18 Febbraio 2019 / 01:07
Tutti i temi del CRIF Finance Meeting 2017

 
Banca

Tutti i temi del CRIF Finance Meeting 2017

24 Settembre 2017
Prime anticipazione sull'agenda dei lavori e sui protagonisti dell'evento che si terrà a Bologna il prossimo 12 ottobre. Gianfranco Torriero (ABI), Luca Dondi dall’Orologio (Nomisma) e Andrea Resti (Bocconi) tra i relatori della sessione d'apertura
Prime anticipazioni sull'edizione 2017 del CRIF Finance Meeting, tra gli appuntamenti più attesi dall'industria italiana del credito, che si terrà il prossimo 12 ottobre a Bologna. Come era già stato reso noto – vedi qui la videointervista e qui lo Speciale- l'intera agenda dei lavori ruoterà attorno al tema “Faster & Smarter”, scelto come tema guida di quest'anno. Il contesto e la velocità della trasformazione in atto nel sistema bancario e finanziario richiede a tutti i player di essere pronti a cogliere le sfide del cambiamento. E per farlo è necessario essere “faster” e, soprattutto, adottare un approccio sempre più “smarter” nel fare credito. Di qui l'opportunità di analizzare l'evoluzione dell'industria del credito, in Italia e con una vista internazionale, guidati da keynote speakers istituzionali, esperti e protagonisti del settore.

I temi della plenaria

L'edizione 2017 si aprirà con una plenaria ricca di spunti e contenuti in cui si affronteranno temi chiave, quali lo scenario regolamentare e le sfide del mondo bancario europeo e domestico, le tendenze in atto nel mercato immobiliare e nel credito ipotecario, l'impatto dell’innovazione, tra tecnologie digitali, fintech e “fondamentali” del business. Tra i relatori è confermata la presenza di
Gianfranco Torriero, vice direttore generale di ABI (nella foto a sinistra), e Luca Dondi dall’Orologio, managing director di Nomisma. Sempre nel corso della plenaria saranno, inoltre, condivise con i partecipanti le evidenze di viste esclusive e originali del CRIF Market Outlook. La conclusione di una mattinata così intensa è stata affidata ad Andrea Resti (nella foto a destra), professore associato presso l’Università Bocconi e senior advisor di CRIF.

Paradigmi in evoluzione

Il CRIF Finance Meeting non vuole essere un appuntamento in cui si fa solamente il punto sul mercato, ma un evento che consente ai partecipanti di aggiornare la propria esperienza professionale. Centrale per questo obiettivo è la Tavola rotonda, che quest'anno si focalizzerà sull’Evoluzione dei paradigmi dell’industria del credito, in coerenza con il leitmotiv di questa edizione. A moderarla sarà Chiara Frigerio, segretario generale di Cetif – Università Cattolica (nella foto in basso), e vedrà la partecipazione di rappresentanti di primari player che si confronteranno sui driver dell’evoluzione del mercato e dell’industry, sia dal lato della gestione del capitale e dei crediti - performing e non performing - sia da quello strategico e organizzativo dei modelli di business “per scattare in avanti” in un credito che cambia alla luce delle sfide del Digital Lending.
Il panel della Tavola è composto da Pierpio Cerfogli, vice direttore Generale di Bper, Enrico Duranti, direttore generale di Iccrea Banca Impresa, Tommaso Gamaleri, CEO Italia di Younited Credit, Vincent Mouveroux, co-general manager - digital strategy di Agos Ducato, Massimo Porega, responsabile finanziamenti Privati ed Imprese di Bancoposta.

Sessioni verticali

Non mancheranno le esperienze raccontate direttamente dai protagonisti dell’industria, che ormai caratterizzano questo evento. Il CRIF Finance Meeting offre l’opportunità di confrontarsi con i propri peers e di prendere spunto dalle storie di successo dei principali operatori e dalle ‘lessons learned’ su temi e progetti già affrontati sul campo dai lender italiani. Tre le sessioni verticali a questo scopo.
Nella prima, dal titolo “Digital lending: strada per la sopravvivenza o la rinascita”, il focus sarà su big data analytics, smart onboarding e outsourcing evoluto. Si parlerà di best practice per l’ottimizzazione della customer experience nei processi di acquisizione e antifrode, delle frontiere dell’outsourcing, di strategie multi-channel e ‘phigital’, di customer insight e di come capitalizzare gli investimenti fatti nella trasformazione digitale con big data e marketing analytics per lo sviluppo del business. Racconteranno le loro esperienze CartaSi, Creval, Deutsche Bank Easy, Intesa
Sanpaolo, Satispay.
La seconda sessione sarà incentrata su Credito alle imprese e risk governance: dal commerciale ai processi, all’ottimizzazione del capitale. Si parlerà di rating ECAI e dei requisiti prudenziali di capitale, di streamline processing e dell'ottimizzazione dei processi nella Credit Value Chain con metodologie, soluzioni applicative e outsourcing, delle garanzie immobiliari e del ruolo delle perizie non residenziali come strumento di risk mitigation e compliance, dei principi contabili IFRS9 e degli strumenti per il credito da oggi verso il 2020. Su questi temi porteranno le loro testimonianze Alba Leasing, Crédit Agricole, Findomestic, Ubi Banca.
La terza e ultima parallela verterà sulla Gestione del credito anomalo, dal monitoraggio del portafoglio all’NPL management. Alcune delle parole chiave di questa sessione saranno early warning, rischio di portafoglio, strumenti e processi, qualità del dato, scelte strategiche tra cessione ed esternalizzazione nella gestione e valorizzazione dei portafogli NPL, ruolo dei servicer. Hanno già confermato la partecipazione come relatori Banca Popolare di Sondrio, Banco Bpm, Bper Credit Management, Crédit Agricole.
Bancaforte, media partner del CRIF Finance Meeting, seguirà i lavori del convegno con i suoi giornalisti e pubblicherà nello Speciale dedicato all'evento approfondimenti e videointerviste esclusive ai rappresentanti istituzionali e ai protagonisti dell'industria del credito. Per essere informati in tempo reale seguiteci anche su Twitter, LinkedIn e Facebook.
Per richiedere l’agenda completa del CRIF Finance Meeting 2017, per maggiori informazioni e per iscriversi all'evento sono a disposizione i seguenti contatti:
Ufficio Eventi CRIF: 051 4176111; Annalisa Fidelbo: 348 3865388; Maria Chiara Carpaneda: 346 3041526
Oppure si può scrivere all'indirizzo mail: financemeeting@crif.com
Ulteriori informazioni e aggiornamenti sono presenti sul sito dell'evento: www.financemeeting.crif.com
CONTENUTI CORRELATI

La valutazione di un immobile retail in un mercato in profonda trasformazione

La specificità e il valore di un centro commerciale sono insiti nella sua capacità di produrre e sostenere reddito. L'analisi di Duff & Phelps

L'evoluzione del mercato immobiliare

Quali cambiamenti nell'industria immobiliare? L'analisi di Duff & Phelps, tra dinamicità normativa e valore della consulenza

Come gestire il fondo di garanzia Pmi

A Credito al Credito, NSA ha presentato i risultati di uno studio sui processi e sui sistemi organizzativi e di It per la gestione del fondo di...

La casa? Un bene mobile

Le nuove logiche del credito immobiliare possono rappresentare un punto di svolta nel rapporto tra banca e cliente, soprattutto per la generazione dei...
ALTRI ARTICOLI

 
Fintech

Open Banking: 5 opportunità da cogliere

Anticipare i bisogni del cliente, offrire ecosistemi di servizi, misurare in maniera ottimizzata i feedback. A partire dal «modello britannico», le...

 
Banca

Intelligenze al Festival della cultura creativa

In calendario a fine marzo, dal 25 al 31, la settimana che le banche dedicano sul territorio a laboratori e iniziative culturali per i ragazzi. Pronto...

 
Fintech

La trasparenza trasforma il cambiamento in progresso

In primo piano al World Economic Forum di Davos i rischi e le opportunità socio-economiche della quarta rivoluzione industriale 4.0. Per Paolo Sironi...
Per valorizzare i dati e le informazioni che possiedono, le banche – spiega Andrea Coppini, Responsabile...
Efficienza dei processi, trasparenza ed eliminazione della riconciliazione, spiega Angie Walker, Global Head...