17 Luglio 2019 / 00:45
 
Nuove certificazioni per Ingenico Italia

 
Pagamenti

Nuove certificazioni per Ingenico Italia

di Flavio Padovan - 1 Luglio 2019
CB2 ottiene la conformità allo standard PCI P2PE per tutte le famiglie di prodotti
L'applicazione di pagamento CB2 di Ingenico è stata certificata per lo standard PCI P2PE (Point-to-Point Encryption) su tutte le famiglie di prodotto, inclusi i sistemi self-service, i terminali mobile POS e le PIN Pad per il Retail, tra cui la nuova Lane3000.
 
"Siamo orgogliosi che le nostre procedure e soluzioni di pagamento abbiano raggiunto un ulteriore livello di eccellenza, dimostrando l'attenzione dell'azienda nell'offrire a retailer e banche dispositivi, soluzioni e processi sempre più sicuri ed efficienti", ha dichiarato Cristiano Viganò, Managing Director di Ingenico Italia. "Le certificazioni ottenute – ha continuato - rappresentano un obiettivo importante, in cui si concretizzano le azioni quotidiane, le nostre strategie e i programmi di miglioramento realizzati. Questi elevati livelli di qualità e sicurezza raggiunti rafforzano ulteriormente la posizione di Ingenico come il partner ideale nella diffusione di soluzioni per l'accettazione dei pagamenti elettronici".
 
Nell'industria dei pagamenti elettronici, che si muove in un contesto di continua innovazione tecnologica e diversificazione degli strumenti di accesso, diventa elemento essenziale per la crescita disporre di soluzioni di sicurezza e di processi di qualità conformi e certificati secondo rigorosi standard internazionali.
 
Ingenico Italia è l'unica società in Italia – sottolinea una nota della società - ad avere una sede certificata PCI P2PE e PCI PIN per la gestione sicura dei terminali sin dalle fasi iniziali di approntamento dei device. Grazie a queste nuove certificazioni, tutti i clienti di Ingenico, sia banche che retailers, possono beneficiare di una gestione end-to-end dei terminali POS conforme ai massimi livelli di sicurezza, nonché ridurre i rischi di frodi e i costi della compliance PCI.
 
I terminali Ingenico possono ora essere dotati di applicazioni di pagamento con la sicurezza end-to-end certificata dal PCI Security Standards Council, che identifica i requisiti che una soluzione di pagamento deve soddisfare per essere accettata come "sicura" in ogni ambiente operativo, anche quando include dispositivi "di mercato" non sicuri.
 
Sempre alta l'attenzione anche per la qualità: Ingenico Italia ha recentemente rinnovato la certificazione internazionale ISO9001:2015 per le attività, i servizi, i processi e le proprie strutture, confermando la conformità alla ISO22301:2012 relativa ai processi di Business Continuity.
 
Per Ingenico – conclude la nota - qualità significa eccellenza, dal prodotto al servizio offerto. Le certificazioni hanno coinvolto tutti i processi (installazione, manutenzione, riparazione, help desk, assistenza tecnica, aggiornamento software, riconfigurazione, customizzazione, servizi di fidelizzazione e a valore aggiunto), con l'unico obiettivo di poter assicurare una gestione attenta, responsabile e continuativa dell'operatività a vantaggio dei clienti.
In primo piano
Per Cristiano Zazzara di S&P la gestione di attività di intermediazione creditizia da parte di operatori non...
Per Giuseppe Lusignani, Vice Presidente Prometeia, le banche italiane stanno lavorando molto per recuperare...