26 Maggio 2019 / 18:57
 
logobancaprossima

 
Banca

Intesa Sanpaolo incorpora Banca Prossima

  18 aprile 2019
Approvata la fusione per incorporazione di Banca Prossima, la banca del gruppo dedicata al Terzo settore e al non profit

Il Cda di Intesa Sanpaolo ha approvato la fusione per incorporazione di Banca Prossima nella capogruppo.

Banca Prossima, che è focalizzata sui rapporti con il Terzo settore e il non profit, ha sede legale e direzione a Milano, ed è attualmente controllata al 100% da Intesa Sanpaolo, che un anno fa aveva acquisito il residuo 20% dalle fondazioni Compagnia di San Paolo (7,88%), Fondazione Cariplo (7,88%) e Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo (4,08%).

Banca Prossima, presieduta da Paolo Grandi e con Marco Morganti Ad, opera con 84 filiali di cui 15 in Lombardia, 9 in Piemonte, 7 in Sicilia, 6 in  Veneto, Emilia Romagna, Campania, Puglia, 5 in Calabria e le altre dislocate in tutto il territorio italiano. A fine 2017 aveva 380 dipendenti, un totale attivo di 4 miliardi, di cui 1,8 di crediti verso clientela, patrimonio netto di 200 milioni.

In primo piano
Un disclaimer al termine di un filmato garantisce la trasparenza e la correttezza di una pubblicità...
Per le banche fare modern marketing resta fondamentale anche nel nuovo contesto disegnato dal regolamento...