22 Settembre 2019 / 05:35
 
Issuing, BNL sceglie Card 3.0 di TAS

 
Pagamenti

Issuing, BNL sceglie Card 3.0 di TAS

di Flavio Padovan - 8 Gennaio 2019
Il gruppo guidato da Valentino Bravi realizzerà l'intero sistema di card management della banca
Importante successo per TAS. Il gruppo italiano guidato dall'amministratore delegato Valentino Bravi ha vinto la gara indetta da BNL – Gruppo BNP Paribas per lo sviluppo della nuova piattaforma di emissione carte di debito, di credito e prepagate così come previsto dal Piano Strategico Domestic Market 2020.
 
L'obiettivo del progetto avviato è riallineare l'infrastruttura tecnologica della banca per rispondere adeguatamente alle esigenze del mercato, abilitare una più efficace Customer Digital Experience e rafforzare la relazione con i clienti finali Retail e Corporate.
 
La soluzione scelta per raggiungere questi obiettivi è Card 3.0 di TAS, soluzione di issuing di ultima generazione che, sviluppata all'interno della più ampia suite cashless 3.0, supera il concetto tradizionale di Card Management System configurandosi come una piattaforma per la gestione di tutti i prodotti di pagamento, svincolati dal supporto fisico e interfacciabili da una pluralità di dispositivi e canali, con un'offerta customizzabile in base alla tipologia di utente.
 
Card 3.0 – spiega la società in una nota - permetterà alla banca di accelerare il proprio go to market, liberandosi progressivamente e senza rischi degli attuali sistemi legacy.
 
"La tendenza in atto nell'e-payment - spiega Valentino Bravi - porta all'unificazione dei servizi di pagamento con quelli a valore aggiunto. In un vicino futuro l'atto del pagamento in sé sarà reso sempre più trasparente, e il punto di contatto della Banca col proprio cliente sempre più a rischio disintermediazione". Per scongiurare questo rischio, continua Bravi ,"abbiamo investito con largo anticipo sul nostro portafoglio applicativo, e siamo tra i primi in grado di offrire una tecnologia che abilita al paradigma "banking as a platform", consentendo alla Banca di sfruttare il 'network effect' e creare un florido ecosistema di business con gli altri operatori dell'universo interconnesso, nel quale i suoi clienti attuali o potenziali già operano".
 
L'architettura tecnologica che sottende a Card 3.0, comune a tutti i nuovi rilasci di TAS in ambito Global Payments, è volta ad ottimizzare e rendere fruibili i singoli microservizi che compongono i processi di pagamento, per consentire alla banca ampia flessibilità e rapidità di implementazione di nuove funzionalità e nuovi use case, anche in collaborazione con attori terzi.
 
La suite Cashless 3.0 di TAS Group copre tutto il ciclo di vita dei prodotti di pagamento, compresi gli aspetti di gestione frodi, dispute, clearing con i Card Network internazionali, tokenizzazione e sicurezza. Una piattaforma cloud-ready, attivabile progressivamente nei suoi molteplici componenti modulari, facilmente integrabile con il core banking dell'ambiente target.
 
"Volevamo una soluzione flessibile, in grado di modernizzare i nostri sistemi di monetica, e di estendere il nostro portafoglio di prodotti e servizi in risposta alle esigenze di un mercato sempre più competitivo e in trasformazione. Abbiamo identificato nella proposta di TAS Group la migliore risposta possibile per la nostra strategia di crescita", dichiara Massimo Romagnoli, CIO di BNL-BNP Paribas.
 
Tra le prime milestone del progetto di roll-out della nuova piattaforma di Card Management si prevede l'emissione di carte prepagate innovative per la clientela Business del Gruppo, seguite da prodotti legati al credito nel mondo Retail.
In primo piano
Per presidiare più da vicino il cambio di paradigma che sta affrontando il mondo bancario sotto la spinta...
Simone Capecchi, Data Driven Solutions & Consultancy - Italy & European HQ, Executive Director, CRIF e David...