20 Febbraio 2019 / 14:27
 
nuova be tesla3

 
Sicurezza

Cyber security, Be si rafforza con Tesla Consulting

di Flavio Padovan - 06 febbraio 2019
Entro luglio la società guidata da Stefano Achermann avrà il 60% dell'azienda bolognese specializzata in sicurezza informatica e digital forensics

Be Think Solve Execute (Be) accelera il suo percorso di crescita nel settore della cyber security. La società guidata dal Ceo Stefano Achermann ha annunciato un accordo per acquisire, entro il prossimo luglio, il 60% di Tesla Consulting. L'operazione prevede inizialmente il passaggio del 5% del capitale, che conferisce comunque da subito a Be il pieno governo operativo sulla società attraverso la nomina della maggioranza dei membri del Consiglio di amministrazione. Le parti hanno inoltre concordato una struttura di "Put & Call" per l'acquisto del residuo capitale in due tranche successive entro il 30 giugno 2028.

 

“Da alcuni mesi abbiamo avviato progetti in ambito Cyber Security – commenta Achermann – in un mercato dove la domanda di questi servizi è sempre più importante. In questo mercato talento, accesso all'informazione, capacità tecnica, situation management, sistemi relazionali ed etica della professione fanno davvero la differenza. L'acquisizione di Tesla Consulting, condotta da Stefano Fratepietro - tra i più stimati professionisti del settore - ci vedrà al 60% del capitale della società a partire dal mese di luglio. L'operazione completa il portafoglio d'offerta di BE in ambito di Consulenza Specialistica, Cyber Security Operations Center e Digital Forensics”.

 

Tesla Consulting è una società italiana specializzata nei servizi e nelle soluzioni per la sicurezza informatica e del digital forensics. Fondata e guidata da Stefano Fratepietro, riconosciuto a livello internazionale come padre del progetto DEFT Linux, uno dei sistemi per le indagini informatiche maggiormente utilizzati, ha realizzato nell'ultimo triennio una crescita del 270% e prevede di chiudere il 2018 con un valore della produzione pari a circa 1,8 milioni di euro e con un EBITDA intorno al 30%. A Fratepietro, sottolinea Be in una nota, sarà affidato l'ulteriore sviluppo della società.

In primo piano
A differenza di quello che accade nell'area dell'euro, in Italia il funding delle imprese è ancora largamente...
L'open banking è stato al centro di numerose sessione del Salone dei Pagamenti 2018. Sara Marcozzi, Senior...