21 Febbraio 2019 / 15:30
La bancassicurazione guarda al digitale

 
Fintech

La bancassicurazione guarda al digitale

3 Ottobre 2018
L'insurtech italiana Yolo si propone come partner di banche e assicurazioni. Per offrire prodotti on-demand disegnati sulla base dei profili dei clienti e per sviluppare insieme piattaforme fondate su un'esperienza d'uso completamente digitale in grado di soddisfare le esigenze dei nuovi consumatori. Ne parla Gianluca De Cobelli, Ceo di Yolo

Come sta evolvendo il mercato assicurativo?

“Il settore assicurativo sta attraversando un grande trasformazione dovuta alla forza disruptive della digitalizzazione: le esigenze dei consumatori stanno cambiando e gli attuali canali di distribuzione devono evolvere di conseguenza. Secondo quanto emerge da diverse ricerche, ad esempio, l’85% dei millennials ritiene che le polizze assicurative non coprano i loro bisogni e l’87% dei clienti si dichiara insoddisfatto della gestione dei sinistri e della customer care. Di conseguenza le compagnie assicurative hanno iniziato ad investire fortemente nell’insurtech: negli ultimi 5 anni solo i rami vita e salute hanno attratto oltre 5 miliardi di dollari, addirittura il 20% in più rispetto ai rami danni e infortuni. Inoltre, nel secondo trimestre di quest’anno si è registrato il record storico di 71 transazioni nel mercato insurtech”.

Che cosa chiedono oggi i clienti oggi alla loro assicurazione?

“La tecnologia sta imponendo una nuova cultura e un modello di business diverso, per adattarsi ad una nuova tipologia di cliente che sta emergendo, con nuovi bisogni: il consumatore digitale, che attraversa trasversalmente le varie fasce d’età, vuole trasparenza, convenienza, semplicità e assistenza. In una sola parola vuole una customer experience che lo soddisfi in toto, non solo nella fase di sottoscrizione della polizza, ma in tutte le fasi del suo ciclo di vita, a partire dalla gestione del sinistro. Di conseguenza l’offerta assicurativa deve diventare “cliente-centrica” basandosi su tre pilastri fondamentali: i prodotti devono essere disegnati per rispondere ai bisogni del target garantendo una customer experience “frictionless” end-to-end; l’approccio dev’essere “data driven” basato sull’utilizzo di una Data Management Platform (DMP); la piattaforma alla base dev’essere flessibile e scalabile”.

In che modo Yolo può supportare un modello innovativo di bancassicurazione?

“Grazie all’utilizzo di un approccio “lean e cliente-centrico”, fondamentale per accelerare la costruzione di una proposta di bancassicurazione digitale in grado di superare i principali fattori che fungevano da blocco. In questo senso Yolo è un’enabler tegnologico che da un lato semplifica l’integrazione con le compagnie assicurative, dall’altro consente lo sviluppo di nuove piattaforme fondate su un’esperienza d’uso completamente digitale. Yolo consente infine di sviluppare un’offerta di prodotti on-demand disegnati sulla base dei profili dei clienti bancari, con una gestione integrata end-to-end del ciclo di vita del cliente (acquisizione, assistenza, gestione sinistri e upselling)”.
CONTENUTI CORRELATI

Bancassicurazione, welfare motore di cambiamento

I risultati della ricerca di MBS Consulting sui fabbisogni delle famiglie italiane indica la necessità di superare il modello tradizionale di...

L'intelligenza artificiale migliora anche la relazione

Tecnologie come machine learning, AI, IoT, big data e advanced analtycs devono essere utilizzate anche per offrire una migliore customer experience e...

Bancassicurazione, centro di innovazione

Dalla polizza tradizionale a un ecosistema di servizi interconnessi. Dedicati alla mobilità, alla salute, all'abitazione. Ecco come la...

La sicurezza? Viaggia con te

Telematica, Internet of things e Data analysis trasformano il mondo della bancassurance, portando al cliente nuovi servizi con un alto tasso di...
ALTRI ARTICOLI

 

Emozioni e nuova fiducia, le banche e il digital marketing

Nella relazione con il cliente il futuro si giocherà sull’intelligenza artificiale, tra chatbot, IoT, mobile, realtà virtuale, strumenti di...

 
Pagamenti

Open Banking, un gateway in-house per UniCredit

Il Gruppo guidato da Mustier ha preferito realizzare al proprio interno la soluzione per la compliance alla PSD2. Per rispondere in modo più efficace...

 
Fintech

Open Banking, oltre la compliance

Per Paolo Zaccardi, CEO Fabrick, le banche italiane stanno ormai completando le ultime attività per il primo test del 14 marzo. Ma la vera sfida...
A differenza di quello che accade nell'area dell'euro, in Italia il funding delle imprese è ancora largamente...
L'open banking è stato al centro di numerose sessione del Salone dei Pagamenti 2018. Sara Marcozzi, Senior...