20 Luglio 2018 / 10:40
Sicurezza in banca, nuovo accordo con le Forze dell’ordine

 
Sicurezza

Sicurezza in banca, nuovo accordo con le Forze dell’ordine

di Gaia Sabino - 3 Agosto 2011
Siglato a Milano il protocollo tra l’ABI e la Prefettura del capoluogo lombardo contro il rischio-rapine. Nel 2010, i colpi hanno fatto registrare un calo di oltre il 27% a Milano e del 31,7% in Lombardia
Maggiore collaborazione tra banche e forze dell'ordine per contrastare il fenomeno criminale delle rapine in banca e rendere le filiali sempre più sicure per clienti e dipendenti. È questo l’obiettivo del nuovo protocollo d’intesa siglato lo scorso 15 giugno a Milano dal vice presidente dell’ABI, Giovanni Pirovano, e dal Prefetto della Provincia, Gian Valerio Lombardi, in occasione del seminario organizzato dall’Associazione bancaria e dalla Prefettura del capoluogo lombardo “Banche e Forze dell’Ordine: una collaborazione vincente”.

Risultati incoraggianti

L’accordo, col quale l’ABI e la Prefettura di Milano si impegnano a rafforzare il dialogo, lo scambio di informazioni e il lavoro congiunto in tema di sicurezza, rinnova quello già firmato due anni fa con buoni risultati: nel 2010, infatti, le rapine in banca sono diminuite di oltre il 27% a Milano (163 contro 224 del 2009) e del 31,7% in Lombardia (304 contro 445).
Anche a livello nazionale, del resto, i colpi allo sportello hanno fatto segnare un’importante diminuzione, passando da 1.744 nel 2009 a 1.423 nel 2010 (-18,4%) a conferma del trend positivo già registrato negli ultimi anni: dal 2007 ad oggi, infatti, le rapine si sono più che dimezzate (-52%). In calo del 20,2% anche il cosiddetto indice di rischio - cioè il numero di rapine ogni 100 sportelli in Italia - che è passato da 5,1 a 4,1, il valore più basso degli ultimi venti anni. Sempre magri, infine, anche il bottino medio per rapina, con circa 23 mila euro, ed il bottino complessivo che, con 33,7 milioni, rappresenta l’ammontare più basso mai registrato (-8,4%).

30mila sportelli più sicuri

“In tema di sicurezza – ha commentato Pirovano – molto è già stato fatto, anche grazie alla sempre più stretta collaborazione tra banche, Istituzioni e Forze dell’ordine. In questa direzione, il protocollo firmato oggi contiene alcune importanti novità che, a Milano e in tutte le altre province dove l’accordo è già operativo, contribuiranno a rendere ancora più sicuri gli oltre 30 mila sportelli dove ogni giorno si recano migliaia di impiegati e cittadini”.
CONTENUTI CORRELATI

Tutte le novità di Banche e Sicurezza 2018

Per affrontare il nuovo scenario caratterizzato da confini sempre più labili tra sicurezza fisica e digitale, le aziende propongono nuove soluzioni...

Branch Transformation e sicurezza fisica

L’evoluzione della sicurezza fisica nelle banche italiane sotto la spinta del digitale e le nuove misure per il contenimento dei rischi, come il...

Lo zen e l’arte della sicurezza

Nell’ambito del progetto Events in Art di ABIServizi, finalizzato a unire il mondo finanziario con quello artistico, i temi di Banche e Sicurezza...

La sicurezza in 7 passi

Gli account privilegiati sono un obiettivo prioritario della criminalità cyber. Andrea Argentin di CyberArk spiega cosa devono fare le banche per...
ALTRI ARTICOLI

 

Il lato oscuro delle intelligenze artificiali

Gli algoritmi ci stanno regalando conquiste positive in tanti campi, compreso quello della finanza e dei pagamenti. Ma bisogna stare attenti ai...

 
Pagamenti

Nuovo record: oltre il 95% dei clienti usa web e Atm

E' un vero boom per il mobile banking, salito in pochi anni dal 6 al 31%, e per l'Internet banking (dal 42 al 59%). Anche in Italia la user experience...

 

Luciano Floridi: «I pagamenti daranno all’Italia un digital shock»

Il filosofo italiano, docente dell’Oxford Internet Institute e direttore del Digital Ethics Lab, il 7 novembre sarà tra i protagonisti della...
Bancaforte TV
Secondo Salvatore Poloni, Condirettore Generale di Banco BPM, il welfare delle banche continua ad evolversi e...
Bancaforte TV
Le relazioni industriali non devono gestire solo le emergenze – dice Alfio Filosomi, Responsabile Direzione...