21 Maggio 2019 / 16:56
 
Progetto senza titolo 2019 03 04T195324.435

 
Banca

Sostenibilità, anche Iccrea aderisce al progetto Esosport

di Flavio Padovan - 04 marzo 2019
Presso le sedi di Milano e Roma della banca è iniziata la raccolta di scarpe sportive esauste. Diventeranno pavimento di parchi giochi per i bambini e piste di atletica

Continua a crescere la rete di partner di Esosport, l'iniziativa nata per favorire il corretto smaltimento delle scarpe sportive esauste e per promuovere il modello dell'economia circolare e del rispetto dell'ambiente.

 

Da venerdì 1 marzo 2019 anche il Gruppo Bancario Iccrea ha aderito al progetto ideato da ESO Società Benefit guidata da Nicolas Meletiou. Presso la sede romana di via Lucrezia Romana e quelle milanesi di via Revere, via Esterle e del Pioltello sono stati installati i contenitori ESObox esosport run, dove i dipendenti hanno iniziato a conferire vecchie scarpe sportive, sneakers, scarpe da running o infradito (ogni tipo di calzatura è accettata, l’importante è che abbia la suola in gomma).

 

Il progetto si colloca nell’ambito del riciclo, ma fa anche un passo in avanti posizionandosi nel contesto dell’upcycling: la conversione di materiali di scarto, grazie ad un processo di separazione della suola dalla tomaia, genera materia prima seconda che può essere restituita alla comunità e al territorio da cui proviene. Ed è così che le vecchie scarpe, che si sarebbero accumulate in discarica, iniziano una seconda vita, diventando pavimentazione morbida e resistente per i parchi giochi dei bambini con l'iniziativa “Il Giardino di Betty”, o piste di atletica con il progetto “La Pista di Pietro”, promosso in ricordo di Pietro Mennea.

 

Gruppo bancario Iccrea ha aderito per dare un segnale forte del suo impegno su questioni importanti per le future generazioni quali la protezione dell'ambiente e l’economia circolare. “L’attenzione ai temi della sostenibilità ambientale ed al risparmio energetico – commenta Marco Vernieri (a destra nella foto), Chief Human Resources Officer del Gruppo bancario Iccrea – rappresenta una priorità per il costituendo Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea. Questa iniziativa caratterizza ulteriormente l’approccio in termini di Corporate Social Responsability che il Gruppo continua a promuovere per la tutela dell’ambiente, sulla base del principio etico che il rispetto per le generazioni future inizia da oggi, anche con azioni di sensibilizzazione e formazione all’interno dell’azienda”.

 

Ogni piccolo gesto, come il riciclo di una vecchia scarpa, può rappresentare un valore per la sostenibilità ambientale, afferma Nicolas Meletiou (a sinistra nella foto), Managing Director ESO, oltre a rappresentare un messaggio educativo di grande importanza: l’economia circolare è una grande opportunità da cogliere per ridurre l’impatto dei rifiuti nell’ambiente e siamo felici che il Gruppo Bancario Iccrea abbia colto la valenza del nostro progetto”.

In primo piano
Un disclaimer al termine di un filmato garantisce la trasparenza e la correttezza di una pubblicità...
Per le banche fare modern marketing resta fondamentale anche nel nuovo contesto disegnato dal regolamento...