10 Dicembre 2018 / 21:36
 
Cattura325

 
Pagamenti

Pagamenti innovativi, arriva Plick

  13 ottobre 2017
Al via il servizio di assegno digitale che permette con pochi passaggi di trasferire fondi da un conto all’altro. È la nuova soluzione lanciata da PayDo, start-up digitale tutta italiana …

Crescono le soluzioni di pagamento digitale. Tra le ultime arrivate, c’è Plick, il servizio di pagamento lanciato da PayDo, start-up digitale tutta italiana fondata da Donato Vadruccio, responsabile della Divisione Governance e Servizi Bancari di Banca Mediolanum, e da Massimo Grizzi, partner presso la società Info Global.

Plick è un assegno digitale che può arrivare dal pagatore al beneficiario attraverso semplici passaggi tutti digitali. Rispettando gli standard di sicurezza e tracciabilità.  Il vecchio e caro assegno, anche se in lento declino, registra ancora numeri importanti di diffusione: sono 186 milioni gli assegni bancari emessi nel 2016 in Italia e oltre 2 miliardi in Europa. E  l’idea di Plick è quella di digitalizzare la parte cartacea,  facendo superare alcuni svantaggi del vecchio strumento. Come la possibilità di impostare, al momento del pagamento, una data di incasso futura, inviando da subito al beneficiario la conferma irrevocabile, con esito immediato alla scadenza, anche se festivo.

Ecco come funziona Plick:

  • il pagatore può effettuare un pagamento irrevocabile tramite Plick a chiunque, peer o merchant, con il solo numero di cellulare o email;
  • il beneficiario riceve il Plick e procede all’incasso inserendo il proprio Iban;
  • la banca del pagatore accredita i fondi con un Sct (Sepa Credit Transfer) al beneficiario;
  • Plick notifica l’esito al pagatore e al beneficiario.

I pagatori accederanno ai servizi Plick attraverso le piattaforme internet banking o mobile banking delle banche che aderiranno al servizio e che potranno integrare i servizi all’interno della loro offerta e dei propri sistemi di autenticazione e sicurezza.

Ad oggi sono due le banche che hanno aderito al servizio, Banca Mediolanum e Credito Valtellinese. Tra gli obiettivi di PayDo: l’adesione entro fine anno di altre 2 banche e la diffusione del servizio anche tra le banche europee nell’area Sepa.

Per la realizzazione di Plick, PayDo si è avvalsa della collaborazione di PwC, per lo sviluppo della piattaforma, delle linee guida strategiche e dei processi interni, dei requisiti legali e per le comunicazioni con Banca d’Italia. Cedacri, invece, ha curato la parte tecnologica e la sicurezza.

 Qui il Video di presentazione Plick e sotto l’infografica sul funzionamento di Plick.

 

In primo piano
Oggi le banche hanno le carte in regola per aumentare il credito alle imprese e sostenere la ripresa...
David Sabatini, Responsabile Ufficio Finanza ABI, anticipa le principali tendenze del settore del funding che...