20 Agosto 2018 / 18:35
Un decalogo sugli assegni

 
Pagamenti

Un decalogo sugli assegni

di Rosangela Iannicelli - 15 Febbraio 2018
L’iniziativa di sensibilizzazione dell’ABI punta a fornire informazioni semplici ed efficaci a tutti, famiglie, professionisti, commercianti e imprenditori
Informazione e maggiore tutela e sicurezza a vantaggio di tutti i cittadini. L’ABI promuove un’iniziativa di sensibilizzazione per ricordare le principali regole di utilizzo del contante, degli assegni e dei libretti al portatore contenute nel D.Lgs. n. 231 del 2007 che disciplina la normativa di prevenzione dei fenomeni del riciclaggio dei proventi derivanti da attività criminose e di finanziamento del terrorismo aggiornata con il D.Lgs. n. 90 del 2017. Ciò sulla scia di quanto ha già effettuato in occasione delle novità introdotte a suo tempo dal D.Lgs. n. 231 sulla non trasferibilità degli assegni.

Le 10 cose da sapere e a cui fare attenzione

1. E' vietato il trasferimento tra privati, senza avvalersi dei soggetti autorizzati (ad esempio banche), di denaro contante e di titoli al portatore (ad esempio assegni senza indicazione del beneficiario) di importo complessivamente pari o superiore a 3.000 euro.
2. Gli assegni bancari, circolari o postali di importo pari o superiore a 1.000 euro devono riportare - oltre a data e luogo di emissione, importo e firma - l’indicazione del beneficiario e la clausola “non trasferibile”. Fai quindi attenzione se utilizzi un modulo di assegno che hai ritirato in banca da molto tempo e verifica se l’assegno reca la dicitura “non trasferibile”. Se la dicitura non è presente sull’assegno ricordati di apporla per importi pari o superiori a 1.000 euro.
3. Le banche, alla luce delle disposizioni di legge, consegnano automaticamente alla clientela assegni con la dicitura prestampata di non trasferibilità.
4. Chi vuole utilizzare assegni in forma libera, per importi inferiori a 1.000 euro, può farlo presentando una richiesta scritta alla propria banca.
5. Per ciascun assegno rilasciato o emesso in forma libera e cioè senza la dicitura “non trasferibile” è previsto dalla legge il pagamento a carico del richiedente l’assegno di un’imposta di bollo di 1,50 euro che la banca versa allo Stato.
6. E' vietata l’apertura di conti o libretti di risparmio in forma anonima o con intestazione fittizia ed è anche vietato il loro utilizzo anche laddove aperti in uno Stato estero; i libretti di deposito, bancari e postali, possono essere emessi solo in forma nominativa e cioè intestati ad una o più determinate persone.
7. Per chi detiene ancora libretti al portatore è prevista una finestra di tempo per l'estinzione, con scadenza il 31 dicembre 2018, resta comunque vietato il loro trasferimento.
8. In caso di violazioni per la soglia dei contanti e degli assegni (come la mancata indicazione della clausola “Non trasferibile”) la sanzione varia da 3.000 a 50.000 euro.
9. Per il trasferimento dei libretti al portatore la sanzione può variare da 250 a 500 euro. La stessa sanzione si applica nel caso di mancata estinzione dei libretti al portatore esistenti entro il termine del 31 dicembre 2018.
10. Per l’utilizzo, in qualunque forma, di conti o libretti anonimi o con intestazione fittizia la sanzione è in percentuale e varia dal 10 al 40% del saldo.
Guarda anche il video a cura di Francesco Bravo e Sara Aguzzoni.

Il 7, 8 e 9 novembre 2018 al MiCo torna Il Salone dei Pagamenti – Payvolution, il più importante evento italiano sull'innovazione e i pagamenti promosso dall'Associazione Bancaria Italiana per favorire lo sviluppo, diffondere la conoscenza e dare spazio alle persone che lavorano per rendere il futuro alla portata di tutti.
Tre giorni di presentazioni, incontri e opportunità per presentare a professionisti e cittadini le tendenze, gli strumenti e le nuove tecnologie dei pagamenti grazie al contributo di esperti del mondo delle Istituzioni, della Pubblica Amministrazione, dell'Accademia e di imprese bancarie e non.
Il futuro passa ancora una volta da qui ed è sempre più sicuro, semplice e trasparente. Ti aspettiamo, la partecipazione è gratuita. Per registrarti clicca qui

#salonepagamenti2018 #payvolution

CONTENUTI CORRELATI

Appalti, flussi finanziari sotto controllo

Diventa obbligatorio il progetto “Monitoraggio Finanziario”, realizzato da ABI e Consorzio CBI per prevenire e contrastare l’infiltrazione di...

Cresce la cultura dell’antiriciclaggio

Economia sommersa vale oltre un quarto del PIL, ma le segnalazioni all’UIF sono aumentate di 6 volte dal 2008 al 2012

Assegno digitale, Italia all’avanguardia in Europa

Con la check truncation digitale le banche italiane possono risparmiare 130 milioni di euro l’anno, secondo le stime di ABI Lab. Ma ancora maggiori...

Antiriciclaggio, la sinergia è vincente

La collaborazione tra autorità e operatori rende la lotta più efficace. Al Forum sull’antiriciclaggio confronti e aggiornamenti sugli aspetti...
ALTRI ARTICOLI

 
Fintech

Fintech goes to Italy

Tra le novità 2018, il Salone dei Pagamenti chiama a raccolta dal 7 al 9 novembre l’ecosistema delle start-up che operano nei servizi finanziari e...

 
Pagamenti

Decollano i bonifici istantanei

Superata a luglio la soglia di 2 miliardi di euro di transazioni Sct Inst a livello europeo. Con le recenti nuove adesioni, l'Italia si conferma tra...

 
Pagamenti

Bancomat arriva su smartphone e web

L'evoluzione di Jiffy, creato da Sia, a Bancomat Pay fa recuperare alle banche una nuova centralità e competitività nel mercato italiano dei...
Bancaforte TV
Grazie all'accordo con SIA per l'utilizzo della piattaforma Jiffy, Bancomat entra con forza nel mercato del...
Bancaforte TV
Giovanna Boggio Robutti di Feduf parla delle attività di educazione finanziaria organizzate al Salone dei...