Newsletter

Clicking moves left

Gli Speciali 2017

 

Forum HR

Cultura e regole nella gestione delle risorse umane, evoluzione sociale e digitale, organzizazione, leve motivazionali, contratti, lavoro...

Unione Bancaria e Basilea 3

L’evento dell'ABI su risk management, capitale e vigilanza europea. 120 relatori, 12 sessioni e una tavola rotonda per fare il punto sulla...

Banche e Sicurezza

Le banche tra sicurezza fisica e digitale, sotto il ritmo incessante della trasformazione tecnologica. Come difendersi dalle nuove minacce?

Funding & Capital Markets

I contenuti della IV edizione dell'evento ABI sugli strumenti di funding a disposizione di banche e imprese, sul mercato dei capitali e...

Dimensione Cliente

Il cliente non cerca più prodotti o servizi ma una Customer Journey. Si muove da questo imperativo la nuova edizione del convegno dedicato...

Forum ABI Lab

Bank to the future - Il viaggio nell'ecosistema digitale di ABI Lab nelle 2 giornate di Milano del 21 e 22 marzo - Le videointerviste e i...

Clicking moves right

Home > Pagamenti

Pagamenti
Invia Stampa
Nasce SIA Central Europe

Nasce SIA Central Europe

Concentrate le attività del Gruppo in 12 Paesi dell'Europa Centrale. Un hub per crescere ancora
Sia rilancia la sua presenza all'estero trasformando la sua controllata ungherese GBC – che assume il nome di SIA Central Europe – in un hub per lo sviluppo del business nell'Europa centrale.
Nella società magiara, leader nel suo Paese nella gestione terminali ATM e POS e nel processing delle transazioni di pagamento, saranno concentrate le attività del gruppo in Austria, Romania, Slovacchia, Repubblica Ceca, Slovenia, Croazia, Bosnia Erzegovina, Serbia, Montenegro, Albania e Macedonia.
La strategia
Con questa operazione Sia, coerentemente con il Piano strategico triennale, intende consolidare e ampliare la presenza del gruppo in Ungheria e negli altri Paesi dell'area attraverso la proposta di soluzioni tecnologiche innovative e competitive nel settore dei pagamenti per istituzioni finanziarie e corporate, nel rispetto dei requisiti di “compliance” alle normative europee (SEPA, PSD etc.). La società magiara, come hub del Gruppo SIA nell’Europa centrale, diventa il “competence center” per la gestione dei terminali ATM e POS e nell’ambito dello switching delle transazioni.
Le attività di SIA Central Europe si concentranno su quattro aree di business:
  • full processing (issuing e acquiring) delle transazioni effettuate con carte di debito/credito, prepagate, fedeltà, gift e fuel card, da proporre ad un ampio target di clienti in ambito finanziario e, tra l’altro, anche a società petrolifere e operatori di telefonia mobile;
  • gestione terminali e servizi a valore aggiunto, tra cui soluzioni avanzate per la gestione di ATM e POS, frodi e contenziosi, da offrire ad esempio a merchant virtuali e grandi retailer internazionali
  • compliance e reporting con innovative piattaforme tecnologiche per la sorveglianza dell’operatività sui mercati finanziari, da destinare ai principali gruppi bancari
  • servizi di rete per la connettività e per la messaggistica attraverso l’infrastruttura a banda larga SIAnet, un network ad alta velocità ad uso di banche, retailer e anche di payment institutions (i nuovi soggetti non bancari introdotti dalla direttiva europea PSD).
Il contesto geografico di riferimento
L’Europa centrale riveste un ruolo di particolare interesse strategico per il Gruppo SIA visto che, secondo le stime della World Bank, il prodotto interno lordo dei paesi dell’area crescerà mediamente tra il 2010 e il 2013 più del doppio rispetto a quello dei paesi dell’area euro (3,9% contro 1,7%). Inoltre, in forte aumento nel medesimo periodo sono anche le transazioni con carta con un CAGR (Compound Annual Growth Rate) del 10% rispetto al 6% dell’area euro, il numero delle carte di pagamento (CAGR pari al 9% contro il 3%) e, più in generale, il volume complessivo delle transazioni di pagamento con un CAGR del 10% rispetto al 5% (fonte Datamonitor e Boston Consulting Group).
“I dati macroeconomici confermano la dinamica positiva dei paesi dell’Europa centrale che mostrano alti tassi di crescita ed esprimono al contempo una forte domanda di servizi innovativi – ha dichiarato Massimo Arrighetti, Amministratore Delegato di SIA – Per questi motivi, abbiamo deciso di focalizzarci su quell’area valorizzando la nostra controllata ungherese che, di fatto, costituisce un importante avamposto per affermare l’offerta tecnologica del Gruppo”.
15 Luglio 2011

Articoli correlati

 

Guida Tassazione 2017

Sullo scaffale

Elenco degli Sportelli Bancari 2017

Elenco degli Sportelli Bancari 2017

In 640 pagine, il panorama più esauriente delle 28.000 filiali e dei 1.400 negozi finanziari operanti in Italia, contenente le principali informazioni ...

Convegni ABI

CREDITO AL CREDITO 2017

CREDITO AL CREDITO 2017

Roma, Palazzo Altieri - 26 e 27 ottobre 2017