20 Luglio 2018 / 07:01
Verso una gestione del credito integrata ed olistica

 
Banca

Verso una gestione del credito integrata ed olistica

di Flavio Padovan - 13 Febbraio 2015
Incorporando la controllata CRIF Decision Solutions nella capogruppo, CRIF ha riunito in un unico soggetto tutta l'ampia gamma di competenze necessarie a offrire soluzioni complete e semplici che rispondono all'evoluzione del mercato e delle esigenze dei clienti. Ne parla Silvia Ghielmetti, direttore generale di CRIF e responsabile della nuova business line
La gestione del credito sta cambiando rapidamente e per aiutare i clienti a far fronte alle nuove sfide è ormai necessario un approccio integrato che offra risposte efficaci in ogni fase del ciclo del credito. CRIF ha deciso di anticipare questa esigenza del mercato e, da inizio gennaio, ha incorporato nella capogruppo la controllata CRIF Decision Solutions , rendendola una business line di un unico soggetto dove sono presenti tutte le competenze analitiche, tecnologiche e di know-how necessarie per affrontare il nuovo contesto. Abbiamo incontrato Silvia Ghielmetti , direttore generale di CRIF e responsabile della business line, per approfondire la strategia dietro questo cambiamento e i vantaggi attesi. “Il nostro obiettivo - spiega Ghielmetti - è creare più valore per i nostri clienti che sono non solo le banche e le società finanziarie, ma anche operatori di altri settori, quali Utilities e Telco. Abbiamo concentrato ed integrato il nostro patrimonio di competenze in un'unica società per riuscire a offrire risposte più efficaci grazie alle sinergie tra i vari team e tra tutti gli asset di CRIF”.

Qual è il perimetro di competenze disegnato per la nuova business line CRIF Credit Solutions?

“Ne fanno parte tutte quelle aree che a nostro avviso sono necessarie per supportare oggi i clienti, e cioè: Consulenza, Predictive Analytics, Risk management e Sistemi Gestionali del credito. Un ampliamento significativo rispetto al passato che testimonia l'evoluzione nel tempo della nostra capacità di intervento, che oggi copre dalle strategie alle soluzioni end-to-end”.

Qual è la vision che caratterizza oggi CRIF Credit Solutions?

“La nostra proposta di valore si fonda su una visione integrata del credito, unica sul mercato, che consente al management delle banche e delle aziende clienti di affrontare in modo olistico ed efficiente il tema del credito. Un approccio che abbiamo chiamato CRIF Credit Framework e che identifica le esigenze di gestione dell'intera filiera del credito e di customer relationship management. Il CRIF Credit Framework si concretizza in una piattaforma di soluzioni gestionali e metodologie “applicate”, dedicate alla governance, al risk assessment e alla compliance. Soluzioni che coprono tutti i processi del credito, dall'engagement e origination allo sviluppo del monitoraggio del portafoglio clienti, fino alla collection”.

Come sta andando il mercato italiano?

“Nonostante il settore bancario stia attraversando, non solo in Italia, un periodo non semplice che ha portato spesso a riduzioni di budget e investimenti, il tema del credito è oggi più che mai centrale, ed è molto alta l’attenzione sulla sua corretta gestione. D’altronde oggi le banche devono confrontarsi quotidianamente con le sfide di uno scenario in profonda evoluzione, che richiede un forte equilibrio tra le esigenze di controllo, rispetto delle normative e adattabilità allo sviluppo del business. Esigenze a cui riusciamo a dare risposte migliori in termini di gestione, strategie e soluzioni grazie all’integrazione - oggi ancora più stretta - delle nostre diverse “anime” che rende CRIF un partner strategico non solo sul fronte delle informazioni, ma anche della consulenza e delle soluzioni tecnologiche evolute”.

Vi preoccupa l’attenzione che nuovi soggetti, italiani ed internazionali, stanno mostrando per il mercato della gestione del credito in Italia?

“No, perché noi possiamo contare su un mix unico di competenze ed esperienze. È un valore distintivo che permette al cliente di ottenere un supporto non solo verticale su singoli temi, ma sulla gestione complessiva del credito. Un nostro punto di forza è da sempre rappresentato dagli Analytics che consentono di ottimizzare le decisioni, estraendo valore dai dati proprietari di CRIF e da quelli dei clienti ma anche avere all’interno del gruppo una Agenzia di Rating, con un team di analisti professionisti nella valutazione di imprese e di settori, arricchisce enormemente la capacità di CRIF di evolvere i propri servizi in un modo sempre più funzionale alle esigenze dell’industria di credito. Per questi motivi, oltre che per l’elevato livello di preparazione del team di professionisti con cui operiamo in Italia e all’estero, hanno scelto le nostre soluzioni migliaia di banche e aziende di oltre 50 Paesi in tutto il mondo che prendono un miliardo di decisioni di credito all’anno con il supporto di CRIF”.
ALTRI ARTICOLI

 

Il lato oscuro delle intelligenze artificiali

Gli algoritmi ci stanno regalando conquiste positive in tanti campi, compreso quello della finanza e dei pagamenti. Ma bisogna stare attenti ai...

 
Pagamenti

Nuovo record: oltre il 95% dei clienti usa web e Atm

E' un vero boom per il mobile banking, salito in pochi anni dal 6 al 31%, e per l'Internet banking (dal 42 al 59%). Anche in Italia la user experience...

 

Luciano Floridi: «I pagamenti daranno all’Italia un digital shock»

Il filosofo italiano, docente dell’Oxford Internet Institute e direttore del Digital Ethics Lab, il 7 novembre sarà tra i protagonisti della...
Bancaforte TV
Secondo Salvatore Poloni, Condirettore Generale di Banco BPM, il welfare delle banche continua ad evolversi e...
Bancaforte TV
Le relazioni industriali non devono gestire solo le emergenze – dice Alfio Filosomi, Responsabile Direzione...