22 Giugno 2018 / 22:56
Quando la banca è smart

 
Fintech

Quando la banca è smart

di Mattia Schieppati - 15 Novembre 2011
Cresce il numero delle applicazioni per smartphone sviluppate dalle banche per la propria clientela. Dai bonifici al controllo del conto corrente, fino alla gestione del portafoglio titoli
L’evoluzione delle banche italiane verso la nuova frontiera delle app, sebbene siano partite forse con un pizzico di ritardo, ha dimostrato in questi ultimi mesi una grande vitalità. Cresce infatti il numero di aziende bancarie operanti in Italia che ha sviluppato e diffuso tramite app store un’applicazione proprietaria, destinata alla clientela, che consente di svolgere con gradi via via sempre più elaborati di raffinatezza molte delle operazioni “di sportello”.
Ma non solo: il controllo del conto corrente, la possibilità di effettuare bonifici e pagamenti, via via fino alle applicazioni che consentono di gestire il proprio portafoglio titoli. Scorrendo e provando le funzionalità delle app “firmate” dalle banche italiane si nota ormai una certa uniformità nella quantità e qualità di attività che l’utente può svolgere dal proprio smartphone.
Tra i primi a esplorare quest’utilissima funzione da mobile sono state l’app Sella.it di Banca Sella (da sempre all’avanguardia nell’esplorare le possibilità del digitale) e in modo più strutturato il Gruppo Montepaschi con la app PassKey Mps, che consente di fruire in modo rapido e diretto di un’ampia gamma di servizi. Ora per le banche essere su smartphone è la normalità, oltre che una necessità. Per trovare e scaricare (sono tutte gratuite) l’app della propria banca basta andare sugli app store di Apple o Android, digitare nel campo ricerca il nome della propria banca ed effettuare il download. Da UniCredit a “La tua banca” di Intesa SanPaolo , da “Qui Ubi” di Ubi Banca a “@Time Mobile” della Popolare di Vicenza a Credem , Fineco e Mediolanum le opzioni non mancano.
Così come sono sempre più numerose (e, si spera, anche affidabili), le app non direttamente lanciate dalle banche ma che contengono servizi correlati a quelli bancari: c’è da sbizzarrirsi. IBAN Check (0,79 euro), per esempio, permette di controllare la validità dei codici iban di una trentina di paesi del mondo, mentre Euribor plus è un’applicazione che, per 0,79 euro, consente di tenere sotto controllo i tassi Euribor, Bce e Eurirs, aggiornati ogni giorno. Più elaborata, e più costosa, l’app “Calcolatore di interessi” (1,59 euro), che calcola appunto gli interessi secondo una vasta scelta di variabili, con la possibilità di selezionare come incognita qualsiasi elemento dell’equazione degli interessi, compreso l’impatto dell’inflazione sugli interessi. Sbizzarritevi
Gli altri articoli del servizio:
Le applicazioni per smartphone stanno rivoluzionando non solo l’utilizzo dei device portatili ma la fruizione del web stesso. E anche le banche sono interessate
Intervista a Massimo Giordano, esperto di strategie e comunicazione sul web, che spiega a BF gli ingredienti per costruire e diffondere un'applicazione per smartphone di successo
CONTENUTI CORRELATI

Banche, social e web: il dialogo è interattivo

Informazioni sui prodotti e servizi, assistenza ai clienti, promozione di eventi e iniziative locali, tecnologia, arte, cultura e spettacoli, i temi...

Le 50 password più usate nel mondo

Con l'Internet of Things crescono esponenzialmente i device connessi, ma resta bassa la consapevolezza degli utenti sui criteri minimi di sicurezza...

L'era digitale? Un mare di opportunità

"Oggi Internet ti permette di lavorare su un'idea, di creare un'iniziativa imprenditoriale che ti appassiona, anche se sei ‘diversamente’ giovane....

Design: al cliente piace toccare

È boom a Milano del Salone del Mobile, il più importante evento mondiale nel settore dell'arredo. Uno dei punti di forza del Made in Italy, ma dove...
ALTRI ARTICOLI

 

Google Trends: così si capisce dove vanno le banche

Un'analisi mirata delle parole che miliardi di utenti cercano ogni giorno sul motore di ricerca, realizzata da The Financial Brand, consente di fare...

 
Banca

Strumenti innovativi per il lavoro

Da una ricerca di Talent Garden e Bearing Point emergono due importanti consapevolezze. Il ruolo crescente del responsabile HR, al fianco...

 
Banca

Events in Art, verso nuovi orizzonti

L'opera scelta per rappresentare il Forum HR, realizzata da Silvia Mauri, è focalizzata sul lavoro di squadra: persone che pedalano sul tandem per...
Bancaforte TV
Per affrontare la sfida digitale le banche devono adottare nuove strategie e nuovi modelli organizzativi....
Bancaforte TV
Elisabetta Gualandri analizza l’evoluzione del Pilastro 2 e le nuove responsabilità del Cda, sempre più...