli correlati

 

Guida Tassazione 2017

Sullo scaffale

Elenco degli Sportelli Bancari 2017

Elenco degli Sportelli Bancari 2017

In 640 pagine, il panorama più esauriente delle 28.000 filiali e dei 1.400 negozi finanziari operanti in Italia, contenente le principali informazioni ...

Convegni ABI