20 Febbraio 2019 / 15:23
 
Progetto senza titolo 212

 
Banca

UniCredit, impegno per i diritti delle persone e dei lavoratori

di Flavio Padovan - 23 gennaio 2019
Firmato un accordo internazionale con UNI Global Union

Proseguono le iniziative di UniCredit nel campo della sostenibilità e dell'etica. Il gruppo italiano ha annunciato la firma di un accordo internazionale con UNI Global Union per rafforzare il dialogo su diritti umani e diritti fondamentali del lavoro

 

“In UniCredit crediamo che per fare bene dobbiamo anche fare del bene e l’agire sempre in modo etico è fondamentale in questo. Il nostro successo dipende dal rispetto: una cultura aperta che permette a tutte le nostre persone di aggiungere valore al nostro business”, ha dichiarato l'amministratore delegato di UniCredit Jean Pierre Mustier.

 

L'Accordo Quadro Globale (Global Framework Agreement - GFA) si basa su precedenti dichiarazioni firmate dalla banca con il Comitato Aziendale Europeo di UniCredit (UEWC) e conferma l'impegno del Gruppo a raggiungere i più elevati standard internazionali in questo settore. I suoi principi saranno diffusi e attuati in tutte le società controllate e integrate nel perimetro operativo del gruppo.

 

Secondo Christy Hoffman, Segretario Generale di UNI Global Union, “questo accordo definisce un nuovo standard di comportamento per le nostre istituzioni finanziarie, portando in primo piano i diritti dei dipendenti e dei clienti. UniCredit è da tempo leader nei servizi finanziari e si dimostra tale anche come datore di lavoro grazie all’importante impegno profuso verso tutti i suoi dipendenti”.

 

Il GFA si focalizza su diversi temi, con impegni specifici rivolti alla:

• Difesa dei diritti umani, in linea con il Codice di condotta del Gruppo e i Principi generali ambientali e sociali e in osservanza delle Linee guida delle Nazioni Unite per le imprese e i diritti umani;

• Lotta alle molestie sessuali, comportamenti inappropriati e al bullismo, compresa la costante adozione di tutte le misure necessarie per mitigare il rischio di molestie sul posto di lavoro;

• Lotta alla discriminazione e promozione della diversità: UniCredit e UNI si impegnano congiuntamente a combattere la discriminazione, a promuovere la diversità e l’inclusione indipendentemente dal sesso, dall'età, dall’origine, dalla cultura, dalle capacità, dall'orientamento sessuale e a sostenere i lavoratori disabili durante il loro percorso professionale.

 

L'accordo riguarda anche i diritti sindacali e sottolinea l’impegno di UniCredit a garantire un ambiente di lavoro positivo, il diritto alla libertà di associazione e a un migliore equilibrio tra vita lavorativa e vita privata, in linea con le dichiarazioni congiunte precedentemente firmate con il Comitato Aziendale Europeo di UniCredit.

In primo piano
A differenza di quello che accade nell'area dell'euro, in Italia il funding delle imprese è ancora largamente...
L'open banking è stato al centro di numerose sessione del Salone dei Pagamenti 2018. Sara Marcozzi, Senior...