26 Maggio 2019 / 19:47
 
dubai art

 
Imprese

Emirati Arabi, dalle banche 9 miliardi per le imprese italiane

di Andrea Pippan - 16 aprile 2019
Linee di credito e assistenza per le imprese italiane che vogliono investire negli Emirati Arabi Uniti, anche in vista dell’Expo che si terrà a Dubai dal 20 ottobre 2020 al 10 aprile 2021 ...

 

9 miliardi di plafond stanziato dalle banche italiane per finanziare esportazioni, e nuove attività imprenditoriali nella federazione dei sette emirati indipendenti di Abu Dhabi, Ajman, Dubai, Fujaira, Ras al Khaimah, Sharjah e Umm al-Qaywayn.

Il dato è stato presentato dal Presidente del Comitato Tecnico ABI per l’internazionalizzazione, Guido Rosa, al Forum economico tenutosi a Dubai, in occasione della missione di sistema organizzata da banche, imprese e guidata dal Ministro per lo Sviluppo Economico Luigi Di Maio (vedi sotto).

“La missione di sistema negli Emirati Arabi Uniti –ha detto Rosa–è un segnale tangibile dell’interesse crescente del mondo bancario a supporto delle strategie di internazionalizzazione del Paese. Proprio oggi, la delegazione bancaria italiana incontrerà la Banca Centrale emiratina e le principali banche locali, guidate dalla loro Associazione Bancaria (UBF), con l’obiettivo di fare il punto sullo stato delle relazioni interbancarie, esaminare congiuntamente come migliorare la collaborazione e rafforzare il supporto offerto alle imprese italiane, tanto dall’Italia quanto direttamente negli Emirati Arabi Uniti”.

Per l’ABI e le banche è la quarta volta negli Emirati dopo la missione del 2006, del 2010 e del 2013.

Alla missione partecipa una delegazione di sette dei principali gruppi bancari che rappresenta circa tre quarti dell’intero settore bancario italiano in termini di totale attivo: Monte dei Paschi di Siena, Popolare di Sondrio, Banco Bpm, Crédit Agricole Cariparma, Intesa Sanpaolo, Ubi, UniCredit.

Oltre alle linee di credito, gli imprenditori che operano negli Emirati Arabi Uniti possono avvalersi dell’assistenza di importanti interlocutori di riferimento.

In particolare, sono presenti tre tra i maggiori gruppi bancari italiani – Unicredit, con una filiale ad Abu Dhabi, Intesa Sanpaolo con due filiali, una a Dubai e una ad Abu Dhabi e UBI con un ufficio di rappresentanza a Dubai. Operano altresì nel Paese due banche estere (BNP Paribas con due filiali e Crédit Agricole Cariparma con tre) capogruppo di banche italiane (BNL e Cariparma) che, grazie al raccordo con le case madri, offrono un supporto mirato alla clientela italiana attiva sul mercato emiratino. 

 

La missione di sistema

La missione del 14-16 aprile è stata organizzata da Confindustria, Agenzia ICE, ABI e gli altri partner della Cabina di Regia per l’Internazionalizzazione, sotto l’egida del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e del Ministero dello Sviluppo Economico.

La missione, guidata dal Ministro Di Maio coadiuvato nel ruolo di delegato alla internazionalizzazione dal Sottosegretario di Stato agli affari esteri ed alla cooperazione internazionale Manlio Di Stefano, rappresenta un’importante occasione per approfondire le opportunità di partenariato industriale, commerciale e di investimento per le imprese italiane in un paese che riveste un ruolo primario nella Regione, anche in vista dell’Esposizione Universale che si terrà a Dubai dal 20 ottobre 2020 al 10 aprile 2021.

L’iniziativa ha focus nei settori Infrastrutture, Energia & Ambiente, Sanità e Farmaceutico, Agroindustria (in particolare per le tecnologie innovative legate alla coltivazione in ambienti con scarsità di acqua), ICT, con la partecipazione di 147 aziende, 8 associazioni imprenditoriali, 7 banche per un totale di 350 iscritti.

Gli Emirati Arabi Uniti, con la loro posizione geografica strategica al centro delle principali direttrici est-ovest e le abbondanti riserve di combustibili fossili, sono diventati in meno di 50 anni un paese fortemente sviluppato con un tenore di vita tra i più alti al mondo. La politica governativa degli ultimi anni ha puntato a stimolare la diversificazione economica attraverso l’adozione del programma Vision 2021, che contiene le linee strategiche per lo sviluppo del Paese fortemente orientato all’implementazione dell’innovazione, tema al centro di EXPO 2020 Dubai: Connecting Minds, Creating the Future.

 

Il programma

Nella mattina del 15 aprile a Dubai si è svolto il Business Forum Italia – Emirati Arabi Uniti, al quale oltre al Ministro Di Maio hanno partecipato, tra gli altri, il Sottosegretario di Stato agli affari esteri e alla cooperazione internazionale Manlio Di Stefano, il Presidente dell’Agenzia ICE Carlo Ferro, il Direttore Generale di Confindustria Marcella Panucci, il Presidente di Confartigianato Giuseppe Mazzarella, la Vice Presidente della CNA Roberta Datteri e il Presidente del Comitato Tecnico ABI per l’internazionalizzazione Guido Rosa. Sono seguite le visite ai siti di interesse industriale per avviare contatti con controparti emiratine ed esplorare le possibili aree di cooperazione, oltre ad una visita al sito di Expo 2020 Dubai e ad un incontro con gli organizzatori della manifestazione.

In primo piano
Un disclaimer al termine di un filmato garantisce la trasparenza e la correttezza di una pubblicità...
Per le banche fare modern marketing resta fondamentale anche nel nuovo contesto disegnato dal regolamento...