20 Luglio 2018 / 12:45
L'identikit del cliente digitale

 
Fintech

L'identikit del cliente digitale

15 Luglio 2014
E' giovane, laureato e metropolitano l'utente che accede alla banca con un click da pc o in mobilità. Da un'indagine condotta dall’ABI in collaborazione con GfK-Eurisko ...
Un cliente su due utilizza l’Internet banking. Raddoppiano in un anno i clienti che accedono alla banca in mobilità. È quanto emerge dalla rilevazione condotta dall’ABI in collaborazione con GfK-Eurisko. I clienti, per le operazioni giornaliere come estratto conto, bonifici o pagamento bollette, preferiscono l’Internet banking per esigenze di comodità (78% del campione) e velocità (70%) e per la gestione del proprio risparmio in ottica “fai da te”.
L’adozione di una dimensione multicanale da parte delle banche consente al cliente di accedere ai servizi e ai prodotti con la modalità preferita (allo sportello, da casa o in mobilità con smartphone e tablet), in momenti diversi e per svolgere operazioni diverse.
Secondo lo studio, con una crescita pari all’84%, l’utilizzo dell’Internet banking è passato dal 26% nel 2008 al 48% nel 2013: con circa 14 milioni di utenti, il canale online è oggi utilizzato con la banca principale da un cliente su due. L’incidenza è maggiore se si considerano i clienti di più di una banca: il 61% opera online per i servizi finanziari.
Comodità (78%), risparmio di tempo (70%) e semplicità di controllo delle proprie spese (65%) sono le motivazioni principali dell’uso della propria banca via web. Raddoppiati in un anno invece i clienti che dichiarano di usare lo smartphone per dialogare in mobilità con la banca, ad oggi oltre 3 milioni di persone (pari all’11%). A fronte di un uso più marcato dei canali a distanza, la filiale bancaria continua ad essere visitata ancora da circa il 90% della clientela con modalità molto diverse dal passato, privilegiando sempre più lo sportello per l’assistenza e la consulenza nei momenti delle scelte finanziarie importanti e meno per l’operatività di routine che ormai viene assorbita dai nuovi canali distributivi.

Il profilo del cliente “tecnologico”

% clienti bancari che utilizzano l'e-banking suddivisi per età
Secondo l’indagine condotta dall’ABI in collaborazione con GfK-Eurisko , accedono alla banca con un click soprattutto i più giovani: circa il 68% dei clienti tra i 18 e i 34 anni , e il 62% tra i 35 e i 44 anni. A conferma della diffusione del canale Internet, è la crescita dell’utilizzo che emerge nelle altre fasce di clientela: dal 2008 a oggi, la clientela più anziana, quella compresa tra i 65 e 74 anni, che si interfaccia con la banca online è più che raddoppiata (dal 7% al 18%).
% clienti bancari che utilizzano l'e-banking suddivisi per istruzione
Sul fronte istruzione, il cliente ‘tecnologico’ ha generalmente livelli di istruzione superiori: utilizza l’online circa il 79% dei clienti laureati, con una incidenza più che doppia rispetto a chi ha una istruzione media inferiore. La scelta di un approccio ‘in autonomia’ con la propria banca di riferimento denota consapevolezza e fiducia nelle proprie capacità.
% clienti bancari che utilizzano l'e-banking suddivisi per centro abitato
Dall’indagine emerge inoltre che l’utilizzo del web si associa a esigenze di comodità, flessibilità e tempestività. Dove il centro abitato è più ampio e quindi dove le persone hanno maggiori esigenze di semplificare i propri spostamenti, maggiore è l’utilizzo dell’Internet banking: nelle città con oltre 100 mila abitanti il 55% circa della clientela usa l’online, il 42% invece nei centri con meno di 5 mila abitanti.
Infine, la banca “fai da te” è privilegiata da chi svolge attività autonome (l’incidenza di Internet banking è fra questi del 62%), rispetto a chi è lavoratore dipendente (55%) e a chi ricopre altre posizioni non professionali (35%).
CONTENUTI CORRELATI

Nuovo record: oltre il 95% dei clienti usa web e Atm

E' un vero boom per il mobile banking, salito in pochi anni dal 6 al 31%, e per l'Internet banking (dal 42 al 59%). Anche in Italia la user experience...

Internet e mobile banking ancora in crescita in Italia

Nell'ultimo biennio altri 2,3 milioni di italiani hanno iniziato ad utilizzare i canali digitali delle banche. E crescono rapidamente anche i...

Ci troviamo sui social

Una ricerca ABI - GfK Eurisko mette in luce come i giovani abbiano già una interazione molto forte con la banca digitale. E i nuovi canali di...

I social? Sempre più vicini

Cresce la presenza delle banche italiane sui social. Che vengono considerati ormai canali strategici non solo per l’attività di marketing e...
ALTRI ARTICOLI

 

Il lato oscuro delle intelligenze artificiali

Gli algoritmi ci stanno regalando conquiste positive in tanti campi, compreso quello della finanza e dei pagamenti. Ma bisogna stare attenti ai...

 
Pagamenti

Nuovo record: oltre il 95% dei clienti usa web e Atm

E' un vero boom per il mobile banking, salito in pochi anni dal 6 al 31%, e per l'Internet banking (dal 42 al 59%). Anche in Italia la user experience...

 

Luciano Floridi: «I pagamenti daranno all’Italia un digital shock»

Il filosofo italiano, docente dell’Oxford Internet Institute e direttore del Digital Ethics Lab, il 7 novembre sarà tra i protagonisti della...
Bancaforte TV
Secondo Salvatore Poloni, Condirettore Generale di Banco BPM, il welfare delle banche continua ad evolversi e...
Bancaforte TV
Le relazioni industriali non devono gestire solo le emergenze – dice Alfio Filosomi, Responsabile Direzione...