Newsletter

Clicking moves left

Gli Speciali 2017

 

Forum HR

Cultura e regole nella gestione delle risorse umane, evoluzione sociale e digitale, organzizazione, leve motivazionali, contratti, lavoro...

Unione Bancaria e Basilea 3

L’evento dell'ABI su risk management, capitale e vigilanza europea. 120 relatori, 12 sessioni e una tavola rotonda per fare il punto sulla...

Banche e Sicurezza

Le banche tra sicurezza fisica e digitale, sotto il ritmo incessante della trasformazione tecnologica. Come difendersi dalle nuove minacce?

Funding & Capital Markets

I contenuti della IV edizione dell'evento ABI sugli strumenti di funding a disposizione di banche e imprese, sul mercato dei capitali e...

Dimensione Cliente

Il cliente non cerca più prodotti o servizi ma una Customer Journey. Si muove da questo imperativo la nuova edizione del convegno dedicato...

Forum ABI Lab

Bank to the future - Il viaggio nell'ecosistema digitale di ABI Lab nelle 2 giornate di Milano del 21 e 22 marzo - Le videointerviste e i...

Clicking moves right

Home > Tecnologie

Tecnologie
Invia Stampa
SMS, come puoi farne a meno?

SMS, come puoi farne a meno?

Lo scorso Natale gli italiani si sono scambiati 495 milioni di messaggi via cellulare. Gli sms fanno ormai parte della nostra vita e hanno infinite potenzialità
Ildegarda Ferraro
Il collega dall’altra parte del tavolo mi guarda e con un cenno impercettibile mi indica di vedere il portatile. È chiaro che ha qualcosa da dirmi. Pochi istanti e leggo: “Ma tu sai chi è?” Effettivamente è entrato un nuovo partecipante alla riunione che saluta tutti con aria familiare. Ma evidentemente il collega non ricorda chi sia. Due secondi e spedisco la risposta dall’altra parte del tavolo. Un minuto dopo mi arriva un “grazie”.
Gli sms sono un pezzo della nostra vita. Hanno infinite potenzialità. Puoi parlare di fatti privati in occasioni pubbliche e di cose di lavoro mentre segui la recita di tua figlia a scuola. Arrivano quando sei in riunione, al supermercato, in viaggio dall’altra parte del mondo, la domenica sera o alle cinque di mattina del lunedì, in cucina o dal medico. E puoi rispondere subito o no. Puoi fare il punto con il collega seduto dall’altra parte del tavolo mentre è in corso una riunione o chiedere chi è il nuovo arrivato che ti ha salutato molto familiarmente e tu non riesci a ricordare chi sia.
dice che “Il termine sms (acronimo dell'inglese “short message service”, servizio messaggi brevi) è comunemente usato per indicare un breve messaggio di testo inviato da un telefono cellulare a un altro. Il termine corretto sarebbe sm (“short message”), ma ormai è invalso l'uso di indicare il singolo messaggio col nome del servizio”. Dopo questa breve definizione

Nel 1992 il primo sms

Wikipedia mette insieme ben 12 capitoli, che toccano anche la diffusione ed il linguaggio, ma sorvola su chi ha inventato il messaggino. Faccio un giro in rete e scopro che il tema è abbastanza sentito. Secondo alcuni il primo sms sarebbe stato spedito con un "Merry Christmas" il 3 dicembre 1992 in Inghilterra da un ingegnere, Neil Papworth, ad un collega (vedi su repubblica.it ) . Ma la cosa non è così pacifica. Un amico finlandese mi assicura che non è così. Ed effettivamente The Economist Innovation Awards del 2008 è per l’inventore dell’sms Matti Makkonen, un ingegnere finlandese.
Molta acqua è passata sotto i ponti. Si parla ormai costantemente di marketing ed advertising via sms, come pure di notiziari ed anche di campagne elettorali chiuse con i messaggini. E per le feste fanno stato gli auguri seriali spediti a tutta la rubrica telefonica. Tra il 24 e il 26 dicembre gli italiani si sono scambiato 495 milioni si messaggi di auguri. Lo ha stimato Krls Network of Business Ethics per conto dell'Associazione Contribuenti Italiani. Secondo questa indagine “nell'82% dei casi si esagera per mania, inviando auguri anche a persone che si conoscono da poco, nel 65% dei casi, si riciclano gli sms ricevuti, per mancanza di originalità, nel 36% dei casi si inviano o si ringraziano persone sbagliate e nel 10% dei casi si messaggia anche chi condivide il cenone natalizio”.

Il galateo degli sms

Così sul Corriere della Sera il 27 dicembre 2011 è apparso il bel servizio di Maria Luisa Agnese, che consiglia di non rispondere ai messaggi seriali, raccomandando che si “abbassi la suoneria o chiuda il telefono, per evitare, oltre la beffa del messaggio spersolanizzato, anche il danno di un fastidioso risveglio via SMS”.Insomma, gli SMS sono proprio un pezzo della nostra vita.
Di qui anche un galateo dei messaggini (sempre su repubblica.it ) che prova a farsi strada, ma che circola, come tutti i galatei, come pia intenzione.
1 Aprile 2011

 

Guida Tassazione 2017

Sullo scaffale

Elenco degli Sportelli Bancari 2017

Elenco degli Sportelli Bancari 2017

In 640 pagine, il panorama più esauriente delle 28.000 filiali e dei 1.400 negozi finanziari operanti in Italia, contenente le principali informazioni ...

Convegni ABI

CREDITO AL CREDITO 2017

CREDITO AL CREDITO 2017

Roma, Palazzo Altieri - 26 e 27 ottobre 2017