21 Luglio 2018 / 19:38
Banche senza barriere per tutti i clienti

 
Sicurezza

Banche senza barriere per tutti i clienti

di Gianluca Smiriglia - 9 Ottobre 2013
Firmato il protocollo d’intesa tra l’ABI e la Fiaba per favorire l’accessibilità a strutture, prodotti e servizi a tutti i clienti delle banche ...
Più dialogo e maggiori sforzi per favorire l’accessibilità a strutture, prodotti e servizi da parte di tutti i clienti del mondo bancario. Questo l’obiettivo alla base del Protocollo d’intesa tra il Presidente dell’ABI, Antonio Patuelli, e il Presidente di Fiaba (Fondo Italiano Abbattimento Barriere Architettoniche Onlus), Giuseppe Trieste, nell’ambito delle iniziative per l’edizione 2013 del Fiabaday - Giornata nazionale per l’abbattimento delle barriere architettoniche.
Il punto di partenza dell’accordo sarà la costituzione di un apposito Tavolo di confronto per individuare e realizzare iniziative e progetti finalizzati a garantire un approccio universale e fortemente inclusivo al tema dell’accessibilità. L’idea è indirizzata, anzitutto, alle fasce di clientela in maggiori difficoltà e quindi potenzialmente più a rischio di esclusione finanziaria e sociale.
Secondo Patuelli i principali problemi di accessibilità riguardano soprattutto gli istituti che hanno sede in palazzi storico-monumentali, quindi, a maggior ragione, afferma che “si tratta di un documento di civiltà e di applicazione dei principi costituzionali, un’iniziativa che rientra nel work in progress che va avanti da 20 anni. Bisogna avere un senso di responsabilità per tutti i problemi del genere umano”. “È un protocollo per migliorare la qualità della vita, tutti i cittadini devono poter fruire dei servizi finanziari” gli ha fatto eco Trieste.
Il Tavolo nasce, quindi, allo scopo di:
  • favorire lo scambio di informazioni sulle rispettive esperienze, attività, progetti e iniziative finalizzate a rimuovere le barriere architettoniche e culturali nonché ad incoraggiare la diffusione di spazi e servizi ugualmente fruibili da parte di tutti;
  • condividere momenti di analisi e approfondimento su tematiche di particolare rilevanza e sulle normative di riferimento, nell’ottica di individuare stimoli e punti di forza e di debolezza che potrebbero essere oggetto di riflessione e/o iniziativa comune;
  • promuovere, nei rispettivi ambiti di intervento, occasioni di crescita culturale e un maggior livello di consapevolezza delle problematiche connesse alle fasce socialmente deboli;
  • facilitare forme di partecipazione reciproca alle iniziative specifiche organizzate sulle tematiche oggetto di confronto.
Il protocollo sottoscritto da ABI e Fiaba prevede, inoltre, l’avvio di forme di sperimentazione comprendenti possibili iniziative comuni sul piano info-educativo e di raccolta e diffusione di buone pratiche nel campo specifico dell’accessibilità.
CONTENUTI CORRELATI

La filiale? È nel visore

Widiba punta sulla virtul reality per proporre un nuovo modello di banca di prossimità e ripensare in chiave digitale la relazione con il cliente. ...

La filale? La porto in salotto

I sistemi sempre più spinti di realtà virtuale, di “banca ibrida” e di voice banking possono essere la strada per dare un nuovo orizzonte...

La banca entra nelle tabaccherie

Intesa Sanpaolo ha presentato a Roma la prima banca di prossimità italiana. Un modello di business innovativo che trasformerà la rete capillare...

Quando in filiale ci accoglie il robot

Si chiamano Pepper, Nao, Sberbasha: sono i droidi, dotati di intelligenza artificiale, che cominciano ad affiancare "gli umani" in diverse filiali...
ALTRI ARTICOLI

 

Il lato oscuro delle intelligenze artificiali

Gli algoritmi ci stanno regalando conquiste positive in tanti campi, compreso quello della finanza e dei pagamenti. Ma bisogna stare attenti ai...

 
Pagamenti

Nuovo record: oltre il 95% dei clienti usa web e Atm

E' un vero boom per il mobile banking, salito in pochi anni dal 6 al 31%, e per l'Internet banking (dal 42 al 59%). Anche in Italia la user experience...

 

Luciano Floridi: «I pagamenti daranno all’Italia un digital shock»

Il filosofo italiano, docente dell’Oxford Internet Institute e direttore del Digital Ethics Lab, il 7 novembre sarà tra i protagonisti della...
Bancaforte TV
Gli effetti dirompenti della direttiva sul settore saranno al centro dell'edizione 2018, insieme ai nuovi...
Bancaforte TV
Secondo Salvatore Poloni, Condirettore Generale di Banco BPM, il welfare delle banche continua ad evolversi e...