19 Giugno 2019 / 01:38
 
Progetto senza titolo 2019 03 20T160022.964

 
Pagamenti

Blockchain, IBM lancia un network globale per i pagamenti

di Flavio Padovan - 20 marzo 2019
Già disponibile in 72 Paesi, World Wire consente cambio valute, pagamenti e rimesse transfrontaliere utilizzando stablecoin e il protocollo Stellar. Sei banche internazionali pronte ad emettere proprie monete stabili sulla rete IBM

Una blockchain a misura di banca. Per sfruttare potenzialità e vantaggi di questa tecnologia e delle monete virtuali, superando gli ostacoli legati alle tradizionali criptovalute. Questa l'idea di IBM che ha appena lanciato Blockchain World Wire, una rete di pagamento globale in tempo reale, dedicata a istituzioni finanziarie regolamentate.

 

Progettata per ottimizzare e accelerare i processi di cambio valute, i pagamenti e le rimesse transfrontaliere, World Wire consente già oggi di effettuare transazioni in 72 paesi, utilizzando 47 valute differenti e 44 endpoint bancari, con prospettive di ulteriore sviluppo del network integrando altre istituzioni finanziarie su scala globale.

 

È il primo network blockchain a integrare al pagamanto, su una singola rete unificata, anche i servizi di messaggistica e di clearing, permettendo agli utenti di selezionare dinamicamente una vasta scelta di risorse digitali.

 

“Abbiamo creato un nuovo tipo di network di pagamento progettato per accelerare le rimesse e trasformare i processi di pagamento transfrontalieri, per facilitare i movimenti di denaro nei paesi che ne hanno più bisogno”, ha spiegato Marie Wieck, General Manager di IBM Blockchain. “Creando una rete in cui le istituzioni finanziarie supportano molteplici risorse digitali – ha sottolineato Wieck - ci aspettiamo di creare innovazione e migliorare i servizi di inclusione finanziaria in tutto il mondo”.

 

World Wire fornisce un modello intuitivo per i pagamenti transfrontalieri, grazie all’utilizzo del protocollo Stellar, che effettua trasferimenti di denaro point-to-point, anziché ricorrere al sistema tradizionale basato su corrispondenze tra banche. Questa soluzione riduce il numero di intermediari e consente di accelerare i tempi di esecuzione dei pagamenti, che spesso richiedono solo pochi secondi, per trasmettere i valori monetari sotto forma di risorse digitali, note anche con il nome di criptovalute, o “monete stabili”. Questo approccio semplificato migliora l’efficienza operativa e la gestione della liquidità, ottimizzando la riconciliazione dei pagamenti e riducendo i costi complessivi delle transazioni per le istituzioni finanziarie.

 

Stablecoin per le banche

La rete supporta già i pagamenti mediante Stellar Lumens e una moneta stabile basata sul dollaro americano, attraverso la preannunciata collaborazione tra IBM e Stronghold. In attesa di approvazioni normative e altre revisioni, sei banche internazionali, tra cui Banco Bradesco, Bank Busan e Rizal Commercial Banking Corporation (RCBC), hanno firmato lettere di intenti per emettere le proprie monete stabili su World Wire, aggiungendo Euro, Rupia indonesiana, Peso filippino, Won coreano e Real brasiliano al pool di valute disponibili. IBM continuerà ad espandere l’ecosistema di risorse di pagamento in base alle richieste dei clienti.

 

“RCBC è lieta di svolgere il ruolo di apripista in questo settore innovativo, e prevede di emettere la sua moneta stabile basata sul Peso su World Wire. La sua certificazione è attualmente in attesa di approvazione da parte dei nostri organismi di regolamentazione”, ha spiegato Manny T. Narcisco, First Senior Vice-President, RCBC. "Siamo orientati verso l’innovazione che aggiunge valore per i nostri clienti e World Wire offre una straordinaria opportunità per trasformare e migliorare la nostra infrastruttura di pagamento".

In primo piano
Dal 21 al 26 giugno Milano sarà la capitale europea della tecnologia grazie all'IBM Think Summit. Sei giornate...
Il direttore generale dell’ABI anticipa i temi al centro del dibattito del 25 e 26 giugno a Roma a...