Newsletter

Clicking moves left

Gli Speciali 2017

 

Forum HR

Cultura e regole nella gestione delle risorse umane, evoluzione sociale e digitale, organzizazione, leve motivazionali, contratti, lavoro...

Unione Bancaria e Basilea 3

L’evento dell'ABI su risk management, capitale e vigilanza europea. 120 relatori, 12 sessioni e una tavola rotonda per fare il punto sulla...

Banche e Sicurezza

Le banche tra sicurezza fisica e digitale, sotto il ritmo incessante della trasformazione tecnologica. Come difendersi dalle nuove minacce?

Funding & Capital Markets

I contenuti della IV edizione dell'evento ABI sugli strumenti di funding a disposizione di banche e imprese, sul mercato dei capitali e...

Dimensione Cliente

Il cliente non cerca più prodotti o servizi ma una Customer Journey. Si muove da questo imperativo la nuova edizione del convegno dedicato...

Forum ABI Lab

Bank to the future - Il viaggio nell'ecosistema digitale di ABI Lab nelle 2 giornate di Milano del 21 e 22 marzo - Le videointerviste e i...

Clicking moves right

Home > Pagamenti

Pagamenti
Invia Stampa
Pagamenti , se arrivano le start-up ...

Pagamenti , se arrivano le start-up ...

Banche, incubatori, start-up: oggi più che mai questi mondi sono intrecciati tra loro sulla strada dell’innovazione, anche nel settore dei pagamenti. Se ne parla al workshop gratuito di Bancaforte, all’interno di SPIN 2014, la Conference&Expo su sistemi e servizi di pagamento ...
Filippo Santelli
Le prime cercano clienti, finanziatori e manager che le aiutino a trasformare idee brillanti in un modello di business vincente. Le seconde hanno bisogno di innovazione, energie fresche e nuovi servizi con cui arricchire la propria offerta. Sulla carta quello tra le start-up, giovani imprese innovative, e le grandi aziende mature, banche comprese, è il matrimonio perfetto. Solo che in Italia, fino a oggi, non si è quasi mai celebrato.
Difficile perfino conoscersi, quando si parlano lingue diverse. Perché gli startupper si muovono sicuri tra i codici di programmazione, ma solo di rado, giovani come sono, sanno interpretare le esigenze del sistema industriale. Ora però stanno crescendo. In numero: anche grazie agli incentivi del decreto Crescita 2.0, finalmente tutti operativi, le imprese innovative iscritte al registro di Infocamere hanno sfondato quota duemila. E anche in qualità dei prodotti, con il supporto dei 24 incubatori certificati distribuiti lungo la Penisola.

Il programma del workshop “Technological developments and start-up companies for payments”

L'evento si svolgerà a Genova il 24 giugno (ore 14,45) all'interno di SPIN 2014, la Conference&Expo dell’ABI su sistemi e servizi di pagamento (vai al programma dell'evento).

Il panel dei relatori

Filippo Santelli, Journalist, Tech and Business Contributor La Repubblica (moderatore)
Michele Novelli, Partner Digital Magics
Francesco Lato, Talent Investor Talent Garden Genova
Francesco Portolano, Partner and Founder Portolano Cavallo Studio Legale
Andrea Bottino, CEO Ligurcapital
Il Workshop sarà supportato dalla tecnologia di Primo Round e disponibile anche in live streaming. I partecipanti avranno la possibilità di commentare e inviare domande tramite smartphone o tablet.
La partecipazione è gratuita. Per l’iscrizione clicca qui
Tanti germogli, il prossimo passo è farli crescere. Magari fino all'exit, la tanto attesa “uscita con il botto”, che sia la quotazione in Borsa o la vendita a una grande impresa. È in questa scalata che il supporto delle grandi aziende, in termini di capitali, rete ed esperienza, può essere decisivo. D’altra parte tenere le radici nell’ecosistema dell’innovazione, per le aziende mature, è diventata una necessità. Open Innovation: i cambiamenti arrivano troppo veloci per poterli governare o anche solo monitorare dal chiuso dei propri uffici. Per questo molti big, negli Stati Uniti e in Europa, hanno lanciato un incubatore in cui coltivare start-up innovative. E quasi tutti un fondo venture con cui alimentarle. Capita sempre più spesso, alla fine, che le comprino, per assicurarsi i loro prodotti o portare all’interno le competenze dei fondatori, il cosiddetto acqui-hiring.
Vale ancora di più per il settore bancario, su cui la rivoluzione digitale sta impattando in profondità. Online banking, big data, nuovi sistemi di pagamento: tante start-up scommettono che il fintech, l’incontro tra tecnologia e finanza, cambierà l’industria del credito. Se ne discuterà a Genova il 24 giugno al workshop organizzato da Bancaforte all'interno di SPIN. Per capire se le banche e le giovani imprese tecnologiche sono destinate a parlare due lingue diverse, in concorrenza tra loro. O se, imparando le une dalle altre, possono diventare alleate.
19 Giugno 2014

Articoli correlati

 

Guida Tassazione 2017

Sullo scaffale

Elenco degli Sportelli Bancari 2017

Elenco degli Sportelli Bancari 2017

In 640 pagine, il panorama più esauriente delle 28.000 filiali e dei 1.400 negozi finanziari operanti in Italia, contenente le principali informazioni ...

Convegni ABI

CREDITO AL CREDITO 2017

CREDITO AL CREDITO 2017

Roma, Palazzo Altieri - 26 e 27 ottobre 2017