22 Gennaio 2019 / 14:18
Verso l’Unione dei mercati dei capitali

 
Banca

Verso l’Unione dei mercati dei capitali

di Giovanni Lefosse - 21 Aprile 2015
Quali sono i passi da compiere e qual è il punto di vista delle istituzioni e del mercato? È centrato su questo importante tema il Funding & Capital Markets Forum 2015 giovedì 23 aprile a Milano. Un dibattito stimolante sulla complessa filiera dell’industria finanziaria e sulle opportunità di accesso al mercato dei capitali da parte delle imprese, attraverso corporate bond, mini bond, cambiali finanziarie …
L’Europa è pronta a replicare l’esperienza dell’Unione Bancaria anche nell’integrazione dei mercati dei capitali? Quali sono i vantaggi e gli ostacoli da rimuovere? Si apre con queste domande cruciali l’appuntamento annuale di ABIEventi Funding & Capital Markets Forum 2015 che vede riuniti a Milano giovedì 23 aprile istituzioni e player del settore per fare il punto sulle prospettive della Capital Market Union, sugli strumenti di funding a disposizione di banche e imprese, sul mercato dei capitali e sull’investment banking.
Il Forum – che raccoglie per il secondo anno consecutivo l’eredità della Markets & Investment Banking Conference e della Securitisation & Covered Bond Conference (vai allo speciale dell’edizione 2014) – è diventato un appuntamento prezioso per approfondire l’utilizzo degli strumenti di raccolta quali i covered bond, le cartolarizzazioni e gli strumenti ibridi di capitale. Uno spazio importante è dedicato anche alle opportunità di accesso al mercato dei capitali da parte delle imprese, attraverso i corporate bond, le cambiali finanziarie e i mini bond che a poco più di due anni dal loro debutto registrano dinamiche interessanti (leggi qui).

Il programma

La sessione plenaria del mattino affronta il tema del Capital Market Union da due angolazioni distinte:
  • il punto di vista delle istituzioni, che vede il contributo di Jean-Michel Six (Standard & Poor’s), Carlos Echave (Commissione Europea), Giovanni Siciliano (Consob), Waleed El-Amir (European Covered Bond Council e UniCredit) e Paul McGhee (AFME), moderati da David Sabatini dell’Ufficio Finanza dell’ABI;
  • il punto di vista del mercato, con gli interventi di Alessia Garbella (Bain), Michelangelo Margaria (Moody’s Investors Service), Carlo Barbarisi (CRIF Rating Agency), Luca Bertalot (European Covered Bond Council) e Roberto Bortolotti (Commerzbank). Modera questa seconda parte della mattinata Raffaele Rinaldi dell’Ufficio Crediti ABI.
I lavori proseguono al pomeriggio con gli aspetti più tecnici analizzati in 8 tavole rotonde parallele che ruotano attorno a tre temi chiave:
  • ottimizzazione del capitale delle banche (regolamentazione prudenziale, strategie e gestione del capitale, strumenti ibridi),
  • raccolta collateralizzata e finanziamento degli asset (obbligazioni garantite e cartolarizzazioni),
  • raccolta per le imprese, con l’analisi dei mercati italiani ed europei.
Vai al programma completo dell’evento del 23 aprile.
CONTENUTI CORRELATI

Funding & Capital Markets, la nuova finanza delle Pmi

Le piccole e medie imprese italiane stanno cambiando, come dimostrano i recenti progressi in materia di funding. Con numeri record registrati nel 2018...

Italia dei capitali, tre strumenti chiave

Covered bond, finanza strutturata, project financing. Tre aspetti del mercato dei capitali, europeo ed italiano, analizzati con gli esperti di Scope...

Capital Markets: serve un salto culturale

La V edizione dell'evento promosso dall’ABI sul mercato dei capitali presenta una nuova visione. Che chiama banche e imprese a sviluppare un dialogo...

Funding, un nuovo ruolo per le banche

Le banche vogliono diventare partner delle imprese supportandole nel processo di crescita non solo con strumenti tradizionali di finanziamento, ma...
ALTRI ARTICOLI

 
Banca

Valorizzare gli hidden affluent

Puntare sui clienti che mostrano una capacità di risparmio non immediatamente visibile: sarà per la banca una sfida chiave in termini di nuova...

 
Fintech

"Finanza e Tecnologia? Come somma danno semplicità e vantaggi"

Intervista a Marta Ghiglioni, 25 anni, Dg di ItaliaFintech, la rete delle start-up del Fintech italiano. "Il mondo bancario e finanziario ha capito...

 
Fintech

Al Ces di Las Vegas le start-up italiane hanno fatto squadra

Risultati positivi per la missione “Made in Italy, The Art of Technology” promossa da Tilt al Consumer Electronic Show che si è appena concluso...
Inizia con una grande novità il 2019 di Pitagora: il lancio di TidoCredito.com, nuovo marchio dedicato alla...
Costruire un ecosistema italiano del digitale, etico e sostenibile. E, contemporaneamente, creare un contesto...