22 Giugno 2018 / 17:10
 
Cattura304

 
Pagamenti

Con Alipay sorridi e paghi il conto

di Mattia Schieppati - 13 settembre 2017
La catena di fast food di pollo fritto Kfc avvia in Cina una sperimentazione di pagamento attraverso riconoscimento facciale, che poggia sulla piattaforma tecnologica di Alipay ...

Pagare il conto con un sorriso? Da sempre, oltre che un fatto di cortesia, è anche il sogno di ogni cliente. Lasciare il ristorante sorridendo. Questo ora è possibile e non stiamo parlando di soddisfazione rispetto al menù nel fast food Kfc di Hangzhou. La catena del pollo fritto made in Usa, ma oggi di proprietà cinese, ha avviato infatti in Cina, grazie alla collaborazione con Alipay, un avanzatissimo sistema di pagamento battezzato "Smile to pay" e che si basa sul riconoscimento facciale in 3D.

L'esperienza di pagamento è estremamente semplice e immediata e per la prima volta non è necessario impugnare né esibire nessun personal device, nemmeno lo smartphone. Il cliente entra nel fast food e al posto della cassa trova un touchscreen. Sceglie il proprio menù, conferma la scelta quindi guarda la telecamera davanti a lui: aspetta di essere inquadrato e sorride. Infine, inserisce il proprio numero di telefono associato a un conto bancario o a una carta di pagamento, e attende qualche secondo, tempo in cui il sistema elabora riconoscimento e transazione ed ecco la conferma, transazione eseguita (in questo video viene mostrato il sistema). Unico obbligo per il cliente, essersi in precedenza registrato al servizio KPro sul sito della catena di fast food.

Il sensore di riconoscimento che processa la transazione è stato sviluppato da Yum China Holdings Inc, una delle aziende leader nel settore alimentare cinese, mentre il servizio è gestito da Alipay, piattaforma di pagamento digitale di Ant Financial. Il direttore Jidong Chen ha assicurato che il sensore usa l’identificazione biometrica, ciò vuol dire che la macchina non si lascia ingannare da una semplice fotografia: è necessario metterci la faccia, insomma, e fare un'espressione che certifichi che la faccia inquadrata appartenga davvero al suo proprietario.
Alipay aveva mostrato per la prima volta la tecnologia di riconoscimento facciale all'Ifa di Berlino due anni fa, quando il presidente Jack Ma ha mostrato alcune capacità di base, tra cui la possibilità di effettuare pagamenti semplicemente scattando un selfie. Da allora Alibaba ne ha fatta di strada e ha migliorato nettamente la tecnologia proprietaria che, peraltro, ha raccolto su questo progetto oltre 150 milioni di dollari da diversi investitori. Il colosso del fast food Kfc è la prima azienda ad adottare questo servizio, dato che Alibaba è investitore in Yum China, spin-off di Yum Brands, l’azienda madre dei più grandi giganti del fast food come Pizza Hut, Taco Bell e, appunto, Kfc.

Bancaforte TV
Per affrontare la sfida digitale le banche devono adottare nuove strategie e nuovi modelli organizzativi....
Bancaforte TV
Elisabetta Gualandri analizza l’evoluzione del Pilastro 2 e le nuove responsabilità del Cda, sempre più...