Newsletter

Clicking moves left

Gli Speciali 2017

 

Forum HR

Cultura e regole nella gestione delle risorse umane, evoluzione sociale e digitale, organzizazione, leve motivazionali, contratti, lavoro...

Unione Bancaria e Basilea 3

L’evento dell'ABI su risk management, capitale e vigilanza europea. 120 relatori, 12 sessioni e una tavola rotonda per fare il punto sulla...

Banche e Sicurezza

Le banche tra sicurezza fisica e digitale, sotto il ritmo incessante della trasformazione tecnologica. Come difendersi dalle nuove minacce?

Funding & Capital Markets

I contenuti della IV edizione dell'evento ABI sugli strumenti di funding a disposizione di banche e imprese, sul mercato dei capitali e...

Dimensione Cliente

Il cliente non cerca più prodotti o servizi ma una Customer Journey. Si muove da questo imperativo la nuova edizione del convegno dedicato...

Forum ABI Lab

Bank to the future - Il viaggio nell'ecosistema digitale di ABI Lab nelle 2 giornate di Milano del 21 e 22 marzo - Le videointerviste e i...

Clicking moves right

Home > Pagamenti

Pagamenti
Invia Stampa
Pagamenti elettronici, con il decreto scatta l'obbligo

Pagamenti elettronici, con il decreto scatta l'obbligo

Il MISE ha emanato il provvedimento che impone ai professionisti di accettare la moneta elettronica per transazioni superiori a 30 euro. Fino al 30 giugno l'obbligo è limitato ai titolari di attività di maggiori dimensioni
Flavio Padovan
Nuovo passo avanti per la diffusione dei pagamenti elettronici e l'attuazione dell'Agenda Digitale. Il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE), di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, ha emanato il decreto interministeriale che individua criteri di gradualità e sostenibilità alla norma (contenuta nell'art.15 del Decreto Crescita 2.0) che garantisce ai cittadini la facoltà di utilizzare la moneta elettronica non solo per l'acquisto di beni e servizi presso le aziende, ma anche per il pagamento dei professionisti.
Con l’entrata in vigore di questo decreto interministeriale, che avverrà tra sessanta giorni, diverrà così obbligatorio accettare le carte di debito per i pagamenti di importo superiore ai 30 euro da parte di tutti gli esercenti di attività commerciali e professionali. Quindi anche le parcelle di avvocati, medici, architetti, notai, dentisti e consulenti potranno essere saldate con moneta elettronica, riducendo l'uso del contante e favorendo la trasparenza e la tracciabilità delle transazioni.
Tenuto conto del rilevante numero di soggetti destinatari delle disposizioni, è stabilito che fino al 30 giugno 2014 l’obbligo varrà solo per le attività commerciali o professionali di maggiore dimensione, ossia quelle aventi un fatturato superiore a 200 mila euro (si fa riferimento a quello dell’anno precedente).
In ogni caso, è espressamente previsto che entro i novanta giorni successivi all’entrata in vigore di questo decreto, e quindi entro la fine di aprile, le modalità di adeguamento per i soggetti con fatturato inferiore a 200 mila euro inizialmente esclusi potranno essere definite attraverso un ulteriore decreto, che potrà fissare nuove soglie minime di importo e nuovi limiti minimi di fatturato.
Si potrà anche prevedere l’estensione dell’obbligatorietà di pagamento agli strumenti di pagamento basati su tecnologie mobili.
“Con questo provvedimento – ha dichiarato il Ministro dello Sviluppo Economico Flavio Zanonato - si dà ulteriore attuazione ai programmi dell’Agenda Digitale, favorendo i consumatori nei loro acquisti attraverso una più ampia diffusione della moneta elettronica e garantendo maggiore tracciabilità per le transazioni con imprese e professionisti”.
27 Gennaio 2014

Articoli correlati

 

Guida Tassazione 2017

Sullo scaffale

Elenco degli Sportelli Bancari 2017

Elenco degli Sportelli Bancari 2017

In 640 pagine, il panorama più esauriente delle 28.000 filiali e dei 1.400 negozi finanziari operanti in Italia, contenente le principali informazioni ...

Convegni ABI

CREDITO AL CREDITO 2017

CREDITO AL CREDITO 2017

Roma, Palazzo Altieri - 26 e 27 ottobre 2017