20 Luglio 2018 / 12:43
Tutto il FinTech italiano in una mappa

 
Fintech

Tutto il FinTech italiano in una mappa

di Mattia Schieppati - 7 Gennaio 2016
La redazione di StartupItalia, il sito-blog promosso da Che Banca!, ha realizzato un censimento completo delle imprese tecnologiche innovative in ambito finanziario: dall’algoritmo di Buzzoole che identifica gli influencer del proprio mercato al sistema di mobile payment di Scloby utilizzabile come registratore di cassa, dalle soluzioni di Cryptolab per proteggere i dati sensibili in rete all’investor social network di Advise Only. Per Roberto Ferrari, AD di Che Banca!, il treno Fintech sta diventando un missile …
«Questa mappa è aperta ed è solo lo step zero, un punto di partenza. La aggiorneremo periodicamente, anche grazie alle vostre segnalazioni. Intanto, buona navigazione». Un punto di partenza, certo, ma un lavoro molto importante quello realizzato dalla redazione di StartupItalia!, il sito-blog di informazione promosso da Che Banca!: si tratta della prima mappatura completa dell'universo delle start-up FinTech italiane, consultabile a questo link.
Una visualizzazione immediata e decisamente suggestiva delle realtà che stanno realizzando soluzioni innovative nel campo dell’e-commerce, le piattaforme di crowdfunding, le app dedicate ai pagamenti, tutte raccolte in una sola mappa navigabile (il sistema è quello di Google Maps), con a corredo una descrizione dettagliata e i dati tecnici: settore di riferimento, fondatori, anno di fondazione, l'investimento iniziale, contatti.
Dalla mappa è possibile accedere alle schede delle 71 start-up censite. Clicca qui per andare alla mappa

8 realtà su 10 sono al Nord

Sono 71 le realtà censite nella mappa e appare evidente il gap che anche in questo settore separa il Nord Italia, dove si concentra l'80% delle start-up, e il resto del Paese, con il grande vuoto del Sud. Servizi bancari e finanziari, sicurezza, e-commerce, e-payment, ma anche piattaforme di crowdfunding sono i settori di attività in cui spaziano queste imprese innovative (vedi sotto la tabella con le 10 più interessanti realtà italiane).

Le start-up più FinTech d'Italia

Un comparto in piena esplosione ma l’Italia …

Si tratta di uno strumento utilissimo in primis per gli operatori del settore, che in questo modo hanno la possibilità di tenere costantemente sott'occhio lo sviluppo di questo ambito d'innovazione che è tra i più promettenti nel panorama delle start-up italiane. Come ha osservato Roberto Ferrari, AD di Che Banca!, «il treno FinTech sta diventando un missile. Già nel 2014 gli investimenti globali erano raddoppiati rispetto al 2012, portandosi a 12 miliardi di dollari. I dati del 2015 fino a tre mesi dalla fine, fonte CBInsight, sono già a oltre 10 miliardi e l’ultimo mese registrato, settembre, è stato quello record, con circa 5 miliardi». Ancora notevole, però, la distanza tra il tessuto innovativo italiano e l'Europa. Continua Ferrari: «L’Italia non è al passo. Per dare un'idea, nel primo semestre il venture capital ha investito in Italia 20 milioni di euro, per oltre 5 mila start-up. In Francia nello stesso semestre sono stati investiti 431 milioni, in Germania 1,05 miliardi, in UK 1,41 miliardi».
Come confermato dal Sole24Ore in un recente approfondimento quello delle Start-up FinTech è un comparto in piena esplosione, che per il momento parla però soprattutto americano. I tre quarti degli investimenti ricadono negli Stati Uniti, dove i colpi più clamorosi del 2014 sono stati i 3,5 miliardi di dollari immessi da vari fondi in First Data e gli 865 milioni di dollari raccolti a Wall Street da Lending Club. Casi fortunati? Forse. Chissà se a qualcuna delle realtà italiane mappate toccherà una fortuna del genere ...
CONTENUTI CORRELATI

Luciano Floridi: «I pagamenti daranno all’Italia un digital shock»

Il filosofo italiano, docente dell’Oxford Internet Institute e direttore del Digital Ethics Lab, il 7 novembre sarà tra i protagonisti della...

People-First Strategy, i 5 passi da compiere

Nei prossimi anni anche nelle banche cambieranno skill e professionalità, con attività destinate a sparire o a essere automatizzate e altre, nuove,...

Le sei nuove professioni della Banca Intelligente

Per implementare le nuove opportunità dell’Artificial Intelligence servono nuovi professionisti capaci di far interagire mondo fisico e mondo...

L'intelligenza artificiale? Rende gli uomini … più umani

Secondo Paul Daugherty, Chief Technology & Innovation Officer di Accenture e uno dei guru mondiali dell'AI, la vera innovazione nasce dalla...
ALTRI ARTICOLI

 

Il lato oscuro delle intelligenze artificiali

Gli algoritmi ci stanno regalando conquiste positive in tanti campi, compreso quello della finanza e dei pagamenti. Ma bisogna stare attenti ai...

 
Pagamenti

Nuovo record: oltre il 95% dei clienti usa web e Atm

E' un vero boom per il mobile banking, salito in pochi anni dal 6 al 31%, e per l'Internet banking (dal 42 al 59%). Anche in Italia la user experience...

 

Luciano Floridi: «I pagamenti daranno all’Italia un digital shock»

Il filosofo italiano, docente dell’Oxford Internet Institute e direttore del Digital Ethics Lab, il 7 novembre sarà tra i protagonisti della...
Bancaforte TV
Secondo Salvatore Poloni, Condirettore Generale di Banco BPM, il welfare delle banche continua ad evolversi e...
Bancaforte TV
Le relazioni industriali non devono gestire solo le emergenze – dice Alfio Filosomi, Responsabile Direzione...