17 Luglio 2019 / 01:01
 
Cedacri acquisisce Cad It

 
Imprese

Cedacri acquisisce Cad It

di Flavio Padovan - 29 Giugno 2019
L'operazione rafforza il gruppo di Collecchio nelle soluzioni software e nei servizi IT e BPO per banche e istituzioni finanziarie
Prosegue la strategia di sviluppo per linee esterne avviata da Cedacri dopo l'ingresso del fondo Fsi. La società, guidata dallo scorso ottobre dall'amministratore delegato Roberto Sciolla, ha annunciato un accordo per l'acquisizione del controllo di Cad It, società italiana specializzata nella fornitura di software applicativo e servizi per l'Area Finanza di banche, pubblica amministrazione e industria. Settore nel quale spiega Cedacri in una nota Cad It detiene "il 90% di market share nel mercato nazionale", e una significativa presenza in altri mercati europei.
 
L'operazione consente al Gruppo Cedacri, a quattro mesi dall'acquisizione di Oasi, leader nelle soluzioni e nei servizi IT di Anti-riciclaggio e Segnalazioni di Vigilanza, di arricchire con un nuovo importante asset il proprio portafoglio di "vertical capabilities".
 
"Cad It spiega Corrado Sciolla, Amministratore Delegato di Cedacri è un player dotato di un ottimo posizionamento di mercato, grazie all'affidabilità delle sue soluzioni e al livello di servizio per il cliente. Sono sicuro che questa acquisizione consentirà a Cedacri di consolidare la propria leadership nel mercato IT e accelerare la generazione di opportunità di outsourcing anche sul segmento delle banche medio-grandi, posizionando il Gruppo Cedacri sempre più come il partner di riferimento nell'IT outsourcing per banche e istituzioni finanziarie".
 
In ragione delle sinergie industriali, della penetrazione di Cad It sul mercato italiano delle banche grandi e della presenza su mercati internazionali, l'operazione rappresenta per Cedacri una tappa importante nel percorso di realizzazione del piano industriale deliberato a marzo dal Consiglio di Amministrazione. In particolare, l'acquisizione ha una forte valenza strategica per Cedacri, che può ora affiancare la leadership nei servizi di IT Outsourcing anche con quella di software vendor in un ambito applicativo, quello dell'area Finanza particolarmente strategico per banche e istituzioni finanziarie.
 
Negli ultimi 24 mesi Cad It ha effettuato un percorso di evoluzione del profilo di business molto rilevante, attraverso, tra l'altro, l'ingresso in due nuovi importanti mercati come Spagna e Svizzera, l'introduzione, sul mercato domestico, di nuovi prodotti (nuova suite Finance, Commissioning, Anagrafe), il recente lancio della formula SaaS, nonché l'avvio di un percorso di efficientamento, che nel 2018 hanno portato il Gruppo a registrare una crescita del fatturato adjusted di oltre il 27% e il raddoppio dell'EBITDA rispetto ai 24 mesi precedenti
 
Il closing è previsto entro il secondo semestre dell'anno, attraverso l'acquisizione di Quarantacinque S.p.A veicolo che detiene l'88% della partecipazione in Cad It. L'accordo prevede l'opzione, a favore dei soci di Cedacri, di un reinvestimento da parte di Paolo e Giulia Dal Cortivo.
In primo piano
Per Cristiano Zazzara di S&P la gestione di attività di intermediazione creditizia da parte di operatori non...
Per Giuseppe Lusignani, Vice Presidente Prometeia, le banche italiane stanno lavorando molto per recuperare...