17 Luglio 2018 / 08:07
Firenze promuove i pagamenti elettronici sui taxi
Monetica

 
Pagamenti

Firenze promuove i pagamenti elettronici sui taxi

di Flavio Padovan - 7 Aprile 2013
Accordo con Bassilichi per diffondere i POS mobile: formazione e un anno di servizio gratis per gli operatori. L'assessore Biagiotti: “Vogliamo che il 100% dei tassisti accetti pagamenti con carte”. Bassilichi: “Proporremo la stessa offerta alle amministrazioni di tutta Italia”
Per diffondere i pagamenti elettronici occorre passare dalla teoria alla pratica, sostenendo concretamente la transizione dal contante alla monetica anche nei servizi offerti in mobilità. Così la pensano il Comune di Firenze e Bassilichi che hanno deciso di collaborare per promuovere l'adozione e l'utilizzo dei dispositivi di POS Mobile su tutti i taxi che operano sul territorio comunale.
Al centro dell'iniziativa, l'impegno di Bassilichi, società di riferimento nel Business Process Outsourcing a livello nazionale, che offre ai circa 700 tassisti delle cooperative Cotafi e Socota il servizio di noleggio del device POS mobile di ultima generazione e l'acquiring delle transazioni a costo zero per il primo anno, così da favorire la conoscenza diretta dei vantaggi nell'operatività quotidiana. Inoltre, gli esperti della società fiorentina organizzeranno, sempre gratuitamente, corsi di formazione. “Il nostro intento – spiega l’assessore allo Sviluppo economico Sara Biagiotti – è quello di offrire questa innovativa possibilità a tutti gli operatori che ne faranno richiesta, e che grazie a Bassilichi potranno anche frequentare un corso di formazione gratuito per approfondire sia le caratteristiche del servizio, sia i benefici per gli utenti ed i vantaggi per la categoria. Vogliamo che presto il 100% dei taxi fiorentini sia dotato di strumenti di pagamento elettronico, e che tutti siano funzionanti. Questa iniziativa, alla quale ha aderito Cotafi, insieme al lavoro svolto dall’altra cooperativa So.co.ta, va in questa direzione”. I taxi aderenti saranno riconoscibili da una vetrofania che pubblicizza il servizio, molto richiesto soprattutto dagli stranieri.
“Siamo orgogliosi di poter mettere a disposizione di Firenze le nostre competenze nel settore, fornendo un servizio che migliorerà l’attività quotidiana dei tassisti rendendo al contempo più soddisfacente, efficiente e sicuro il rapporto con i clienti – sottolinea Leonardo Bassilichi , amministratore delegato di Bassilichi - Siamo convinti che lo sviluppo del nostro territorio passi anche attraverso iniziative come questa che vedono la fattiva collaborazione pubblico-privato su progetti concreti e che rappresentano uno stimolo forte verso la tracciabilità, la legalità e la trasparenza”. Per questo motivo, ha proseguito Bassilichi, abbiamo intenzione di estendere l'accordo raggiunto con il Comune di Firenze alle amministrazioni pubbliche di tutta Italia.
Il pacchetto offerto ai tassisti fiorentini spazia dall'installazione di terminali POS di ultima generazione, alla manutenzione on site e all’help desk telefonico per arrivare al processing della transazione. Inoltre, grazie alla piattaforma tecnologica utilizzata da Bassilichi, i tassisti attraverso i POS saranno in grado di fornire ai propri clienti ulteriori servizi a valore aggiunto tramite specifiche applicazioni che la società fiorentina renderà disponibili nel corso dell’anno e che saranno installate su richiesta su ogni singolo terminale. Questi servizi comprendono la vendita della Firenze Card, la ricarica telefonica ed il pagamento della corsa con la conversione nella valuta richiesta dall’utente in base al tasso di cambio in vigore nel momento della transazione.
“Grazie alle nostra ultraventennale esperienza, alla conoscenza del mercato e all’approccio multivendor rispetto ai principali operatori del settore dei sistemi di pagamento siamo in grado di offrire ai tassisti una soluzione che permetterà di aumentare i ricavi con la vendita di un’ampia gamma di servizi per l’utente finale e di ottenere un risparmio consistente in quanto garantiamo il più basso costo per singola transazione”, ha commentato Attilio Serrone , Direttore Generale di Bassilichi.
L'iniziativa lanciata a Firenze rappresenta una tappa ulteriore nell’ampliamento dell’offerta del Gruppo nel settore dei sistemi di pagamento, come previsto dal piano industriale 2013-2017. Attualmente Bassilichi gestisce in outsourcing di circa 7.500 ATM e oltre 210.000 POS a livello nazionale fino al Corporate Banking e all’e-commerce. In particolare, Bassilichi gestisce 310 milioni di transazioni all’anno nel mondo POS per un valore transato pari a 20 miliardi di euro con un approccio multi banca sul fronte acquiring, usufruendo di risorse e tecnologie dislocate nei centri di competenza presenti a livello nazionale.
CONTENUTI CORRELATI

Alipay sbarca nei negozi italiani con Verifone

La piattaforma di pagamento cinese è utilizzata da 450 milioni di utenti. Nel mirino degli esercenti oltre 1,5 milioni di turisti. Ne parliamo con...

Mobile payments, nel 2017 il vero salto di qualità

Da tecnologia esordiente a parte di un ecosistema digitale intelligente: per i pagamenti da smartphone inizia l'anno della grande svolta. Con quattro ...

PA e pagamenti innovativi, lavoriamo per conciliare al meglio questo binomio

Il Salone dei Pagamenti dedica uno dei 5 percorsi tematici al mondo pubblico. A pochi giorni dall’inizio del grande evento sulla Payvolution, ...

I 5 macro-trend che stanno guidando i mobile payments nel mondo

Un mercato che triplicherà entro il 2020, vedrà acquisti di beni e servizi sempre più "leggeri”, avrà come protagonisti gli under 21. Ma...
ALTRI ARTICOLI

 

Le sei nuove professioni della Banca Intelligente

Per implementare le nuove opportunità dell’Artificial Intelligence servono nuovi professionisti capaci di far interagire mondo fisico e mondo...

 
Pagamenti

Pagamenti, la sfida della blockchain

Costruire un sistema dei pagamenti unico e universale, con transazioni più rapide, riduzione dei costi operativi e più sicurezza nella gestione...

 

L'intelligenza artificiale? Rende gli uomini … più umani

Secondo Paul Daugherty, Chief Technology & Innovation Officer di Accenture e uno dei guru mondiali dell'AI, la vera innovazione nasce dalla...
Bancaforte TV
Le relazioni industriali non devono gestire solo le emergenze – dice Alfio Filosomi, Responsabile Direzione...
Bancaforte TV
Il centro direzionale Green Life di Crédit Agricole a Parma punta su sostenibilità, green e socialità per...