19 Luglio 2018 / 11:52
Presente e futuro dell'Unione Bancaria

 
Banca

Presente e futuro dell'Unione Bancaria

di Flavio Padovan - 22 Giugno 2015
Si apre domani a Roma la XV edizione di Unione bancaria e Basilea 3 - Risk & Supervision, l'evento che l'ABI dedica a risk management, capitale e vigilanza europea. Oltre 110 esperti nazionali e internazionali a confronto sui temi più caldi dell'industria del credito europea: l'avvio del Meccanismo di vigilanza unico, la CRD, Basilea 4, l'Unione dei mercati dei capitali, la gestione efficace dei rischi. Attesi al Palazzo delle Esposizioni oltre 750 partecipanti
Mancano poche ore all'inizio dei lavori della XV edizione di Unione Bancaria e Basilea 3 - Risk & Supervision, l'evento annuale che l'ABI dedica a risk management, capitale e vigilanza europea. Ancora una volta si incontreranno a Roma, in uno degli appuntamenti italiani più importanti del settore bancario, i massimi esperti nazionali e internazionali, i rappresentanti delle istituzioni e dei regolatori, il mondo delle banche e delle aziende di consulenza e IT, per confrontarsi sui temi di frontiera dell'industria del credito europea.
Quest'anno, e non poteva essere altrimenti, in primo piano c'è il Meccanismo di Vigilanza Unico. Dallo scorso novembre, infatti, la Banca Centrale Europea è direttamente responsabile della vigilanza dei più significativi gruppi bancari europei. Allo stesso tempo sono scattate le nuove regole del pacchetto Basilea 3 con il recepimento nel diritto nazionale della CRD, con impatti sulle regole di governance e sulla vigilanza prudenziale. Molte questioni però rimangono aperte. Come funzionerà il meccanismo di vigilanza unico? Con quali processi? Come si integrerà la normativa con le prassi di vigilanza? Stiamo andando verso un modello di SREP europeo?
Proveranno a dare una risposta a queste domande gli oltre 110 relatori che animeranno le due giornate (23 e 24 giugno) di Unione Bancaria e Basilea 3. Importante, come sempre, la partecipazione: a pochi giorni dall'evento gli iscritti erano già oltre 750. Un'affluenza che trasforma l'appuntamento dell'ABI anche in un momento di networking unico in Italia.
Ad aprire le due giornate intense di lavoro sarà il Direttore Generale dell'ABI, Giovanni Sabatini, che modererà la sessione inaugurale dedicata a “Supervisione e rischi: dentro la vigilanza unica” a cui parteciperanno, tra gli altri, Korbinian Ibel e Concetta Brescia Morra (BCE), Mario Nava (Commissione Europea), Carmelo Barbagallo (Banca d'Italia). Sarà il momento per fare il punto non solo sull'avvio del Meccanismo di Vigilanza Unico, la sua governance e sulle sfide e opportunità che questo offre, ma anche sul nuovo Supervisory Review and Evaluation Process (SREP), il processo di revisione e valutazione prudenziale, così come sulle prospettive che apre l'Unione dei Mercati di Capitali.
In programma, oltre alla sessione d'apertura, altre 12 sessioni tematiche e una Tavola rotonda conclusiva (vedi il Programma completo), organizzate con il supporto di Giacomo De Laurentis, Coordinatore Scientifico dell'edizione 2015.
Un momento da non perdere dell'evento è la tradizionale “Renato Maino Lecture”, che quest'anno è stata affidata a Robert DeYoung, Capitol Federal Distinguished Professor in Finance dell'Università di Kansas, che affronterà il tema “Re-regulation and the traditional banking model”. Il suo intervento è previsto il 23 giugno alle ore 12.45 a conclusione della sessione d'apertura.
Bancaforte, media partner di tutti i grandi eventi ABI, sarà presente all'evento con la sua redazione e due troupe dedicate alle videointerviste. Incontreremo i principali protagonisti del mondo istituzionale, bancario e delle aziende per fare il punto sui numerosi temi in evidenza nell'agenda dei lavori, così da offrire ai nostri lettori gli ultimi aggiornamenti direttamente dalle voci di chi opera in questo complesso settore. Post evento pubblicheremo uno Speciale che raccoglierà tutte le videointerviste registrate e ulteriori approfondimenti. Durante l'evento potrete incontrarci presso il nostro stand nell'Area espositiva: vi aspettiamo!
CONTENUTI CORRELATI

Un nuovo ruolo per il risk management

A pochi giorni da Unione Bancaria e Basilea 3, Pietro Penza, partner PwC, traccia le linee evolutive della funzione di risk management in banca. Che...

Più innovazione nella gestione dei rischi

Il futuro della funzione di risk management in banca dipende da come saprà affrontare i cambiamenti di mercato, regolamentari e tecnologici. E,...

Architettura Basilea 3

Nell’ambito del progetto Events in Art, l'artista Francesco Pirini ha voluto rappresentare il convegno “Unione Bancaria e Basilea 3” attraverso...

Siamo a un punto di svolta

Novità normative, redditività, Npl, Ifrs 9, modelli interni di rating sono tra i temi chiave al centro di Unione Bancaria e Basilea 3 – Risk e...
ALTRI ARTICOLI

 
Banca

People-First Strategy, i 5 passi da compiere

Nei prossimi anni anche nelle banche cambieranno skill e professionalità, con attività destinate a sparire o a essere automatizzate e altre, nuove,...

 

Le sei nuove professioni della Banca Intelligente

Per implementare le nuove opportunità dell’Artificial Intelligence servono nuovi professionisti capaci di far interagire mondo fisico e mondo...

 
Pagamenti

Pagamenti, la sfida della blockchain

Costruire un sistema dei pagamenti unico e universale, con transazioni più rapide, riduzione dei costi operativi e più sicurezza nella gestione...
Bancaforte TV
Secondo Salvatore Poloni, Condirettore Generale di Banco BPM, il welfare delle banche continua ad evolversi e...
Bancaforte TV
Le relazioni industriali non devono gestire solo le emergenze – dice Alfio Filosomi, Responsabile Direzione...