14 Dicembre 2018 / 20:30
 
Cattura art

 
Imprese

Triplo anniversario in casa EBA Clearing

  25 settembre 2018
Festeggiati i 10 anni dell'ufficio di rappresentanza della società a Milano, l'apertura di quello di Preta e i primi 5 anni di attività di MyBank

È tempo di anniversari per la presenza in Italia di EBA Clearing. La società, il cui capitale è detenuto da 52 banche europee, è tra i principali fornitori di soluzioni per gestire strutture di pagamento paneuropee. Nel nostro Paese è presente con propri uffici dal 2008 quando, in occasione del lancio del progetto SEPA e della piattaforma paneuropea per i pagamenti e incassi STEP2 di EBA CLEARING, ha aperto a Milano il proprio ufficio di rappresentanza, da allora sotto la guida della Country Representative per l’Italia, Daniela Vinci (nella foto in basso).

 

Per festeggiare proprio questo decennale, l’apertura dell’ufficio di rappresentanza di Preta sas e i primi 5 anni di attività di MyBank, è stata organizzato un evento che ha riunito a Milano i vertici della società e numerosi ospiti, tra cui rappresentanti di banche e fornitori di servizi, associazioni e membri dei Board, dei Business Committee e Gruppi di Lavoro.

 

“L’obiettivo della presenza di EBA Clearing e Preta in Italia – ha dichiarato Hays Littlejohn (nella foto in alto), Ceo di EBA Clearing e Presidente di PRETA, aprendo la serata - è fornire supporto ai tanti attori di questa comunità, grandi e piccoli, nell’offerta di soluzioni che consentano loro di fornire servizi innovativi, rapidi e efficienti per restare competitivi nell’area paneuropea dei pagamenti e del business digitale. Resta cruciale la cooperazione con le banche e i fornitori di servizi e restare collegati con loro e certamente la nostra presenza in Italia aiuta a raggiungere questo obiettivo ”.

All'evento erano presenti anche Giorgio Ferrero, CEO di Preta sas, Thomas Egner, Secretary General Euro Banking Association e Petia Niederlander, Chairperson EBA CLEARING (Erste Group Bank).

 

La presenza diretta sul mercato è stato un fattore che ha contribuito in maniera significativa allo sviluppo delle iniziative, perché ha facilitato i rapporti con l’industria bancaria italiana, che oggi vanta un’ampia partecipazione nei servizi EURO1/STEP1, SEPA STEP2 e SEDA.

 

Le banche italiane si sono sempre distinte per lo spirito pioneristico e questo si riscontra anche nell’adesione al servizio RT1 offerto da EBA CLEARING per gli Instant Payments (leggi l'articolo), con 7 banche italiane operative in RT1 entro la fine dell’anno. Numero che fa riferimento solo ai membri diretti, che a loro volta offrono servizi di raggiungibilità nei diversi servizi a un’estesa platea di PSP-Fornitori di Servizi di Pagamento.

 

Oggi la comunità italiana figura tra quelle che riportano i volumi più significativi nei diversi servizi STEP2.

 

Anche il successo di MyBank, riscontrato presso la comunità bancaria italiana, attesta il rapporto oramai consolidato tra Preta e le oltre 250 banche italiane aderenti al servizio. Con un valore finora transato di 7 miliardi di euro, oltre 11.500 merchant contrattualizzati e un incremento dei volumi del 67% riportato soltanto in Italia, MyBank si conferma uno strumento che ha tutte le carte in regola per affermarsi nel mercato europeo dei pagamenti digitali e particolarmente idoneo a rispondere alle sfide che il mercato pone per esempio nell’ambito del consenso elettronico e del riconoscimento dell’identità.

 

Per supportare un ulteriore sviluppo è stata rafforzata la presenza di Preta in Italia, con una squadra rappresentata da Stephen Avis, Riccardo Porta e Marco Spinelli, che opera a stretto contatto con il mercato.

 

La collaborazione tra l’industria bancaria italiana, EBA Clearing e il partner tecnologico SIA ha consentito di realizzare e completare con successo diversi progetti nell’ambito dei pagamenti: dal lancio di MyBank, allo sviluppo di RT1 e recentemente allo sviluppo dell’iniziativa Open Banking Europe da parte di Preta in ambito PSD2 e Access to Account. E ha preparato la strada per affrontare le prossime sfide che il mercato presenterà. In questo quadro si inserisce la sessione dedicata alla comunità italiana dell’Euro Banking Association, che consentirà di scoprire le tendenze e le evoluzioni dei pagamenti paneuropei approfonditi durante i gruppi di lavoro di EBA e durante i percorsi normativi e formativi organizzati dall’Associazione sulle pratiche del mercato. L'appuntamento si terrà l’8 ottobre a Milano presso il Centro Servizi del Banco BPM in Via Massaua.

In primo piano
Non c'è progresso senza credito. Lo sottolinea Corrado Sforza Fogliani, Presidente Associazione Nazionale fra...
Cesare Colombi, Presidente Assofin, analizza i trend positivi del credito al consumo: il 20% degli italiani vi...