Newsletter

Clicking moves left

Gli Speciali 2017

 

Forum HR

Cultura e regole nella gestione delle risorse umane, evoluzione sociale e digitale, organzizazione, leve motivazionali, contratti, lavoro...

Unione Bancaria e Basilea 3

L’evento dell'ABI su risk management, capitale e vigilanza europea. 120 relatori, 12 sessioni e una tavola rotonda per fare il punto sulla...

Banche e Sicurezza

Le banche tra sicurezza fisica e digitale, sotto il ritmo incessante della trasformazione tecnologica. Come difendersi dalle nuove minacce?

Funding & Capital Markets

I contenuti della IV edizione dell'evento ABI sugli strumenti di funding a disposizione di banche e imprese, sul mercato dei capitali e...

Dimensione Cliente

Il cliente non cerca più prodotti o servizi ma una Customer Journey. Si muove da questo imperativo la nuova edizione del convegno dedicato...

Forum ABI Lab

Bank to the future - Il viaggio nell'ecosistema digitale di ABI Lab nelle 2 giornate di Milano del 21 e 22 marzo - Le videointerviste e i...

Clicking moves right

Home > Tecnologie

Tecnologie
Invia Stampa
La banca sul tablet? Ecco 10 trucchi per piacere ai clienti

La banca sul tablet? Ecco 10 trucchi per piacere ai clienti

La società di consulenza britannica Mapa ha analizzato le migliori app dell'industry bancaria in tutto il mondo. E ha stilato una "classifica" di buone pratiche da prendere a modello: dalla personalizzazione alla gestione dei social
Mattia Schieppati
È di poche settimane fa la notizia del "via libera" dato ad alcune banche dal Garante della privacy per identificare i propri clienti tramite l’analisi biometrica della firma apposta su tablet. La nuova procedura prevede che l’utente non firmi più su un normale foglio di carta, ma su un tablet elettronico “grafometrico" in grado di acquisire alcuni parametri biometrici della persona come il ritmo, la velocità, la pressione esercitata durante il movimento di firma (qui il testo integrale del provvedimento del Garante). I dati registrati durante la firma su tablet sono poi confrontati con quelli già memorizzati in precedenza al fine di consentire l’autenticazione informatica del cliente. Un tema di frontiera, che apre sicuramente sviluppi importanti nel campo dei servizi che già oggi tante banche stanno traghettando sui device mobili, smartphone e tablet.
Ma come insegna la storia della tecnologia dell'ultimo decennio, che ha abituato gli utenti al fatto che il valore aggiunto del “tech" deve sempre essere accompagnato da una certa attenzione per il design e la usability dello strumento o del software, il passo importante che resta da fare è lavorare su applicazioni banca-cliente che abbiano anche un appeal grafico. E consentano il massimo della personalizzazione, altro concetto chiave dell'epoca digital.
A mettere nero su bianco le caratteristiche dell'app “perfetta" per le banche che vogliono traghettare con successo parte dei propri servizi (e dei propri clienti) su tablet ci hanno pensato gli esperti della società di ricerca e consulenza britannica Mapa, specializzata proprio nell'orientare l'industry bancaria nell'utilizzo delle nuove tecnologie. E ha realizzato un report (scaricabile a pagamento; una preview gratuita la si trova qui) con analisi di mercato e consigli pratici che i responsabili delle attività mobile delle banche possono seguire per ottimizzare l'app mobile della propria azienda massimizzando, a favore del cliente, le funzioni di personalizzazione e di personal finance magement.
Concludendo con un decalogo di modelli, dieci buone pratiche già attivate da diverse aziende bancarie nel mondo, che possono essere presi a modello ciascuno per una peculiare caratteristica. Ecco la "top 10" secondo gli esperti di Mapa Research (e il motivo-categoria della "nomination" in questa speciale classifica).

Personalizzazione - Jyske Bank (Danimarca)

L'app per tablet realizzata dalla danese Jyske Bank permette agli utenti di personalizzare i widget per visualizzare i saldi dei conti, le ultime operazioni effettuate, tenere bozza delle prossime operazioni e un link per pagare i beneficiari preferiti. Gli utenti per aggiungere i widget devono solo toccare il segno "più" e possono poi riorganizzarli secondo le loro abitudini d'utilizzo o personalizzati.

Contatto diretto con l'operatore di banca – Société Générale (Francia)

Société Générale ha integrato un sistema messaggistica sicura nella sua applicazione per tablet, portando così anche sul canale mobile un servizio utilissimo ma generalmente ancora disponibile solo per utilizzo da pc. L'app garantisce invece la totale sicurezza anche nell'utilizzo mobile: all'interno di questo spazio protetto, gli utenti possono inviare e ricevere messaggi dal proprio gestore di banca e di salvare i messaggi e le bozze in un archivio sicuro.

Funzione drag & drop – Westpac (Australia)

L'applicazione di Westpac ha incorporato una funzione "drag and drop" (che consente cioè il trascinamento di elementi presenti nell'area di lavoro) per le diverse funzioni di utilizzo, funzione che in genere è complicata da gestire su tablet (mentre invece è la consuetudine su pc, quando per esempio si trascina un file in una cartella...).

Integrazione con i social media – BNP Paribas (Francia)

L'app per tablet di BNP Paribas consente di integrare i feed di Twitter in tempo reale in un modo anche visivamente accattivante. Un sistema per far "vivere" l'applicazione, che altrimenti svolge solo funzioni statiche, e di consentire all'utente di tenere sott'occhio il flusso informativo del social network anche durante lo svolgimento di operazioni bancarie.

Social media sharing – KBC (Belgio)

KBC consente ai clienti di condividere i loro obiettivi e strumenti di risparmio, pianificati attraverso l'app, direttamente su Facebook, facendoli diventare tema di discussione, di commento o di consiglio da parte degli "amici". Il tutto naturalmente in totale sicurezza.

Assistenza e accompagnamento del cliente – American Express (Stati Uniti)

Un pratico e immediato sistema di "segnaletica" rende accessibile anche a chi non è molto pratico di tablet l'app di American Express. Anche se alcune specificazioni possono sembrare superflue ("Toccare per evidenziare una dichiarazione precedente che si desidera visualizzare"), bisogna considerare che non tutti sono nativi digitali. Per la grande platea di utenti over 65, per esempio, un aiuto molto gradito.

Live Chat – BNP Paribas (Francia)

Oltre all'apertura social, l'app di BNP Paribas offre anche un servizio sicuro di live chat, attraverso il quale il cliente può avere in tempo reale assistenza e consiglio dal proprio consulente finanziario della banca.

Statistiche e storico delle operazioni – Nykredit (Danimarca)

L'accesso rapido e per chiavi di ricerca semplici allo storico delle proprie operazione e agli andamenti dei propri investimenti è una funzione molto apprezzata dai clienti, ben valorizzata dall'app di Nykredit. Che si spinge fino a monitoraggi interessanti sull'utilizzo delle proprie risorse.

Integrazione con video – Swedbank (Svezia)

Swedbank prevede il collegamento a un flusso live con Swedbank Direkt, il canale tv interno della banca che è così accessibili da dovunque a tutti i clienti.

Visualizzazione grafica – Citibank (Stati Uniti)

I clienti di Citibank possono per esempio visualizzare le immagini di assegni trattati, una caratteristica unica per le app per tablet.
5 Giugno 2013

Articoli correlati

 

Guida Tassazione 2017

Sullo scaffale

Elenco degli Sportelli Bancari 2017

Elenco degli Sportelli Bancari 2017

In 640 pagine, il panorama più esauriente delle 28.000 filiali e dei 1.400 negozi finanziari operanti in Italia, contenente le principali informazioni ...

Convegni ABI

CREDITO AL CREDITO 2017

CREDITO AL CREDITO 2017

Roma, Palazzo Altieri - 26 e 27 ottobre 2017