22 Luglio 2018 / 10:43
Home banking a rischio “ex”

 
Sicurezza

Home banking a rischio “ex”

di Flavio Padovan - 6 Febbraio 2013
Sempre più partner traditi o abbandonati pubblicano per vendetta su internet foto imbarazzanti e dati riservati, inclusi quelli bancari. Lo rivela uno studio McAfee
Quando l'amore si fa social, la vedetta corre sul web. E così un “ex” rancoroso può diventare più pericoloso di un hacker professionista e nessun antivirus può fermare la sua collera. Lo hanno provato sulla loro pelle – o, meglio, sulla loro identità digitale – ben il 12% degli utenti internet, che, almeno una volta nella vita secondo uno studio di McAfee, hanno trovato pubblicate in rete non solo foto compromettenti, ma anche password, dati di account bancari, numeri di carta di credito e altre informazioni sensibili. Tutto postato da partner abbandonati. E se anche la strada scelta per la rappresaglia non è quella del pubblico ludibrio, le conseguenze non hanno minore impatto. Non ci credete? Provate a pensare di collegarvi online e trovare tutte le vostre credenziali per l'accesso ai servizi internet improvvisamente cambiate...
Il problema, secondo gli esperti di McAfee che hanno realizzato lo studio “Love, Relationship and Technology: when private data gets stuck in the middle of a breakup”, risiede nel fatto che il 50% degli utenti internet condivide informazioni personali o immagini intime con il partner o con amici, e il 95% crede che i propri dati personali siano al sicuro anche se il partner è a conoscenza delle password e credenziali di accesso.
Non rassicura più di tanto che il 12,5% di queste vendette tecnologiche sia una rappresaglia a uno “sgarbo 2.0”, come la tempestiva pubblicazione sul social preferito della foto scattata con il nuovo partner. A far riflettere è che il 60% di coloro che promettono vendette sul web, poi mettono in pratica la minaccia.
La morale degli esperti di McAfee è chiara: condividete l'amore, non i dati personali. Buon San Valentino.
CONTENUTI CORRELATI

Tutte le novità di Banche e Sicurezza 2018

Per affrontare il nuovo scenario caratterizzato da confini sempre più labili tra sicurezza fisica e digitale, le aziende propongono nuove soluzioni...

Branch Transformation e sicurezza fisica

L’evoluzione della sicurezza fisica nelle banche italiane sotto la spinta del digitale e le nuove misure per il contenimento dei rischi, come il...

Lo zen e l’arte della sicurezza

Nell’ambito del progetto Events in Art di ABIServizi, finalizzato a unire il mondo finanziario con quello artistico, i temi di Banche e Sicurezza...

La sicurezza in 7 passi

Gli account privilegiati sono un obiettivo prioritario della criminalità cyber. Andrea Argentin di CyberArk spiega cosa devono fare le banche per...
ALTRI ARTICOLI

 

Il lato oscuro delle intelligenze artificiali

Gli algoritmi ci stanno regalando conquiste positive in tanti campi, compreso quello della finanza e dei pagamenti. Ma bisogna stare attenti ai...

 
Pagamenti

Nuovo record: oltre il 95% dei clienti usa web e Atm

E' un vero boom per il mobile banking, salito in pochi anni dal 6 al 31%, e per l'Internet banking (dal 42 al 59%). Anche in Italia la user experience...

 

Luciano Floridi: «I pagamenti daranno all’Italia un digital shock»

Il filosofo italiano, docente dell’Oxford Internet Institute e direttore del Digital Ethics Lab, il 7 novembre sarà tra i protagonisti della...
Bancaforte TV
Gli effetti dirompenti della direttiva sul settore saranno al centro dell'edizione 2018, insieme ai nuovi...
Bancaforte TV
Secondo Salvatore Poloni, Condirettore Generale di Banco BPM, il welfare delle banche continua ad evolversi e...